Crossover ibrido Nissan Resonance

Crossover ibrido Nissan Resonance

10 mar, 2013

Il concept Resonance anticipa l’evoluzione stilistica dei crossover

- Il nuovo concept crossover pronto a un debutto sensazionale a Ginevra
- Un modello che consolida la posizione di Nissan nel settore
- Profilo esterno fluido, con dettagli espressivi e linea del tetto “sospesa”
- Interni innovativi ispirati ai viaggi nello spazio in prima classe
- Display informativo di prossima generazione
- Motorizzazione ibrida benzina/elettrica con cambio CVT avanzato

Fonte: NIssan International

Ginevra, Svizzera. 6 marzo 2013. La coraggiosa visione di Nissan per quanto riguarda il design dei futuri crossover prende corpo con il debutto europeo di un concept rivoluzionario, destinato a suscitare reazioni entusiastiche: Resonance.

Creato da Nissan Design America sotto la supervisione del Senior Vice President e Chief Creative Office Nissan , Resonance contribuisce a consolidare la leadership di Nissan nel settore dei crossover. Attingendo all’esperienza di Qashqai, Juke e Murano, si spinge oltre i confini del design tradizionale per indicare la via ai crossover di domani.

François Bancon, General Manager della Divisione Product Strategy and Planning lo descrive così: “Resonance ha un carattere provocatorio, energico e coinvolgente, praticamente irresistibile. Il suo design trendy ma sofisticato, unito alla trasmissione eco-compatibile e alle funzioni intelligenti, prospetta ai crossover un futuro esaltante all’insegna delle novità”.

“Il design di Resonance non si rivolge agli amanti dei normali SUV a due volumi, bensì a chi desidera esprimere una personalità originale attraverso scelte di moda e design ben precise. Per Nissan, questo concept rappresenta il futuro del segmento.”

 

Un concentrato di stile ed energia fuori

Resonance esprime un carattere estremo già a prima vista, con un design dato dalla fusione tra linee dinamiche e dettagli accentuati. Traendo ispirazione da visionari viaggi nello spazio, il design team Nissan è riuscito nell’intento di combinare elementi leggeri, aerodinamici e fluidi con un senso di protezione e sicurezza.

Sul frontale, la griglia metallica è enfatizzata da un’importante cornice, le cui linee marcate si protendono fino al cofano per poi tornare verso gli originali gruppi ottici a forma di boomerang. Le linee superficiali scolpite conferiscono alla vista laterale un aspetto robusto, mentre la linea discendente dei finestrini e i vetri di coda privi di montanti accentuano la lunghezza e il senso di ricercatezza della carrozzeria.

Il particolare effetto “sospeso” del tetto è dato dall’uso di sottilissimi montanti A, un pannello in vetro a tutta lunghezza e un montante D nascosto. Rimuovendo i tradizionali elementi verticali, è stato possibile creare una struttura flessuosa, caratterizzata da ampie superfici vetrate e un forte senso di spaziosità.

Resonance è un crossover che affascina in ogni finitura, dalla brillante verniciatura Flare Orange, ai cerchi da 22” in cromo satinato o le luci geometriche che seguono fedelmente la linea definita del posteriore. Un inno alla forza e all’eleganza.

“VIP lounge” futuristica dentro

Accoglienti ma esclusivi, high-tech ma di gran classe, gli interni del concept Resonance continuano a esplorare il tema dei viaggi nello spazio in prima classe. Il risultato è una “VIP lounge” sofisticata nell’aspetto e nella sostanza, come dimostrano i materiali di pregio e gli squisiti dettagli.

Immerso nella luce naturale, l’abitacolo è disseminato di dettagli futuristici, fra cui le luci di benvenuto sequenziali che sottolineano le venature del legno e un quadro strumenti che sembra fluttuare nella generosa consolle centrale.

Dal qui è possibile accedere a tutte le funzioni di infotainment e comunicazione, che vengono filtrate e mostrate in ordine di importanza grazie a una speciale tecnologia olografica.

Il tetto panoramico in vetro offre una visuale unica sul mondo e gli elementi sospesi, come il padiglione, amplificano l’ariosità dell’abitacolo. L’insieme è completato dai pannelli scolpiti delle porte e dall’elegante consolle centrale.

Bancon conclude: “Gli interni di Resonance riflettono la mentalità moderna e aperta di chi sceglie un crossover perché cerca un’esperienza fuori dagli schemi, non il lusso convenzionale. L’architettura dell’abitacolo è spaziosa e strutturata e, come gli esterni, supera le convenzioni del segmento fino a ridefinirle”.

 

Motorizzazione dinamica e sostenibile

Pur essendo proposta come concept, Resonance monta una propulsione elettrica ibrida a elevata efficienza. Consapevole dell’importanza di stabilire il giusto equilibrio tra mobilità personale e rispetto per l’ambiente, Nissan ha progettato una trasmissione funzionale sotto entrambi gli aspetti.

La trazione integrale di Resonance si avvale dell’innovativo sistema a un motore e due frizioni della Casa, che combina un motore benzina di bassa cilindrata a un motore elettrico e una batteria agli ioni di litio. La trazione è distribuita sulle quattro ruote dal cambio Xtronic CVT Nissan di ultima generazione.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Francois Bancon nissan resonance concept salone ginevra Shiro Nakamura

Lascia una risposta

 
Pinterest