Fondazione Cariplo aiuta i piccoli comuni

Fondazione Cariplo aiuta i piccoli comuni

11 mag, 2006

Ridurre gli sprechi energetici: aiuta i piccoli comuni.
Per la prima volta un Bando studiato appositamente per mappare gli sprechi energetici sugli immobili pubblici dei piccoli Comuni e valutare le possibili soluzioni.
La Fondazione Cariplo finanzierà il censimento, la fase progettuale degli interventi strutturali e iniziative di formazione dei dipendenti comunali che diverranno “esperti di ”, per essere da esempio alla comunità locale, 1,5 milioni di Euro messi a disposizione dalla Fondazione Cariplo per tutelare l’Ambiente anche attraverso la riduzione degli sprechi.

Milano, 11 maggio 2006 – La Fondazione Cariplo si rivolge ai piccoli Comuni con meno di 20 mila residenti. Con un apposito Bando “” con scadenza il prossimo 14 luglio, la Fondazione mette a disposizione 1,5 milioni di Euro allo scopo di ridurre gli sprechi di energetiche.Il Bando sarà presentato al pubblico martedì 16 maggio alle ore 14,30 a Milano prsso il Centro Congressi di Via Romagnosi n.6.

Municipi, scuole, asili, e altri immobili di proprietà comunale avranno l’opportunità di farsi un check up per verificare se e quanto sprecano. Porte e finestre che non chiudono ermeticamente, impianti di illuminazione inadeguati, caldaie obsolete danno origine a consumi smisurati. I comuni da un lato sopportano costi oltremisura, dall’altro spesso non riescono a promuovere la cultura della parsimonia energetica.

La Fondazione Cariplo è convinta che sia importante cominciare a mappare i consumi dei circa 1600 piccoli comuni, della Lombardia e delle province di Novara e Verbania. Non solo: per promuovere una nuova mentalità a livello locale è importante formare le persone su come è possibile realizzare risparmi energetici; per questo il bando finanzia, oltre al censimento, anche la formazione del personale tecnico comunale che imparerà come far risparmiare l’ente pubblico e a trasmettere questa sensibilità alla comunità locale. Come dire che i comuni devono essere messi in grado di saper dare il buon esempio.

L’Italia infatti è uno dei quattro Paesi europei, insieme a Danimarca, Germania e Gran Bretagna, ad avere recepito la Direttiva europea 2002/91/CE sul rendimento energetico degli edifici, finalizzato al risparmio di risorse e alla riduzione delle emissioni; la direttiva afferma che gli edifici occupati dalle pubbliche amministrazioni dovrebbero costituire esempio per l’intera comunità proprio come modello di risparmio, capaci di una gestione energetica virtuosa.

La Fondazione Cariplo si è dimostrata nel corso degli ultimi anni particolarmente attenta ai temi ambientali. Nei primi mesi del 2006, sono stati già pubblicati i Bandi che hanno per tema la gestione sostenibile delle acque superficiali e la promozione dell’, a favore dei quali è stato messo a disposizione un importo complessivo di 3,5 milioni di Euro.

Il testo e le modalità di partecipazione al Bando per l’audit energetico sono disponibili sul sito www.fondazionecariplo.it.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Audit energetico degli edifici di proprietà dei piccoli Comuni educazione ambientale fondazione cariplo risorse risparmio energetico

Lascia una risposta

 
Pinterest