Consorzio batterie al Piombo all’AABC

Consorzio batterie al Piombo all’AABC

25 giu, 2013

Consorzio batterie al nell’AABC Conference

Fonte:

Strasburgo, Francia. 24 giugno 2013. L’Advanced Lead Acid Battery Consortium (ALABC) – il Consorzio di Batterie Avanzate al Piombo Acido – presenta la rivoluzionaria tecnologia 48V LC Super Hybrid delle batterie piombo-carbonio in occasione dell’Advanced Automotive Battery Conference.

L’Advanced Lead Acid Battery Consortium (ALABC) sta spianando la strada ad una nuova generazione di auto micro ibride a prezzi accessibili e convenienti con la dimostrazione delle capacità dei veicoli a basse emissioni di CO2 conosciuto come il programma a basso costo al piombo carbonio LC Super Hybrid, concepito in collaborazione con Controlled Power Technologies (CPT). L’ultima tecnologia a 48 volt applicata in un veicolo dimostrativo sarà protagonista questa settimana in una grande conferenza internazionale di batterie in Francia, incentrata sulle attività dei costruttori automobilistici europei, dove il precedente dimostratore a 12 volt sarà disponibile per le prove delle case automobilistiche.

Dopo il debutto mondiale al International Vienna Motor Symposium in aprile, il dimostratore LC Super Hybrid da 48 Volt prende un’altra pausa dalla sua preparazione, costruzione e programma di test in Germania, che viene gestita dall’integratore di sistemi , e nel Regno Unito da CPT, per essere ulteriormente presentato questa settimana all’Advanced Automotive Battery Conference (AABC) che si terrà presso il Palais des Congrès a Strasburgo dal 24 al 28 giugno.

“Il programma di LC Super Hybrid è stato concepito dal ALABC e CPT per dimostrare che senza distruggere la potenza, la coppia e l’accelerazione – e quindi mantenendo prestazioni adatte al divertimento ed al piacere di guida di un auto – una significativa riduzione di CO2 può essere ottenuta attraverso l’ibridazione elettrica a bassa tensione sotto i 60 volt supportata dalle più recenti batterie al piombo-carbonio “, ha detto , coordinatore europeo del progetto ALABC. “La maggior parte delle prestazioni elevate ed i consumi ridotti di questa nuova generazione di auto micro ibride possono essere raggiunti con un quarto dei costi aggiuntivi connessi con i più costosi e delicati sistemi di alta tensione dei mild e full hybrid plug-in, mantenendo l’autonomia estesa dei veicoli ibridi elettrici a batteria. Inoltre, la bassa tensione di elettrificazione della catena cinematica di distribuzione nominale 12, 24 e 48 volt, mantiene al di sotto della soglia di sicurezza critica dell’alta tensione a 60 Volt”.

Allan Cooper terrà una presentazione tecnica al simposio AABC sull’innovativa tecnologia delle batterie piombo-carbonio applicate al LC Super Hybrid e altri manifestanti e ad altre tecnologie dell’ALABC durante l’Advanced Battery Automotive Technology, Application and Market (AABTAM), sessione sull’accumulo di energia a bassa tensione dei veicoli ibridi che si terrà presso il Palais des Congrès, la mattina del giovedi 27 giugno. La sessione sarà presieduta dal Dr. un tecnico esperto in micro-ibridazione e della tecnologia di accumulo di energia delle batterie nella Corporate Research di Ford e del Centro di Ingegneria Avanzata di Aachen, in Germania.

Allan Cooper è un consulente e coordinatore europeo indipendente del programma ALABC che lavora a stretto contatto con l’International Lead Association, che ha sede a Londra, e con aziende come AVL, CPT e per lo sviluppo di veicoli a basse emissioni di CO2. Nel 2008 è stato insignito della International Lead Medal per i contributi eccezionali per l’industria nei settori della metallurgia del piombo, la tecnologia di produzione e di sviluppo delle batterie al piombo-acido, in particolare nel campo dei veicoli elettrici e ibridi. Si è laureato presso l’Università di Cambridge.

Allan Cooper sarà accompagnato alla conferenza da amministratore delegato e Paolo Bloore ingegnere senior per l’integrazione del powertrain alla Controlled Power Technologies. Essi saranno affiancati da David Wilson, presidente e da , program manager dell’ALABC.

“La batteria al piombo-carbonio è un importante passo avanti per i veicoli elettrici ibridi”, dice Monahov. “Si tratta di una batteria al piombo-acido con tipi speciali di carbonio aggiunto alle lastre negative. Ci sono voluti molti anni di duro lavoro per i membri dell’ALABC per raggiungere questo risultato in batterie al piombo per applicazioni di HEV. Le batterie al piombo-carbonio mantengono tutti i vantaggi delle batterie “normali” al piombo: basso costo, elevata potenza specifica, la capacità erogare la corrente di scarica a temperature molto bassa, moderata ed elevata, e possono essere completamente riciclate usando le tecnologie e le attrezzature esistenti “.

“Il grande vantaggio delle batterie al piombo-carbonio è la loro lunga vita in applicazioni HEV – ben superiore a 100.000 miglia percorse – paragonabile alla vita del veicolo. Utilizzando la combinazione di processi faradica e capacitivo delle piastre negative con l’aggiunta del carbonio, le batterie al piombo-carbonio hanno dimostrato di tollerare l’implacabile alta carica e scarica richiesta nei veicoli micro ibridi, che si prevede di domineranno il mercato automobilistico nei prossimi 10-15 anni. Questa nuova generazione di veicoli micro ibridi, sviluppata da ALABC, CPT, Ricardo, Valeo e AVL lavorando a stretto contatto con le principali case automobilistiche, dovrebbe essere sulle strade a partire dal 2015″.

Dopo anni di ricerca fondamentale sulla batteria, Monahov ha trascorso più di un decennio di sviluppo del prodotto e l’ottimizzazione della tecnologia delle batterie piombo-acido ed al piombo-carbonio avanzate. In precedenza un professore associato presso il laboratorio del professor Pavlov, nell’Accademia Bulgara delle Scienze a Sofia in Bulgaria. Attualmente gestisce il programma di ricerca internazionale ALABC che è supportato dall’ () con sede a Research Triangle Park a Durham in North Carolina.

“Abbiamo raggiunto un alto livello di preparazione per soddisfare le esigenze di importanti case automobilistiche al mondo ed i loro fornitori globali Tier 1″, aggiunge David Wilson, presidente della ALABC. “Abbiamo speso 20 anni per sviluppare questa nuova chimica della batteria mentre CPT ha anche impiegato più di 10 anni per applicare il perfezionamento della tecnologia altamente complementare nel motore-generatore a riluttanza per applicazioni automotive a bassa tensione”.

“L’introduzione di questa tecnologia dal 2015 in poi è una previsione di tempo realistica”, dice Nick Pascoe chief executive Controlled Power Technologies, “in particolare per quanto stiamo vedendo ora, una rapida maturazione nelle definizioni di nominali architetture a 48 volt da primarie case automobilistiche, sostenuta dall’applicazione global tier 1 di base di approvvigionamento sempre più diversificata, e del powertrain dei veicoli come scelte educative per la produzione in serie. Inoltre, nel 2015 è quando le case automobilistiche devono soddisfare i livelli europei di emissioni di CO2 di 130g/km riducendo a 95g/km entro il 2020″.

Sulla base di identiche specifiche di motore da 1,4 litro, la VW Passat berlina è stata equipaggiata con la tecnologia ibrida pronta per la produzione con la tecnologia LC Super a 12 volt ed è già stato ampiamente dimostrato l’interesse delle case automobilistiche in Europa e negli Stati Uniti dopo il debutto al Salone di Ginevra 2012. Esso offre la possibilità di un mercato di macchine a benzina grande per la famiglia con superba guidabilità, prestazioni impressionanti ed eccellente economia di carburante di 50 miglia per gallone imperiale (42mpg Uniti o 5.6l/100km) e 130g/km sul ciclo di marcia europeo secondo la New European Guide Cycle.

Ai 48 Volt  nominali è previsto un ulteriore miglioramento del 4-8 per cento – e con entrambe le tensioni si possono percorrere significativamente più miglia per gallone e consumare relativamente meno litri per 100 chilometri in condizioni reali di guida – offrendo allo stesso tempo le prestazioni e la guidabilità di una classe di veicoli da 2 litri.

Questo risultato è stato ottenuto a costi sostanzialmente inferiori rispetto un modello diesel equivalente. La tecnologia a bassa tensione permette un’aggressivo ma a breve termine ridimensionamento verso il basso del limite di velocità della famiglia di motori a benzina esistenti.

Il più potente dimostratore 48 volt offre una significativa funzionalità aggiuntiva inclusa, la coppia di assistenza al motore a benzina nella partenza e la bassa velocità di accelerazione transitoria, ottimizzate le condizioni di crociera autostradali con assistenza elettrica, ‘punto di carico in movimento’ e una calibrazione più magra di carburante insieme alla capacità di raccogliere l’energia cinetica significativamente maggiore dalla frenata rigenerativa. Esso combina sapientemente il costo effettivo avanzate delle batterie al piombo-carbonio, con la produzione di CPT pronta, il versatile sistema SpeedStart ® di motore-generatore, che è stato recentemente valutato per funzionare per 1,2 milioni di stop, nel confronto dei 150.000 a 300.000 per la prima generazione di micro-ibridi.

Il veicolo comprende anche la tecnologia pronta per la produzione venduta da CPT per il principale fornitore Tier 1 Valeo con sede in Francia. Altre compagnie internazionali coinvolte sono lo sviluppatore del powertrain AVL con sede in Germania, lo specialista di trasmissione a cinghia Mubea anche dalla Germania, e , uno dei maggiori esperti in sistemi di gestione della batteria, con sede vicino a Cambridge nel Regno Unito.

Per più di un anno ormai il veicolo 12V LC Super Hybrid è stato accuratamente testato e guidato da molti costruttori di veicoli e giornalisti automobilistici in Europa e negli Stati Uniti con risposte entusiaste. ALABC e CPT prevedono di rilasciare dati completi delle prestazioni in materia di risparmio di carburante del veicolo a 48V e la gestione dell’energia nel corso dell’anno, dopo che entrambi i veicoli saranno disponibili per la valutazione e il confronto back-to-back.

Ulteriori dettagli sul Avanzata Automotive Conference batteria a Strasburgo sono disponibili presso http://www.advancedautobat.com/conferences/automotive-battery-conference-Europe-2013/index.html

Fig. 1 – 12V e 48V LC Super Hybrid sono basate sulla VW Passat 1.4 litri TSI.

Fig. 2 – I dimostratori LC Super Hybrid a basso costo da 12V e da 48V sono caratterizzati da un compressore elettrico sviluppato da CPT e acquisito da Valeo nel 2011 per la produzione ad alto volume

Fig. 3 – I dimostratori LC Super Hybrid a basso costo da 12V e da 48V dispongono di multipli brevetti del CPT, protetta anche la tecnologia SpeedStart di motore generatore (in alto a destra) e tendicinghia Mubea.

Fig. 4 – LC Super Hybrid a basso costo sono entrambe dotate di batterie avanzate al piombo-carbonio Exide Orbital. Le immagini mostrano l’installazione 12V (sopra) e l’installazione 48V (sotto), con l’aggiunta di apparecchiature AVL di prova e di sistema di gestione della batteria Provector in primo piano, che vengono eliminati nella macchina di produzione, lasciando solo una singola batteria nominale di 1 kWh.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: alabc Allan Cooper AVL Boris Monahov Controlled Power Technologies David Wilson Eckhard Karden ILZRO International Lead Zinc Research Organization LC super hybrid Mubea Nick Pascoe piombo Provector Ricardo

Lascia una risposta

 
Pinterest