FuelsEurope chiede un accordo globale efficace alla COP21

FuelsEurope chiede un accordo globale efficace alla COP21

28 nov, 2015

A sostegno degli obiettivi della conferenza lancia la sua campagna di salvare più carburante, promuovendo comportamenti di guida efficienti per ridurre le emissioni

Fonte:

 

Bruxelles, Belgio. 2 Novembre 2015. FuelsEurope riconosce che il cambiamento climatico è reale e richiede un’azione per contrastarlo. FuelsEurope sostiene gli sforzi della comunità internazionale per affrontare i rischi del cambiamento climatico e ritiene che misure efficaci e significative devono essere effettuate da tutte le economie mondiali nell’ambito di un accordo internazionale efficace e chiaro. L’industria europea della raffinazione ritiene inoltre di avere un ruolo da svolgere e di poter contribuire alla crescente domanda globale di energia, mentre allo stesso tempo limitare le emissioni di gas ad effetto serra. In questa prospettiva il settore della raffinazione europea lancia la sua campagna “”, promozione di un comportamento più “cosciente sull’energia” dei suoi clienti.

FuelsEurope riconosce che il cambiamento climatico è una sfida globale che richiede azioni globali. Pertanto, la prossima 21a Conferenza delle Parti dell’UNFCCC (COP 21) è un’importante opportunità per raggiungere un impegno globale per la riduzione delle emissioni di gas serra e allo stesso tempo essere efficaci e compatibili con la necessità di soddisfare la crescente domanda globale di energia.

, ha dichiarato:

“Rispondere alla crescente domanda globale di energia, mentre allo stesso tempo, limitare le emissioni di gas a effetto serra è una delle sfide più critiche del nostro tempo. I carburanti sulla base del petrolio per il trasporto rimarranno vitali per i cittadini e l’economia europea, e finora, le sostituzioni rinnovabili efficaci sono limitate nel rifornimento e hanno costi molto più elevati. Questo significa che dobbiamo continuare l’azione per l’efficienza del carburante, non solo con i veicoli, ma anche con i conducenti “.

Il settore della raffinazione europea svolge un ruolo importante come fornitore sicuro, affidabile e resistente di energia, sotto forma dei suoi prodotti di carburante, per l’economia dell’UE. I prodotti petroliferi forniscono il 90% della mobilità, sono un elemento chiave per il tenore di vita e sono intrinsecamente legati alla catena del valore di business e della crescita economica. Essi forniscono anche i 2/3 della materia prima per l’industria petrolchimica europea che viene convertita in plastica leggera, materiali isolanti e altri componenti essenziali della low carbon economy.

L’efficienza è anche importante nel processo di raffinazione stesso. Studi indipendenti hanno dimostrato che le raffinerie europee hanno raggiunto la leadership mondiale in termini di uso efficiente dell’energia e minore intensità di carbonio dalle attività produttive. Dal momento che in genere si ritiene che i prodotti petroliferi saranno necessari nell’Unione Europea e nel resto del mondo per molti anni a venire, la loro produzione in Europa è il modo migliore per ridurre al minimo le emissioni globali di gas serra.

John Cooper ha aggiunto:

“Come segnale forte della nostra volontà di fare la nostra parte, sono lieto di annunciare che oggi il settore della raffinazione europea lancia la sua campagna “Salva più carburante” di coscienza energetica “nel comportamento dei nostri clienti”. Ha aggiunto: “La campagna propone 10 consigli per i nostri clienti per guidare in modo più efficiente e ridurre le emissioni. La guida efficiente non ha costi, ma solo benefici, riduce il consumo di carburante, che a sua volta contribuisce a ridurre le emissioni di CO2 e migliorare la qualità dell’aria”.

, ha osservato che “per garantire un’ampia copertura e notevole impatto nell’UE, la campagna è stata tradotta in 22 lingue, può essere trovata su un sito web dedicato www.savemorethanfuel.eu e verrà promossa attraverso tutti i nostri mezzi di comunicazione e social network”.

John Cooper ha concluso “Ci auguriamo che tutti gli utenti dei nostri prodotti avranno a bordo i nostri consigli e daranno un contributo alla sfida globale di riduzione delle emissioni”.

FuelsEurope, voce del settore raffinazione del petrolio europeo

FuelsEurope rappresenta con le istituzioni comunitarie l’interesse di 42 società di raffinerie operanti nell’UE. I membri rappresentano quasi il 100% della capacità di raffinazione del petrolio dell’UE e più del 75% delle vendite al dettaglio di carburante.

FuelsEurope ha lo scopo di informare e fornire consulenza di esperti alle istituzioni dell’UE ed agli altri soggetti interessati circa la raffinazione di European Petroleum e distribuzione e dei suoi prodotti, al fine di:

- Contribuire in modo costruttivo allo sviluppo delle politiche e della legislazione tecnicamente fattibili ed economicamente efficaci dell’UE

- Promuovere la comprensione tra le istituzioni dell’UE ed i cittadini riguardo il contributo di European Petroleum Refining, la distribuzione e la sua catena del valore al progresso economico, tecnologico e sociale europeo.

 

In English

FuelsEurope calls for an effective global agreement at COP21

 

In support of the conference objectives launches its Save More Than Fuel campaign, promoting efficient driving behavior to reduce emissions

Source: FuelsEurope

 

Brussels, Belgium. 2 November 2015: FuelsEurope recognises that climate change is real and warrants action. FuelsEurope supports the efforts of the international community to address the risks of climate change and believes that effective measures must be undertaken by all significant world economies under an effective and clear international agreement. The European refining industry also believes it has a role to play and can contribute to the growing global demand for energy while at the same time limiting the emission of greenhouse gases.  In this perspective the EU refining industry launches its “Save more than fuel” campaign promoting a more “energy-conscious” behaviour of its customers.

FuelsEurope recognises that Climate change is a global challenge requiring global actions. Therefore, the upcoming 21st Conference of the Parties to the UNFCCC (COP 21) is an important opportunity to achieve a global commitment for the reduction of GHG while at the same time being effective and compatible with the need to satisfy the growing global energy demand.

John Cooper, Director General FuelsEurope stated

“answering the growing global demand for energy while at the same time limiting the emission of greenhouse gases is one of the most critical challenges of our time. Petroleum transport fuels remain vital to Europe’s citizens and economy, and so far, effective renewable replacements are limited in supply and have much higher costs.  This means that we need to continue the drive for fuel efficiency, not only with the vehicles, but with drivers too”.

The EU refining industry plays an important role as a secure, reliable and resilient provider of energy, in the form of its fuel products, to the EU economy. Petroleum products supply 90% of mobility, are a key contributor to living standards and are intrinsically linked to business value chains and economic growth. They also supply 2/3 of the raw material to the EU petrochemical industry which is converted into light-weight plastics, insulation materials and other essential components of the low carbon economy.

Efficiency is also important in the refining process itself.  Independent studies have shown that Europe’s refineries have achieved world leadership in terms of efficient use of energy and lower carbon intensity from production activities. Since it is generally believed that oil products will be needed in the EU and in the rest of the world for many years to come, manufacturing them in Europe is the best way to minimize global GHG emissions.

John Cooper added

“As a strong signal of our desire to play our part, I am pleased to announce that today the EU refining industry launches its Save more than fuel campaign promoting “energy-conscious” behaviour for our customers.”  He added “the campaign suggests 10 tips to our customers to drive more efficiently and reduce emissions. Efficient driving has no cost but only benefits, it reduces fuel consumption which in turn contributes to reducing CO2 emissions and improving Air Quality.”

Alain Mathuren, Communication Manager noted that “to ensure a broad coverage and notable impact in the EU, the campaign has been translated into 22 languages, can be found on a dedicated website www.savemorethanfuel.eu and will be promoted through all our social media channels”.

John Cooper concluded “We hope that all users of our products will take on board our recommendations and make a contribution to the global challenge of reducing emissions”.

FuelsEurope, the voice of the European petroleum refining industry

FuelsEurope represents with the EU institutions the interest of 42 companies operating refineries in the EU. Members account for almost 100% of EU petroleum refining capacity and more than 75% of EU motor fuel retail sales.

FuelsEurope aims to inform and provide expert advice to the EU institutions and other stakeholders about European Petroleum Refining and Distribution and its products in order to:

-    Contribute in a constructive way to the development of technically feasible and cost effective EU policies and legislation.

-    Promote an understanding amongst the EU institutions and citizens of the contribution of European Petroleum Refining and Distribution and its value chain to European economic, technological and  social progress.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alain Mathuren Communication Manager cop21 parigi direttore generale FuelsEurope FuelsEurope John Cooper Salvo più carburante

Lascia una risposta

 
Pinterest