Dezir: la nuova visione del design di Renault

Dezir: la nuova visione del design di Renault

2 dic, 2010

Fonte: Renault Italia

Bologna, Italia. 2 dicembre 2010. In anteprima nazionale, al Motorshow di Bologna, Renault presenta DeZir, icona della svolta stilistica della Marca.

DeZir è il primo progetto diretto da Laurens Van den Acker ed illustra la nuova visione del Design Renault, caratterizzato da tre attributi chiave: semplice, sensuale, caloroso. Infatti, il Design, ispirato alla nuova firma di Marca “Drive the Change”, attinge alle radici identitarie di Renault per esprimere una dimensione stilistica maggiormente centrata sull’emozione.

DeZir non prefigura nessun veicolo di serie: è la prima di una serie di concept- car che, utilizzando un nuovo linguaggio stilistico, definiranno il design dei futuri modelli Renault.

All’insegna della passione e della sensualità: il design esterno

Linee sensuali e carrozzeria rosso vivo rendono questa concept-car dal motore elettrico un’icona della passione automobilistica, dimostrando la reale possibilità di coniugare efficacemente rispetto dell’ambiente ed eleganza automobilistica. Infatti, il nome stesso di quest’auto evoca il concetto della passione (désir significa desiderio) inserendo, al contempo, la Z che fa riferimento direttamente alla firma Z.E. (Zero Emissioni).

Esprimendosi in un linguaggio coerente con l’identità elettrica del veicolo, gli elementi stilistici esprimono tecnicità e leggerezza e sono fortemente caratterizzati dal contrasto tra superfici dalla pelle fluida e liscia e superfici con asperità, come i pannelli laterali in alluminio, la parte superiore del tetto e le “palpebre” dei fanali anteriori.

Il disegno del frontale prefigura gli elementi distintivi della nuova identità delle future Renault: in particolare, su tutta la larghezza del frontale di spicca la griglia nera della presa d’aria, disegnata intorno ad una losanga ingrandita e disposta in posizione verticale. La losanga cromata, contrastando sull’aspetto scuro della presa d’aria, è maggiormente leggibile e sottolinea con orgoglio l’appartenenza alla Marca. Anche al posteriore l’emblema Renault è messo in rilievo: la losanga spicca sulla griglia posteriore, grazie ad un sistema di retro-illuminazione, e sembra galleggiare al centro di questa superficie.

I gruppi ottici adottano la forma di prismi retroilluminati: ciò conferisce ai fanali anteriori un aspetto particolarmente grafico, mentre i gruppi ottici posteriori formano una fascia luminosa sospesa, su tutta la larghezza dell’auto.

… ed il design degli interni

Evocando l’idea e le emozioni dell’innamoramento, il design interno, dalle forme morbide e leggere, esprime al contempo passione e protezione, giocando sull’associazione di “contrasti”.

Al colore bianco dominante si alternano tocchi dello stesso rosso passione dell’esterno. I materiali sono preziosi, come i sentimenti che evocano: pelle bianca, per i sedili, la plancia ed il pianale; lacca rossa per la console e gli accessori.

La forma dei sedili crea un’atmosfera da intimo salottino: la panchetta in pelle bianca è ritmata da una retroilluminazione sui toni del rosso che, pulsando ad intervalli regolari, suggerisce i battiti del cuore. La panchetta posteriore è impreziosita da una ricercata combinazione di elementi in pelle bianca, martellata dal lato passeggero, liscia dal lato conducente, esprimendo un movimento di attrazione che li spinge l’uno verso l’altro.

Il posto di guida, tipo cockpit, si contrappone alla leggerezza della plancia e allo spirito da “salottino” della panchetta in pelle bianca. Le sensazioni di pilotaggio sono esaltate dalla grafica del cruscotto che evidenzia le informazioni raccolte dai sensori di accelerazione e velocità. Lo schermo centrale è tattile ed integra un navigatore intelligente che combina i dati relativi al percorso con quelli dell’agenda del conducente, per proporre un’ottimizzazione delle attività e dei tragitti.

Un software, integrato nel cruscotto, informa il conducente delle sue performance dinamiche di gestione dell’energia, attraverso un’interfaccia ludica ed una presentazione grafica ispirata ai videogiochi.

Cuore elettrico e performance da coupè

Renault DeZir è una concept-car equipaggiata con un propulsore elettrico situato in posizione centrale posteriore, per garantire un equilibrio ideale delle masse. Il motore è alimentato da una batteria agli ioni di litio, dalla capacità di 24 kWh, installata in posizione verticale, dietro la panchetta posteriore, e consente un’autonomia di 160 km.

Partendo da un motore identico a quello delle auto elettriche di serie, il propulsore di DeZir beneficia di  un’evoluzione che gli consente di erogare una potenza di 110 kW (150 cv) ed una coppia di 226 Nm.

Le équipe tecniche del Design Renault hanno ottimizzato l’autonomia e le performance dinamiche, lavorando su più livelli:

- l’auto è alleggerita, grazie all’utilizzo di Kevlar® per la scocca di DeZir e del telaio tubolare in acciaio  dello stesso tipo di quello di Mégane Trophy;
- per un’eccellente precisione di guida, Renault DeZir dispone anche degli elementi delle sospensioni di Mégane Trophy (doppi triangoli);
- l’aerodinamica è stata particolarmente curata, con sottoscocca carenato e l’adozione di un diffusore posteriore;
- l’indice di penetrazione nell’aria (Cx) è di 0,25;
- le performance ottenute sono molto interessanti: accelerazione da 0 a 50 km/h in appena 2 secondi.
- l’alimentazione si basa anche sul recupero di energia in frenata, grazie ad un dispositivo che si ispira alla logica di funzionamento del KERS (Kinetic Energy Recovery System), utilizzato in Formula 1. All’atto della decelerazione, l’energia cinetica viene recuperata ed immagazzinata nella batteria. Su Renault DeZir, tramite un comando dedicato al volante, il conducente può beneficiare di un supplemento occasionale di potenza, alla stregua di un KERS utilizzato in Formula 1.

DeZir è stata sviluppata in partnership con G. Studio (Carrozziere), DuPont (Scocca in Kevlar®), Michelin (Pneumatici) e l’IRCAM (Suono).

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: motor show bologna renault dezir

Lascia una risposta

 
Pinterest