Honda svela il suo ‘Cooperative Mobility Ecosystem’ al CES 2017

Honda svela il suo ‘Cooperative Mobility Ecosystem’ al CES 2017

9 gen, 2017

• In display una collaborazione che mette in evidenza l’innovazione aperta; offre mobilità intelligente, connessa e divertimento per il futuro

• Assistenza alla guida in moto e investimenti in R&S nel concept car Neuv di Honda

• Esperienze dimostrative in vetrina delle collaborazioni con i partner, tra cui e DreamWorks

Fonte: Honda Motor Company

 

Las Vegas, USA. 5 febbraio 2016. Honda ha presentato il suo al CES 2017 di Las Vegas, che collega il potere dell’intelligenza artificiale, della robotica ed i dati per trasformare l’esperienza di mobilità del futuro e migliorare la qualità della vita dei clienti.

Caratterizzato da un certo numero di dimostrazione prototipi e concept di tecnologia al CES, il concept di Honda immagina un futuro in cui i veicoli potranno comunicare tra loro e le infrastrutture ridurranno la congestione del traffico ed elimineranno gli incidenti stradali, aumentando la produttività degli utenti della strada e la distribuzione di nuovi tipi di esperienze di intrattenimento nel veicolo.

I veicoli creeranno un nuovo valore, fornendo servizi in modo autonomo quando non saranno in uso dai loro proprietari.

Honda ha anche annunciato collaborazioni tecnologiche con Visa, e start-up Innovation attraverso il Developer Studio Honda e programmi open Innovation Honda Xcelerator con sede al nella .

Sostenendo il tema ‘Cooperative Mobility Ecosystem’, Honda ha presentato la Honda Neuv, una concept car elettrica automatizzata dotata di un’intelligenza artificiale (AI) ‘motore di emozione’ “e assistente personale automatizzato, la creazione di nuove possibilità di interazione umana e il nuovo valore per i clienti.

La società di mobilità globale ha anche rivelato l’, un concetto di moto che applica la tecnologia robotica di Honda per mantenere l’equilibrio.

I visitatori della mostra di Honda (LVCC, North Hall – 7312) possono sperimentare la tecnologia robotica Honda in prima persona dall’”esame di guida’” UNI-CUB, dispositivo di mobilità personale di auto-bilanciamento della società.

“Fin dalla fondazione, Honda si è concentrata sulla creazione di tecnologie che aiutano le persone”, ha detto , e CEO di Honda R&D Co., Ltd. “Il nostro obiettivo è quello di mostrare un percorso tecnologico del futuro che si traduce in un’esperienza di mobilità ridefinita”.

Quanto segue è una sintesi dei concetti di prodotto e tecnologiche indicate sulla mostra Honda al CES 2017:

Honda Riding Assist Moto

In un debutto mondiale al CES, Honda ha svelato la sua tecnologia Assist Riding Moto, che sfrutta la tecnologia robotica di Honda per creare una moto auto-bilanciata che riduce notevolmente la possibilità di cadere, mentre la moto è a riposo. Piuttosto che fare affidamento su giroscopi, che aggiungono una grande quantità di peso e alterano l’esperienza di guida, come annunciato da altre società, la Honda Moto Riding Assist incorpora una tecnologia originariamente sviluppata per il dispositivo di mobilità personale UNI-CUB della società.

Honda Neuv

Progettato per creare nuove possibilità per i clienti, il Neuv (si pronuncia ‘ “nuova-v’”), che sta per New Electric Urban Vehicle, è un concept di veicolo la cui genesi è basata sul fatto che i veicoli di proprietà privata sono fermi al minimo per il 96 per cento di il tempo. Il Neuv esplora l’idea di come creare nuovo valore per il suo proprietario da funzionare come un veicolo automatizzato in condivisione, raccogliendo e portando i clienti a destinazioni locali quando il proprietario non utilizza la macchina. Il Neuv può anche rivendere energia alla rete elettrica durante i periodi di forte domanda quando non è in uso. Queste attività hanno il potenziale di creare un nuovo modello di business per i clienti intraprendenti.

“Abbiamo progettato Neuv per diventare più prezioso per il proprietario grazie all’ottimizzazione e la monetizzazione dei tempi di fermo del veicolo”, ha dichiarato , Principal Designer, Honda R&D Americas.

Neuv funziona anche come premuroso e disponibile aIl’assistenza che utilizza un “motore ad emozione’”, una tecnologia emergente sviluppata da Honda e SoftBank (Cocoro SB Corp.). Chiamato HANA (Honda Network Automated Assistant), nella sua applicazione nel Neuv, il “motore ad emozione’” imparerà dal conducente rilevando le emozioni dietro i giudizi del guidatore e poi, sulla base delle decisioni del passato del guidatore, farà nuove scelte e raccomandazioni. HANA può controllare il benessere emotivo del guidatore, formulare raccomandazioni di musica basata sull’umore e può essere il supporto di routine giornaliero della guida del proprietario.

Il Neuv dispone di una completa interfaccia touch-panel che consente sia il guidatore che il passeggero di accedere a un’esperienza semplice e conveniente. Il veicolo è dotato di due posti, un bagagliaio sul retro, e un pattino elettrico per “l’ultimo miglio”. Il Neuv dispone anche di eccezionale visibilità verso l’esterno tramite un avvolgente parabrezza panoramico e una linea di cintura inclinata che rende le manovre facili.

Al CES, Honda ha lanciato il suo concept “Safe Swarm’”, che utilizza bio-mimetismo – replicando il comportamento di un banco di pesci – per creare un’esperienza di guida più sicura, più efficiente e piacevole. La dimostrazione Honda Safe Swarm immerge i visitatori in un mondo dove i veicoli condividono la strada comunicando tra loro utilizzando la comunicazione a corto raggio dedicata (DSRC) per supportare il guidatore nel negoziare situazioni di guida complesse.

Il concept Safe Swarm consente i veicoli di operare in modo cooperativo, consentendo una guida più efficiente, a basso stress e, in ultima analisi, la mobilità senza collisioni.

“L’età autonoma è spuntata, e la Honda, come tutte le case automobilistiche, sta lavorando per perfezionare e far progredire questa tecnologia per raggiungere il nostro obiettivo di una società senza collisioni entro il 2040″, ha detto Frank Paluch, Presidente, Honda R&D Americas.

“L’utilizzo della comunicazione veicolo-veicolo e quella da veicolo a infrastruttura attingendo a big data e all’intelligenza artificiale, la Honda lavorerà con gli altri per creare un ambiente in cui sono previsti e gestite le condizioni della strada e le collisioni vengono evitate.”

Honda UNI CUB

L’esposizione della consente ai partecipanti del CES di sperimentare un dispositivo di mobilità personale auto-bilanciata, che consente al pilota seduto di controllare la velocità, muoversi in qualsiasi direzione e fermarsi, il tutto semplicemente spostando il proprio peso corporeo.

All’inizio di quest’anno, l’azienda ha aperto le API del UNI-CUB, cercando di facilitare la creazione di software in grado di controllare il dispositivo da uno smartphone e da altri dispositivi, che fornirebbe il potenziale per espandere il suo valore e la funzionalità per le persone.

Con la possibilità di muoversi liberamente avanti, indietro, da lato a lato e in diagonale, UNI-CUB può rapidamente e facilmente manovrare tra le persone.

Open Innovation & Collaboration

Continuando la sua ricerca di innovazione e di collaborazione aperta, Honda ha anche annunciato iniziative con gli imprenditori, le start-up e marchi globali di tecnologia tramite l’Honda Silicon Valley Lab.

Visa

Sulla collaborazione di pagamento mobile delle imprese al Mobil World Congress dello scorso anno, Honda sta conducendo due dimostrazioni proof-of-concept al CES create attraverso la sua partnership con Visa.

Queste dimostrazioni saranno le prime intraprese con i partner di infrastruttura Gilbarco Veeder-Root ed il Gruppo IPS. Le demo metteranno in mostra la semplicità e la convenienza in caso di pagamento di servizi come acquisti di carburante o un parcheggio pubblico dalla comodità e la sicurezza dell’interno del veicolo.

DreamWorks Animation

Honda ha collaborato con DreamWorks Animation per sviluppare nuovi cross-platform, contenuti di realtà aumentata e virtuale e soluzioni per l’esperienza a bordo dei veicoli.

Honda sta dimostrando una versione proof-of-concept del suo prototipo di realtà virtuale Honda Dream Drive a-car con contenuti esclusivi DreamWorks Animation al CES.

Vocal Zoom

Attraverso il suo programma di Honda Xcelerator, Honda sta lavorando con Vocal Zoom per applicare la sua tecnologia ottica microfono per l’esperienza in-car. Con la lettura di vibrazioni fisiche generate dalla voce di chi parla, il sensore ottico di Vocal Zoom accerta ulteriori livelli di dati vocali non raggiungibili con i soli microfoni acustici tradizionali. Queste informazioni aggiuntive aumenta in modo significativo la comprensione di un computer di bordo dei comandi vocali, specialmente in ambienti difficili per il rumore.

LEIA Inc.

Attraverso un’altra collaborazione Honda Xcelerator, con Leia, Honda ha sviluppato il concetto di visualizzazione di un nuovo driver che utilizza la tecnologia nano di Leia per fornire immagini tridimensionali, fornendo transizioni senza soluzione di continuità tra i diversi angoli di visuale per avvisi e dei sistemi di assistenza al guidatore.

Sebbene il 3D può distrarre se non è progettato correttamente, l’approccio nanotech di LEIA presenta profondità in modo che si sente naturale. Honda vede una serie di potenziali applicazioni di questa tecnologia, dalla navigazione alle informazioni sul traffico.

In English

Honda reveals ‘Cooperative Mobility Ecosystem’ at CES 2017

Collaborative display highlights open innovation; offers intelligent, connected and fun mobility for the future

Moto Riding Assist and NeuV concept car leverage Honda’s R&D investments

Experiential demonstrations showcase collaborations with partners including Visa and DreamWorks

Source: Honda Motor Company

Las Vegas, USA. 5th February 2016. Honda has unveiled its Cooperative Mobility Ecosystem concept at CES 2017 in Las Vegas, connecting the power of artificial intelligence, robotics and big data to transform the mobility experience of the future and improve customers’ quality of life. Featuring a number of prototype and concept technology demonstrations at CES, the Honda concept envisions a future where vehicles will communicate with each other and infrastructure to mitigate traffic congestion and eliminate traffic fatalities, while increasing the productivity of road users and delivering new types of in-vehicle entertainment experiences. Vehicles will create new value by providing services autonomously when not in use by their owners.

Honda has also announced technology collaborations with Visa, DreamWorks Animation and innovative start-ups through the Honda Developer Studio and Honda Xcelerator open innovation programs based out of Honda Silicon Valley Lab.

Supporting its ‘Cooperative Mobility Ecosystem’ theme, Honda unveiled the Honda NeuV, an electric automated concept car equipped with an artificial intelligence (AI) ‘emotion engine’” and automated personal assistant, creating new possibilities for human interaction and new value for customers.

The global mobility company also revealed the Honda Moto Riding Assist, a concept motorcycle that applies Honda’s robotics technology to maintain balance. Visitors to Honda’s exhibit (LVCC, North Hall – 7312) can experience Honda robotics technology firsthand by ‘“test driving’” the UNI-CUB, the company’s self-balancing personal mobility device.

“Since our founding, Honda has focused on creating technologies that help people,” said Yoshiyuki Matsumoto, President and CEO of Honda R&D Co., Ltd. “Our goal is to showcase a future technology path that results in a redefined mobility experience.”

The following is a summary of the product and technology concepts shown on the Honda exhibit at CES 2017:

Honda Riding Assist motorcycle

In a global debut at CES, Honda has unveiled its Moto Riding Assist technology, which leverages Honda’s robotics technology to create a self-balancing motorcycle that greatly reduces the possibility of falling over while the motorcycle is at rest. Rather than relying on gyroscopes, which add a great deal of weight and alter the riding experience as announced by other companies, the Honda Moto Riding Assist incorporates technology originally developed for the company’s UNI-CUB personal mobility device.

Honda NeuV

Designed to create new possibilities for customers, the NeuV (pronounced ‘“new-v’”), which stands for New Electric Urban Vehicle, is a concept vehicle whose genesis is based on the fact that privately-owned vehicles sit idle 96 percent of the time. The NeuV explores the idea of how to create new value for its owner by functioning as an automated ride sharing vehicle, picking up and dropping off customers at local destinations when the owner is not using the car. The NeuV also can sell energy back to the electric grid during times of high demand when it’s not in use. These activities have the potential to create a new business model for enterprising customers.

“We designed NeuV to become more valuable to the owner by optimising and monetising the vehicle’s down time,” said Mike Tsay, Principal Designer, Honda R&D Americas.

NeuV also functions as a thoughtful and helpful AI assistant utilising an ‘“emotion engine’”, an emerging technology developed by Honda and SoftBank (cocoro SB Corp.). Called HANA (Honda Automated Network Assistant), in its application in the NeuV, the ‘“emotion engine’” will learn from the driver by detecting the emotions behind the driver’s judgments and then, based on the driver’s past decisions, make new choices and recommendations. HANA can check on the driver’s emotional well-being, make music recommendations based on mood, and support the owner’s daily driving routine.

The NeuV features a full touch-panel interface enabling both the driver and passenger to access a simple and convenient user experience. The vehicle has two seats, a storage area in back, and an electric skateboard for ‘“last mile’” transit. The NeuV also features outstanding outward visibility via a wrap-around panoramic windscreen and a dramatically sloping belt line that make manoeuvring easy.

Safe Swarm

At CES, Honda launched its ‘“Safe Swarm’” concept, which uses bio-mimicry – replicating the behavior of a school of fish – to create a safer, more efficient and enjoyable driving experience. The Honda Safe Swarm demonstration immerses visitors in a world where vehicles sharing the road communicate with one another using dedicated short range communication (DSRC) to support the driver in negotiating complex driving situations. The Safe Swarm concept enables vehicles to operate cooperatively, enabling more efficient, low-stress and, ultimately, collision-free mobility.

“The autonomous age has dawned, and Honda, like all automakers, is working to refine and advance this technology to achieve our goal for a collision-free society in the 2040 timeframe,” said Frank Paluch, President, Honda R&D Americas. “Using vehicle-to-vehicle and vehicle-to-infrastructure communications and drawing upon big data and artificial intelligence, Honda will work with others to create an environment in which road conditions are predicted and managed, and collisions are avoided.”

Honda UNI-CUB

The Honda UNI-CUB exhibit enables CES attendees to experience a self-balancing personal mobility device that allows the seated rider to control speed, move in any direction and stop, all by simply shifting their body weight. Earlier this year, the company opened the UNI-CUB’s API, seeking to facilitate the creation of software that can control the device from a smartphone and other devices, which would provide the potential to expand its value and functionality for people. With the ability to freely move forward, backward, side-to-side and diagonally, UNI-CUB can quickly and easily manoeuvre among people.

Open Innovation and Collaboration

Continuing its pursuit of open innovation and collaboration, Honda also announced initiatives with entrepreneurs, start-ups and global tech brands via the Honda Silicon Valley Lab.

Visa

Building on the companies’ mobile payment collaboration at last year’s Mobile World Congress, Honda is conducting two proof-of-concept demonstrations at CES created through its partnership with Visa. These demonstrations will be the first undertaken with infrastructure partners Gilbarco Veeder-Root and IPS Group. The demos will showcase the simplicity and convenience when paying for services such as fuel purchases and public parking from the comfort and safety of a vehicle.

DreamWorks Animation

Honda has teamed up with DreamWorks Animation to develop new cross-platform, augmented- and virtual reality-content and solutions for the in-vehicle experience. Honda is demonstrating a proof-of-concept version of its Honda Dream Drive in-car virtual reality prototype featuring exclusive DreamWorks Animation content at CES.

Vocal Zoom

Through its Honda Xcelerator program, Honda is working with Vocal Zoom to apply its optical microphone technology to the in-car experience. By reading physical vibrations generated from the speaker’s voice, Vocal Zoom’s optical sensor ascertains additional layers of voice data not attainable by traditional acoustic mics alone. This additional information significantly increases an onboard computer’s understanding of voice commands, especially in harsh-noise environments.

LEIA Inc.

Through another Honda Xcelerator collaboration, with LEIA, Honda has developed a new driver’s display concept that uses LEIA’s nano technology to provide three-dimensional images, providing seamless transitions between different viewing angles for warnings and driver-assistive systems. Although 3D can be distracting if it is not designed correctly, the LEIA’s nanotech approach presents depth in a way that feels natural. Honda sees a number of potential applications for this technology, from navigation to traffic information.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: ces las vegas Concept Cooperative Mobility Ecosystem consumer electronic show dreamworks animation Frank Paluch honda lab Honda Moto Riding Assist honda neuv Honda R&D Americas Honda UNI-CUB honda xcelerator Mike Tsay Presidente Presidente e CEO di Honda R&D Co. Presidente Honda R&D Americas Principal Designer Honda R&D Americas Safe Swarm silicon valley visa Yoshiyuki Matsumoto

Lascia una risposta

 
Pinterest