Ecco a voi, il Faraday Future FF Zero1 Concept

Ecco a voi, il Faraday Future FF Zero1 Concept

8 gen, 2016

Ma che cosa abbiamo capito di questa nuova azienda?

Faraday Future FF ZERO1 Concept, è stato presentato al 2016 a

di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

6 gennaio 2016. Il misterioso avvio del carmaker Faraday Future ha ora rivelato il concept FFZERO1, una supercar costruita per dimostrare la flessibilità della sua architettura di auto elettrica modulare.

La variabile architettura della piattaforma, o VPA, è essenzialmente un progetto skateboard con un pacco batteria piatto, un motore su uno o entrambi gli assali, e strutture di sicurezza anteriore e posteriore.

Faraday prevede di costruire la sua prima auto in produzione con il VPA entro due anni.

Ma quale forma potrebbe avere quell’auto non è stata accennata nella presentazione, né sono state forniti dettagli sui nuovi modelli di business che la società prevede di utilizzare per “trasformare” la mobilità ed i veicoli.

L’evento è stato l’antipasto caldo nella notte di Lunedi tra i media, gli analisti del settore, e gli investitori la sera prima del Press Day nell’affollato Consumer Electronics Show di Las Vegas.

In seguito, i partecipanti hanno camminato via con quello che può essere meglio descritto come impressioni contrastanti.

Per una società con un presunto impegno di un miliardo di dollari da Jia Yueting, il fondatore del gruppo internet cinese LeTV, c’era molto fermento riguardo ciò che Faraday intende fare, ma non sono stati svelati i dettagli interessanti oltre l’architettura della piattaforma.

E anche se Faraday si definisce una società di tecnologia, non una casa automobilistica, ha perso l’occasione non avendo il telaio stesso in mostra.

Quando Tesla Motors ha mostrato il carrozzeria in bianco per la sua berlina di lusso elettrica Model S al Detroit Auto Show del 2011, la prova visibile delle sue competenze tecniche hanno messo a tacere ai critici che indicavano che non sarebbe mai stata in grado di progettare “una vera automobile”.

Invece, l’esercizio di Faraday di svelare una supercar fantasia è pensato per mostrare alcune parti del linguaggio stilistico che i futuri veicoli Faraday si divideranno.

Questo include una cosiddetta linea UFO che gira attorno al centro del veicolo, secondo il capo del design globale , che è “destinato a dare il senso che questo veicolo non è completamente di questo mondo”.

Kim ha chiamato il concetto di “una versione amplificata di filosofie di progettazione e ingegneria che verranno applicate nei prossimi veicoli di produzione da FF”.

L’auto in sé – in qualche modo simile a un Batmobile – ha lo scopo di dimostrare ciò che potrebbe essere una macchina elettrica da pista ad alte prestazioni.

Un motore per ogni ruota, per un totale di più di 1000 cavalli, fornirà un’accelerazione da 0-a-60-mph in meno di 3 secondi e una velocità massima di oltre 200 miglia all’ora.

Il concept ha anche il “tunnel aero” che scorrono attraverso il veicolo dall’anteriore al posteriore, riducendo il riscaldamento e facilitando il raffreddamento delle batterie – qualcosa che Kim ha detto di aver desiderato da sempre dal punto di vista aerodinamico ma nessun costruttore è stato in grado di fornire.

Il concept FFZERO1 ha uno smartphone al centro del volante per il suo unico occupante, che personalizza le sue prestazioni alle preferenze del guidatore, ma si può anche guidare quando lo si desidera.

“Concettualmente”, ha detto la società, “questa configurazione potrebbe consentire lo smartphone servire da interfaccia tra il veicolo e il conducente, anche al di fuori della vettura”.

Risulta inoltre escluso il montaggio di un airbag nel centro del volante, mentre è nella sua consueta posizione per il sedile del conducente. Ma, non importa, è un concept.

La parte più fattuale di una presentazione che includeva le parole “trasformazione” e “di disturbo” più volte che i partecipanti potevano contare hanno dimostrato di essere l’architettura della piattaforma. Nella presentazione Faraday ha detto:

Il VPA consentirà FF di ridurre al minimo i costi di produzione, fornire qualità e sicurezza eccezionali, aumentare in modo importante la sua velocità di commercializzazione, e potrebbe sostenere facilmente una vasta gamma di tipi di veicoli e formati ….

Il telaio stile pattino può essere regolato cambiando la lunghezza delle carreggiate e altre strutture relative per accogliere il numero di linee di batterie per ogni configurazione.

Ci sono benefici strutturali al progetto, nonché zone di deformazione di grandi dimensioni che migliorano la sicurezza centralizzando e proteggendo la batteria.

Mentre il telaio modulare stesso è stato mostrato solo in rendering su schermo, Faraday ha mostrato i suoi moduli di celle in “stringhe” che possono apparentemente essere ospitati tra le ruote in una confezione che può variare in lunghezza a seconda delle necessità.

Vale la pena notare, tuttavia, che un insieme modulare di basi strutturali non è certo un concetto nuovo. Volkswagen Group prevede di costruire fino a 4 milioni di veicoli l’anno per la sua architettura MQB di motore anteriore trasversale, per esempio.

Nick Sampson, Senior Vice President R&S prodotto Faraday, ha chiuso l’evento notando che la società mira ad un “ripensamento” completo di ciò che significa la mobilità nel settore automobilistico.

Egli ha attribuito la sua capacità di raggiungere i suoi obiettivi ambiziosi per quattro fattori: un “team fantastico” reclutati da Audi, Boeing, BMW, Ford, GM, Jaguar, Lotus e Tesla tra gli altri; una “visione trasformativa”; “alleanze incredibili”, tra cui una con LeTV cinese; e, infine, “lavoriamo molto velocemente”.

E’ stato anche presentato durante l’evento Ding Lei, quotata come co-fondatore e vice presidente globale della società e amministratore delegato di See Piano e LeTV.

Ding è stato in precedenza presidente della Shanghai-GM, una joint venture tra la Cina ed uno dei più grandi aziende automobilistiche e General Motors.

Ha raccontato la storia di un famoso scultore cinese che, alla fine della sua vita, è stato consumato dal senso di colpa nei 100.000 alberi che aveva abbattuti nel suo lavoro – e ha promesso di piantare 100.000 nuovi.

Ding ha detto che lui personalmente si è reso conto che le macchine che aveva contribuito a costruire “hanno prodotto inquinamento tutti i giorni”, mentre le auto di Faraday non avranno nessuna emissione.

Il Piano SEE – ha detto – è un progetto per creare un ecosistema elettrico Super che utilizzerà trazione elettrica, in macchine intelligenti che si connettono via Internet, per costruire un sistema collegato che permetterebbe agli utenti di socializzare basato sulla condivisione attiva.

Come questo potrebbe entrare in azione non è del tutto chiaro, anche se “i contenuti di intrattenimento” sembrano essere un pezzo di esso -.

“La Netflix della Cina” viene ampiamente considerata e non è sorprendente data la connessione alla rete LeTV.

“Siamo venuti” ha concluso Ding, “per cambiare e creare il futuro”.

Sampson ha osservato che Tesla Motors – che chiamò come una fonte d’ispirazione e innovatore a cui tutti dovremmo essere grati – era stata fondata nel 2003. Ci sono voluti nove anni fino a che la società riuscisse a lanciare la sua prima vettura -, ha detto.

Faraday, ha detto, esiste solo da 18 mesi.

In quel tempo, ha sviluppato l’architettura del veicolo elettrico a batteria ed ha assunto più di 550 persone in California e altri 200 a livello globale. (Almeno uno di quei dipendenti, era il suo architetto capo batteria Porter Harris, che ha lasciato FF dopo l’adesione a soli tre mesi dalla sua fondazione, secondo il Financial Times.)

Ha inoltre impegnato a costruire un impianto di assemblaggio di miliardi di dollari al di fuori di Las Vegas, che riguarderà 3 milioni di piedi quadrati e, infine, assumere 4.500 lavoratori.

E, Sampson ha detto, lancerà il suo primo veicolo di produzione “entro due anni”, o al più tardi da gennaio 2018.

Come sarà il veicolo è stato solo accennato da una coppia di immagini rapidamente lampegginti sullo schermo in video riprodotti durante la presentazione.

Sia il wireframe che il rendering ombra sembrano mostrare un elegante, fastback utility vehicle. Oltre a ciò, l’azienda non ha offerto nessun dettaglio.

E nel fare il suo debutto non con i veicoli di volume che spera di produrre, ma con un concept di supercar estremo che non potrà mai essere costruito, Faraday ha fatto una scelta strana e forse ha confuso i suoi messaggi.

Amore o odio, il design del FFZERO1 attirerà sicuramente molta attenzione – ma a quale scopo?

La società non ha ancora rivelato che veicoli costruirà; che è ciò che i clienti sperano di vendere da loro; se essi saranno acquistabili, condivisi o noleggiati; e come intende fare soldi su una base sostenibile.

Tutto ciò ha portato un analista a suggerire che l’intera presentazione è stata “più elaborata all’imbonimento del mondo” per avere un ulteriore finanziamento – che dice Sampson di Faraday perseguirà – o una vendita.

Nella fredda luce del giorno, le affermazioni fiduciose della società e il calendario estremamente ambizioso richiamano alla mente altri recenti startup del settore auto elettriche, una delle quali ha fatto un bel prodotto e alcune altre che non sono sopravvissute.

E il tenore di evento di Lunedi notte pone la domanda: Faraday è il prossimo Tesla … o sarà la prossima Fisker?

Il tempo lo dirà.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: ces las vegas Consumer Electronics Show faraday ffzero1 concept las vegas nevada richard kim

Lascia una risposta

 
Pinterest