Due Concept Defender al New Delhi Auto Expo

Due Concept Defender al New Delhi Auto Expo

7 gen, 2012

100 al

Fonte: Land Rover

Whitley, 5 gennaio 2012. I Land Rover Defender Concept 100 e Defender Concept 100 Sport hanno fatto il loro debutto indiano al New Delhi Auto Expo 2012. Questi concept indagheranno la direzione potenziale di progettazione di un sostituto per l’attuale Defender.

John Edwards, Land Rover Global Brand Director ha dichiarato: “Il Defender è sempre stato al centro del marchio Land Rover e da solo definisce la nostra filosofia di andare ovunque. La nostra ambizione è quella di creare un nuovo Defender per il mercato globale che rimanga assolutamente fedele al suo DNA originale:. robusto, versatile, resistente e allo stesso tempo capiente, sarà sviluppato per il 21° secolo e adattabile alle esigenze delle generazioni future.

“La nostra intenzione è di introdurre il nuovo Defender a metà del decennio – c’è molto lavoro da fare per soddisfare queste date ed i nostri concept sono solo l’inizio della strada da percorrere. Siamo qui in India per presentare il Concept Defender 100 ed il Concept Defender 100 Sport “.

Con l’obiettivo di catturare lo spirito robusto, affidabile e avventuroso di quella originale, i Defender Concept 100 e 100 Sport hanno lo scopo di dimostrare la capacità potenziale per la famiglia Defender del futuro. Evoluta fin dalla loro presentazione al Salone di Francoforte nel settembre 2011, i concept ora sono in giro sul ottimizzato off-road con cerchi in lega da 20 pollici calzati da Cooper pneumatici all-terrain.

Mostrato per la prima volta con vernice rosso Firenze con tetto bianco, il Concept Defender 100 reinventa l’essenziale spunto di progettazione del Defender per il 21 ° secolo. Tra questo ci sono gli sbalzi ridotti per l’avvicinamento estremo, pannelli verticali, una linea verticale di spalla forte del parabrezza per la visibilità e la facilità di posizionamento e, naturalmente,  il classico volto del Defender con lampade rotonde e calandra prominente, che incorpora un verricello.

Anche con il colore rosso Firenze, il Concept Defender 100 Sport prende tutti questi spunti di progettazione e aggiunge loro lo spirito di libertà prima incarnata dai primi Land Rover con il tetto di tela, con il loro parabrezza ribaltabile per creare il concetto pieno di freschezza della California.

Gli attributi di funzionalità e versatilità di Land Rover sono alla base in entrambi i concetti da una serie di innovativi ausili tecnologici off-road che riducono il carico di lavoro del conducente.

Il più importante di questi è la prossima generazione del sistema Land Rover Terrain Response che consente di ottimizzare la vettura per tutte le condizioni senza la pre-selezione dell’autista. Inoltre, un nuovo sistema Terrain-i crea una mappa intelligente della topografia davanti alla macchina e lo visualizza come una visualizzazione 3D. Terrain-i identifica automaticamente i potenziali pericoli e suggerisce percorsi alternativi. In ambienti urbani lo stesso sistema è in grado di identificare i pericoli dei pedoni.

Un nuovo sistema di aiuti Wade Aid utilizza sensori sonar montati sul paraurti e negli specchi retrovisori esterni per misurare la profondità dell’acqua. Come con il Terrain Response, Wade Aid consente di ottimizzare la vettura per attraversamenti d’acqua, chiudendo le prese d’aria della carrozzeria, aumentando l’altezza da terra, la selezione di una marcia bassa e segnala la velocità più adatta per l’attraversamento.

La sostenibilità è sempre stato un marchio di garanzia Land Rover – più di tre quarti dei quasi due milioni di Defender sono ancora in funzione regolarmente – ed i Concept Defender estendono tale impegno con le nuove tecnologie che riducono l’impatto ambientale. La prima è un intelligente Twin-Solenoide Stop/Start abbinato al cambio automatico ad otto marce, entrambi i quali sono stati progettati pensando ad un futuro ibrido. La seconda è l’unico sistema Driveline Disconnect, che invia potenza all’assale anteriore solo quando viene a meno la condizione per l’uso della trazione integrale. A differenza dei sistemi convenzionali, questo disaccoppia meccanicamente l’asse posteriore per ridurre le perdite per attrito, ma può riprendere la trazione integrale quasi istantaneamente.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: land rover defender concept motore ibrido new delhi auto expo

Lascia una risposta

 
Pinterest