Da VW la guida autonoma con il tocco di un pulsante

Da VW la guida autonoma con il tocco di un pulsante

7 mar, 2017

Mobilità individuale ridefinita: guida autonoma con il tocco di un pulsante

- Sedric – la prima concept car del Gruppo Volkswagen e piattaforma di idee trasversale

- Concetto innovativo di mobilità sostenibile e sicura

- Veicoli autonomi come elemento chiave della strategia futura del Gruppo

Fonte: Volkswagen Group Italia

 

Wolfsburg, Germania. 7 marzo 2017. Il Gruppo Volkswagen ridefinisce la mobilità individuale ed è il primo a presentare un concept integrato per la mobilità del futuro nel traffico, inclusa una concept car sviluppata ex novo per la guida autonoma. Sedric (self-driving car) fornisce una prova concreta di questa forma innovativa di mobilità individuale che può essere usata da tutti, ma che, ciò nonostante, può essere adattata alle esigenze e alle aspirazioni personali.

Disponibile al tocco di un pulsante – semplice, sostenibile, conveniente e sicura – Sedric è la prima concept car del Gruppo Volkswagen ed è una piattaforma di idee trasversale sviluppata per evidenziare l’estrema importanza della guida completamente autonoma per la strategia futura dell’Azienda.

Con le proprie Marche, il Gruppo Volkswagen ha sempre democratizzato la mobilità personale in molti Paesi del mondo. Allo stesso modo, l’Azienda con i suoi nuovi concept di mobilità renderà disponibile per tutti tecnologia avanzata e sicurezza. La è una componente centrale di questa soluzione. Insieme al suo sistema di controllo altrettanto innovativo, Sedric sta dando un significato completamente nuovo al concetto di guida autonoma. Il tocco di un pulsante è sufficiente e l’auto a guida autonoma arriva e porta i suoi passeggeri a destinazione comodamente e in modo sicuro.

La strategia

Design, sviluppo, produzione e marketing delle automobili continuano a giocare un ruolo chiave nella strategia futura del Gruppo Volkswagen. Soluzioni di mobilità intelligente sono considerate come un’altra divisione del Gruppo. L’investimento nel provider di mobilità Gett e la fondazione di MOIA, fornitore di servizi di mobilità, costituiscono due importanti passi su questa strada.

Il più grande processo di cambiamento nella storia del Gruppo è stato lanciato con il programma “TOGETHER – Strategy 2025”. Questa strategia apre la strada per la trasformazione in un provider di mobilità sostenibile leader a livello globale. La trasformazione del core business e le nuove Divisioni per la Mobilità Sostenibile sono il fondamento per la crescita del domani.

In futuro, veicoli a guida completamente autonoma arricchiranno l’esperienza della mobilità per molte persone. Un concetto di mobilità, basato su veicoli usati in modo intensivo, che richiederanno meno spazio, consumeranno meno energia e saranno più sicuri e sostenibili allo stesso tempo. E la concept car Sedric offre mobilità su misura per tutti: adulti e bambini, pensionati e persone con disabilità o che vivono in città e non hanno un’auto o la patente di guida, turisti che decidono di spostarsi da un punto all’altro in un contesto di mobilità conveniente.

La prima concept car del Gruppo

Sedric è la prima concept car del Gruppo Volkswagen ed è il primo veicolo del Gruppo ad esser stato creato per la guida autonoma di livello 5; in altre parole una persona in carne e ossa al volante non è più necessaria. Sedric è stata concepita, disegnata, sviluppata e costruita in collaborazione con il Future Center Europe del Gruppo Volkswagen a Potsdam (Germania) e il Volkswagen Group Research di Wolfsburg (Germania).

Sedric deve essere considerata come una piattaforma di idee per la guida autonoma all’interno del Gruppo. Ed è anche il “genitore” di numerosi concept per una nuova forma di mobilità individuale. Presto Sedric avrà anche “figli” e “nipoti” all’interno delle varie Marche del Gruppo.

Saranno creati con il design tipico di ognuna di loro e avranno caratteristiche su misura ed equipaggiamenti specifici per il Cliente.

L’esperienza di mobilità

L’idea di una forma semplice di mobilità individuale per tutti è legata a un veicolo utilizzabile universalmente e a un concetto di controllo facilmente comprensibile. Il pulsante funge da collegamento fra l’utente e Sedric. È la chiave per un’esperienza di mobilità completamente nuova. Ciò perché un solo tocco garantisce mobilità per tutti, in ogni momento e in ogni luogo.

L’elemento di controllo è costituito da un pulsante con un anello luminoso che indica il tempo di arrivo di Sedric con segnali colorati e vibrazioni che possono, ad esempio, indicare a una persona non vedente la posizione precisa della vettura.

Un amico e un compagno per la famiglia

L’innovativo elemento di controllo funge da ID universale di mobilità attivo in tutto il mondo.

In viaggi di lavoro o in località di villeggiatura così come a casa, basta solamente premere il pulsante e Sedric, veicolo per una mobilità autonoma e condivisa, arriva.

In questa veste, Sedric è parte della flotta per i servizi di mobilità del Gruppo. Ma può essere altrettanto un veicolo di proprietà e configurato nell’ambito di una delle Marche del Gruppo.

Volkswagen è convinta che in futuro molte persone continueranno a voler essere proprietarie della propria auto. Dopo tutto, questa nuova vettura è intelligente, è sempre disponibile e addirittura esegue compiti in maniera indipendente. Sedric porterà i bambini a scuola e i genitori al lavoro, cercherà parcheggio in maniera indipendente, ritirerà la spesa precedentemente ordinata, andrà a prendere un ospite in stazione e il figlio all’allenamento, tutto con il tocco di un pulsante, con comandi vocali o con una app per lo smartphone in maniera completamente autonoma, affidabile e sicura.

La user experience

Gli obiettivi nello sviluppare Sedric sono stati definiti chiaramente come per l’intero sistema di mobilità: riduzione sistematica, operatività molto semplice, usabilità completamente intuitiva.

Basta premere il pulsante e Sedric arriva, esattamente all’orario che era stato definito anticipatamente. Sedric riconosce l’utente e le portiere scorrevoli si aprono. L’accesso è ampio e alto, rendendo comodo salire anche a passeggeri con bagagli. L’interno è ampio e c’è tutto lo spazio per borse e valigie.

Parla come un assistente

Quando un passeggero entra nella vettura, può parlare con Sedric della destinazione, di come arrivarci, della durata del tragitto, della situazione attuale del traffico, addirittura anche di una piccola sosta lungo la strada; gli utenti possono parlargli come farebbero con un assistente personale. Mentre sei per strada, puoi scegliere cosa fare. Il parabrezza, un grande schermo OLED a realtà aumentata, funge da centro per la comunicazione e l’intrattenimento, ma i passeggeri possono anche chiudere gli occhi, distendersi e rilassarsi.

L’esperienza di design

Il linguaggio di design utilizzato per creare Sedric è amichevole ed empatico e genera immediatamente fiducia spontanea. Sedric comunica un carattere forte, sicuro e affidabile con le sue fiancate muscolose e i montanti saldi. Le portiere scorrevoli arrivano fino al tetto. La grande apertura permette ai passeggeri di salire e scendere dalla vettura comodamente e con facilità.

Sedric è un veicolo che si muoverà in città, nelle periferie e in campagna. La struttura offre dimensioni compatte e con interni spaziosi. Sedric è stato disegnato senza le proporzioni classiche di un’automobile e manca di elementi come cofano e spalle.

La nuova struttura ingegneristica ha reso possibile questo corpo essenziale e monolitico. Sedric è un’auto elettrica purosangue. Il vano batterie è piatto ed è stato configurato tra gli assi e il motore elettrico compatto è situato a livello delle ruote. Sistemi come il condizionamento dell’aria e l’intelligenza artificiale del sistema di guida autonoma sono posizionati negli sbalzi anteriore e posteriore.

La sensazione di essere a casa

La differenza chiave fra tutte le altre automobili odierne è immediatamente tangibile nello spazio interno. Sedric non ha un conducente, perciò volante, pedali e plancia diventano superflui. Questo permette un senso di benessere completamente nuovo all’interno del veicolo, la sensazione che si ha quando si ritorna a casa. Sedric è un comodo salotto su ruote, dotato di materiali accuratamente selezionati. Un esempio è il particolare cuoio trattato che ricopre le superfici ampie, un materiale naturale e piacevole al tatto.

Nuova intelligenza e nuova efficienza

Il design 2+2 degli interni permette un uso ottimale degli interni della vettura. I due sedili posteriori fungono da comodo divano. Aria fresca e un buon sistema di condizionamento sono assicurati grazie a un design particolarmente ingegnoso. Sedric dispone davvero di tecnologia green a bordo: piante che purificano l’aria sono posizionate davanti al lunotto e amplificano l’effetto dei grandi filtri per l’aria al carbone di bambù.

Grandi superfici vetrate creano contatto con il mondo esterno e anche il grande schermo OLED ad alta definizione è trasparente e permette ai passeggeri un’ampia visuale.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: concept car sedric Matthias Müller salone ginevra self driving car volkswagen sedric vw sedric

Lascia una risposta

 
Pinterest