Fiat Chrysler Automobiles partecipa all’H2R di Rimini

Fiat Chrysler Automobiles partecipa all’H2R di Rimini

6 nov, 2014

Fonte: FCA

 

Torino, Italia. 5 novembre 2014. Negli stand della Fiera di apre oggi al pubblico la seconda edizione di H2R – Mobility for sustainability. Aperta fino a sabato 8 novembre, la rassegna è un’occasione unica per conoscere a fondo numerosi argomenti di tema ambientale tra i quali, per esempio, il  trasporto sostenibile e i veicoli ecologici.

Come già nel 2013, è presente ad H2R, quest’anno con i marchi Fiat e Mopar, con la possibilità per il pubblico che visiterà la rassegna di ammirare due 500L Natural Power esposte sullo stand Fiat e di provare una 500L e una Panda – entrambe alimentate a metano – a disposizione nell’area test della fiera. Inoltre, durante la tre giorni riminese saranno organizzati alcuni incontri con rappresentanti del mondo dell’automobile. sarà presente con e .

Curci (responsabile EMEA Mopar Brand – Parts & Services) parlerà di manutenzione “eco”, di ecologia all’interno del veicolo e dell’orientamento al rispetto ambientale nella cultura organizzativa, illustrando le soluzioni adottate da Fiat Chrysler Automobiles in questi ambiti: dal Green CheckUp ai filtri per l’abitacolo, al minor utilizzo di acqua ed energia con conseguenti minori emissioni di CO2 nei processi di logistica.

Consalvo, che lavora nella direzione Product Planning & Institutional Relations, affronterà invece il tema della mobilità sostenibile. L´impegno di Fiat Chrysler Automobiles verso la mobilità sostenibile è fondato su un approccio bilanciato che tiene in considerazione tutte le tecnologie più avanzate, con la consapevolezza che non esiste un’unica soluzione alle sfide affrontate oggi dall’industria automobilistica. Perché si possa parlare di mobilità sostenibile non basta parlare di tecnologie convenzionali, serve un approccio non convenzionale che coinvolga tutto il sistema della mobilità, di cui l’auto fa parte, dialogando e interagendo con le infrastrutture e con le persone che la utilizzano.

Soddisfare il bisogno di mobilità riducendo al minimo l’impatto sull’ambiente e sulla comunità è per Fiat Chrysler Automobiles una sfida appassionante che si articola su tre assi: adottare le tecnologie più efficienti per il veicolo e per il motore; coinvolgere il guidatore come leva fondamentale per ridurre l’impatto durante l’utilizzo dei veicoli; promuovere nuovi modelli di mobilità, che migliorino l’esperienza della mobilità urbana.

Sul fronte tecnologico, FCA continua a credere nel metano e a mantenere la sua leadership in Europa in questo campo. Il metano è una soluzione concreta per la mobilità sostenibile oggi e nel futuro. Ciò anche alla luce dell’opportunità offerta dal biometano: un combustibile rinnovabile che rende la tecnologia del metano equivalente a quella elettrica da fonti rinnovabili in termini di emissioni di CO2. A dimostrazione della validità di questo approccio, sono numerosi i riconoscimenti ottenuti da Fiat con la sua gamma di vetture ecologiche, che pochi giorni fa si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo il prestigioso riconoscimento “Auto Europa” nella categoria metano, assegnato dai giornalisti italiani dell’automobile.

Fiat Chrysler Automobiles continua inoltre a investire nel sistema eco:Drive, come strumento efficace per promuovere una guida eco-sostenibile che consente di ridurre i consumi fino al 16 per cento. Oggi più che mai la logica di questo software si sposa con il concetto di auto connessa, che dialoga con il mondo che la circonda grazie a tecnologie sofisticate di infotainment, come la piattaforma Uconnect. La stessa piattaforma che permetterà a partire dalla nuova Fiat 500X, attraverso l’integrazione con i più diffusi smartphone, di usare numerose app sul sistema di bordo (anche per avere informazioni in tempo reale sul traffico, grazie ai servizi Live di TomTom) e di accedere al servizio my:Car che facilita la manutenzione e la gestione delle emergenze.

Infine, FCA promuove nuovi servizi di mobilità con soluzioni accessibili che migliorano l’esperienza della mobilità urbana.  In questo contesto sono state avviate diverse iniziative, come il progetto “Fiat Likes U”, con il quale il marchio Fiat si è impegnato con il mondo dell’Università grazie a un approccio focalizzato su mobilità, studio e lavoro. Punto centrale del progetto è la promozione della consapevolezza ambientale e dell’uso ecofriendly delle vetture, anche attraverso un servizio di car sharing gratuito a disposizione degli studenti di 15 università europee.

Infine, Fiat Chrysler Automobiles è anche Official Global Partner per la Mobilità Sostenibile di Expo Milano 2015, dove ha messo a disposizione una flotta di vetture a metano/biometano che saranno utilizzate in modalità car sharing dalle numerose delegazioni estere e dallo staff di Expo.

A proposito di car sharing, non si può dimenticare Enjoy, il nuovo servizio avanzato di car-sharing di ENI lanciato a Milano e a Roma in collaborazione con Fiat e Trenitalia. Punto di forza è la modalità innovativa di fruizione del servizio (free floating) che prevede iscrizione e gestione online o tramite app per smartphone, la possibilità di visualizzare e scegliere vetture libere lungo la strada e lasciarle al termine dell’utilizzo in qualsiasi parcheggio consentito all’interno dell’area coperta dal servizio.

Per questo progetto, Fiat ha fornito una flotta di 640 vetture a Milano e 600 a Roma, tutte 500 e 500L. I numeri dimostrano il successo dell’iniziativa: 190 mila iscritti, circa mille al giorno di cui la maggior parte giovani sotto i 35 anni.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Fabrizio Curci fiat 500 L natural power Fiat Chrysler Automobiles h2r mobility fo sustainability Maurizio Consalvo rimini

Lascia una risposta

 
Pinterest