Honda Jazz Hybrid

Honda Jazz Hybrid

1 mar, 2011

Basse Emissioni e Praticità senza Compromessi 

1° marzo 2011. La nuova Jazz Hybrid verrà messa in vendita a marzo del 2011 in numerosi mercati mondiali e viene presentata al Motor Show di Ginevra  gia’ nella sua veste definitiva , il che mostra chiaramente il continuo impegno di Honda nell’implementazione e sviluppo della tecnologia ibrida benzina-elettrico.  

Il lancio di quest’ultima  Jazz segna per la prima volta la disponibilità nel segmento B  di una vettura ibrida accanto alla tradizionale gamma .  Inoltre, cosa molto importante, la  Hybrid non perderà nessuna delle tipiche caratteristiche di praticità della Jazz; infatti con l’introduzione del famoso sistema IMA Honda, che garantisce una maggiore compattezza d’insieme, questa versione  ,pur rimanendo nel segmento B, sarà in grado di mantenere i suoi versatili “Sedili Magici” nonché i suoi ottimi 300 litri di capacità di carico.

Il gruppo batterie IMA e l’unità di controllo dell’alimentazione sono stati integrati nell’area sotto il pianale del bagagliaio, permettendo così di mantenere le stesse dimensioni in termini di capienza di carico e facendo sì che i Sedili Magici possano essere ripiegati nello stesso modo  delle versioni non ibride. Questo significa che i sedili possono essere ancora ribaltati completamene per creare un vano di carico piatto con una capacità complessiva pari a 1320 litri mentre le sedute dei sedili posteriori  possono essere ancora ripiegate verticalmente per permettere l’alloggiamento di oggetti particolarmente alti. 

Il sistema IMA Hybrid è lo stesso utilizzato nei modelli ibridi Insight e CR-Z, sfruttando a pieno i vantaggi della comprovata affidabilità di questa tecnologia. Dopo  quasi due decenni di attività di ricerca e sviluppo e oltre 10 anni di vendite, il sistema IMA di Honda ha dimostrato chiaramente  di essere un sistema assolutamente versatile e sicuro, con oltre mezzo milione di veicoli sulle strade che quotidianamente beneficiano della sua combinazione di basse emissioni e ottima economia di esercizio. 

Propulsore

Il nuovo modello utilizza lo stesso sistema IMA presente nella Insight Hybrid, con lo stesso propulsore i-VTEC da 1,3 litri impiegato nel modello ibrido suo omologo. Il sistema IMA viene integrato ad un cambio CVT e, con emissioni di anidride carbonica pari a soli 104 g/km, la Jazz è in assoluto l’auto con cambio automatico del segmento B con i livelli di CO2 più bassi.   Come modello ibrido benzina-elettrico, il nuovo derivato offre livelli ultra ridotti anche per quanto riguarda le altre tipologie di emissioni di scarico, il che rappresenta un ulteriore  vantaggio oltre al beneficio fiscali.

Design Esterno

Sotto l’aspetto estetico, Jazz Hybrid si distingue dall’attuale gamma Jazz per diversi elementi, tra cui, i fari anteriori, rivisitati con l’introduzione di un contorno di colore blu, i fanali posteriori, ora di colorazione chiara, la nuova griglia frontale, i paraurti rimodellati e l’elemento decorativo cromato posto sul portellone. Il nuovo modello ibrido sarà disponibile nella gamma di colori già esistenti con l’aggiunta del nuovo Lime Green metallizzato, disponibile solo su ordinazione.

Design Interno

L’interno dell’abitacolo assume un aspetto fresco e dinamico con l’introduzione di una colorazione in tinta unita più scura per il cruscotto che crea un forte contrasto con l’illuminazione di colore blu delle manopole e della plancia centrale. Nel cruscotto è inserita la funzionalità Eco Assist, che utilizza l’illuminazione di fondo  del tachimetro per informare il guidatore su come il suo  stile di guida stia incidendo sui consumi di carburante. La funzionalità Eco Assist consente al guidatore di minimizzare i consumi nella guida di tutti i giorni, offrendo riscontro  in tempo reale su come l’utilizzo dei freni o dell’acceleratore  stia influenzando l’economia di marcia e le emissioni. 

Accessori

Al fine di personalizzare ulteriormente l’estetica di questo modello, sono ora disponibili i seguenti accessori originali: il battitacco con logo a led blue, elementi cromati per gli esterni, cinque diversi modelli di cerchi in lega da 15’’ e 16’’, un sistema di navigazione “Solid State Drive” (SSD), un dispositivo vivavoce  Bluetooth con display ed un sistema di intrattenimento per i passeggeri posteriori.

Jazz Hybrid approderà sul mercato italiano a febbraio. I prezzi di vendita e le specifiche tecniche complete verrano comunicate a tempo debito.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: honda motore ibrido salone di ginevra

Lascia una risposta

 
Pinterest