Concept Peugeot Quartz, crossover fuori dal comune

Concept Peugeot Quartz, crossover fuori dal comune

7 ott, 2014

Concept , crossover fuori dal comune per sensazioni eccezionali

 

Con i concept Exalt e Quartz, il marchio presenta la sua visione delle automobili alto di gamma. Per questi clienti, PEUGEOT esige concept esclusivi: un design straordinario, materiali innovativi, sensazioni eccezionali.

, Direttore Generale di PEUGEOT

 

La forza dello stile PEUGEOT risiede nell’applicarsi con altrettanto talento alla progettazione di una berlina e di un crossover, nel rendere queste silhouette appassionatamente desiderabili.

, Direttore dello stile PEUGEOT

 

PEUGEOT Quartz è un monolito in cui sono intagliati un SUV nella parte inferiore e una berlina nella parte superiore.

Le linee stilistiche sono guidate dalla funzione di ogni pezzo. Quartz è sbalorditivo ed efficiente, grazie alla curvatura della carrozzeria e ai materiali innovativi.

, responsabile dello stile PEUGEOT Quartz

 

Quartz presenta esterni e un abitacolo a contrasto. Quest’ultimo è progettato per essere accogliente, grazie alla sua eleganza e raffinatezza. Ma è anche decisamente sportivo, con un i-Cockpit dedicato al conducente e alla guida.

, designer Colori & Materiali PEUGEOT Quartz

 

Fonte: Peugeot Automobili Italia

 

 

Dal 2009, Peugeot afferma la propria leadership nel segmento dei crossover. Con il concept Quartz, rinnova la sua visione del segmento. Questa concept car sposa l’espressione esasperata di un SUV di nuova generazione con l’universo delle versioni più prestazionali del Marchio.

L’espressione dei codici sportivi è inedita, sia all’esterno del veicolo che nell’abitacolo, grazie al suo design spettacolare e ai materiali innovativi: pietra di basalto, tessuto realizzato con una tessitura digitale, pelle chiné….

Quartz è costituto da un i-Cockpit interamente dedicato al conducente che permette di domare i 500 CV della catena di trazione sviluppata da PEUGEOT Sport, e i collegamenti al suolo pilotati.

 

Il crossover ultrasportivo

PEUGEOT Quartz esprime il suo stile sportivo, robusto e potente sin dal primo sguardo. Fonde la carrozzeria di un SUV con quella di una berlina in un design scolpito.

Le qualità di tenuta di strada emergono subito dal frontale, largo 2,06 m e abbinato a pneumatici di 305 mm di larghezza. Ai fini di un’efficacia ottimale, le diverse funzioni di illuminazione si compongono di moduli ottici a LED. I proiettori senza vetro sono evidenziati da una guida di luce che, sulle fiancate, emerge dalla carrozzeria per fendere il flusso d’aria. Il leone è posizionato al centro della calandra, animata da un motivo a scacchi cangiante, in funzione della posizione dell’osservatore.

Di profilo, le linee allungate esprimono tutto il dinamismo di questo concept. I cerchi con struttura in alluminio da 23’’, abbinati a pneumatici Continental, si inseriscono nelle arcate delle ruote dalla bombatura pronunciata. Gli sbalzi sono estremamente ridotti, per riservare quanto più possibile i 4,50 m di lunghezza ai passeggeri. Tuttavia, la meccanica occupa un posto importante, con il lungo cofano sottolineato da feritoie che facilitano l’alimentazione dell’aria. La pedana rientrabile elettricamente sostiene una fiancata, il cui lavoro stilistico si ispira alla confezione nel settore dell’abbigliamento. Alcune pinces piegano i materiali quanto più possibile vicino agli organi tecnici, conferendo ampiezza alle arcate delle ruote.

Come un monolito, la parte superiore dell’abitacolo sembra costituita da un unico pezzo, in cui sono ricavate le varie funzioni. Arcate metalliche uniscono la vetratura in policarbonato alla carrozzeria. La vetratura è cesellata con linee estremamente precise, che captano la luce. Contraddistinguono anche la silhouette del veicolo, conferendo all’insieme un aspetto minerale.

Nella linea in direzione dei parafanghi posteriori, il padiglione vetrato dà origine a due spoiler che assicurano il carico aerodinamico. Sono disposti nell’asse del taglio netto che segna la cesura fra le due tinte di carrozzeria di Quartz: grigio minerale nella parte anteriore, ispirato al cristallo di roccia, e nero opaco a partire dai parafanghi posteriori, sottolineato da una grafica puntiforme rossa.

La precisione con cui è stato realizzato ogni elemento sottolinea l’efficienza di Quartz. In tal modo, le razze a bastone dei cerchi da 23’’ sono state assottigliate al massimo della dimensione permessa dalla resistenza dei materiali. Sono ricoperte da flap in materiali compositi. Così ottimizzano l’estetica, ma anche il flusso aerodinamico e il raffreddamento dei freni, grazie ad alcune prese d’aria, per garantire la loro resistenza termica.

 

Un abitacolo dai materiali innovativi ed efficienti

L’apertura delle porte opposte ad ala di gabbiano rivela la facilità di accesso a bordo. Infatti, l’eliminazione del montante centrale è stata possibile grazie all’impiego di un nuovo processo produttivo. Quartz è basato su una piattaforma EMP2 sulla quale è stata applicata una struttura in composito con i pannelli fissati mediante incollaggio.

Oltre a una funzione di alleggerimento, questa soluzione offre un’eccellente rigidità che permette di eliminare il rinforzo strutturale del montante centrale.

I quattro passeggeri accedono a bordo tramite le pedane rientrabili per vivere un’esperienza sensoriale. Lo sguardo e le mani scoprono materiali inaspettati, naturali e/o provenienti da filiere di riciclaggio.

La pietra di basalto, simbolo di Quartz per il connubio tra forza e leggerezza, è utilizzata soprattutto per la consolle centrale. Questa pietra è derivata da un magma raffreddato bruscamente quando entra in contatto con gli elementi.

Ha proprietà identiche in tutte le zone del pianeta, il che facilita l’approvvigionamento in funzione del mercato di riferimento. In questo caso, il basalto è stato lasciato allo stato grezzo per creare un contrasto con gli altri materiali utilizzati.

Quartz impiega in anteprima mondiale un tessuto ottenuto con tessitura digitale. Questo processo innovativo consente di realizzare pezzi complessi e di grandi dimensioni, utilizzabili appena usciti dalla macchina di tessitura.

Pertanto non è necessario ritagliarli e non ci sono scarti di materiale. Inoltre, questa stoffa è tessuta con un filo di poliestere proveniente dal riciclaggio delle materie plastiche, ad esempio a partire dalle bottiglie dell’acqua. Un’altra caratteristica è che questo procedimento permette di produrre pezzi di spessore diverso, il che conferisce loro una morbidezza diversa e dunque dà la possibilità di eliminare le schiume utilizzate abitualmente.

Seguendo la tradizione delle più belle pagine dell’automobile, la pelle è presente a bordo. Per creare un ambiente sportivo, i montanti e il padiglione sono rivestiti in pelle nera mentre le zone di contatto, come le sedute e gli schienali, sono in pelle color fulvo, sottoposta a trattamento chiné con un rimando ai mobili o ai vestiti antichi.

Per completare l’ambiente, le controporte sono fresate in un blocco in composito e, al fondo di ogni passaggio della fresa, è stata depositata una vernice rossa. Il reticolo di linee così ottenuto crea un materiale dall’effetto cinetico, che cambia aspetto costantemente.

 

Un i-Cockpit dedicato al pilota

A bordo, ognuno dei quattro passeggeri dispone di un sedile sportivo che offre la massima abitabilità. Infatti, i sedili hanno una struttura a vista e cinghie delle cinture di tipo sportivo, retrattili, a quattro punti di attacco. Per un maggior comfort, i sedili e gli schienali rivestiti in pelle fulvo sono montati flottanti sulla struttura a vista.

Trattenuto saldamente per resistere alle elevate prestazioni, il conducente prende possesso del PEUGEOT i-Cockpit.

Ai fini di una massima efficacia, il volante compatto si ispira ai modelli da competizione ed ha tutti i comandi sul volante. Limitando al minimo i gesti, il conducente aziona gli indicatori di direzione, imposta le varie modalità e il cambiamento dei rapporti del cambio. L’Head-Up Display è costituito da un pannello di grandi dimensioni in cui possono essere inseriti vari parametri. Al centro, una lama in policarbonato inclinata a 45° permette di visualizzare informazioni complementari con un effetto di profondità.

A entrambi i lati del volante ridotto e dell’Head-up Display, la plancia è orientata verso il conducente per offrirgli un facile accesso ai Toggle Switch. Quando viene azionato uno di questi comandi, il conducente vede l’informazione scorrere sulla fibra ottica associata.

 

Una meccanica sportiva

La plasticità del concept Quartz esige una motorizzazione eccezionale. La catena di trazione full-hybrid plug-in, che sviluppa una potenza totale di 500 CV, si compone di un motore termico e di due motori elettrici.

Il cofano, dallo sbalzo evocativo, accoglie il motore 1.6L THP 270 sviluppato da PEUGEOT Sport. Abbinato a un cambio automatico a 6 rapporti, questo 4 cilindri benzina sviluppa una coppia di 330 Nm, una potenza specifica di circa 170 CV/l, tra le migliori del mondo. Come complemento, l’avantreno è mosso da un motore elettrico da 85 kW in presa diretta, che ricarica la batteria da 400V in fase di decelerazione e assiste il motore termico nel cambio dei rapporti. Anche il retrotreno è dotato di un motore elettrico da 85 kW per la propulsione del veicolo, che contribuisce anche alla ricarica della batteria. Un sistema ESP specifico gestisce la ripartizione della frenata fra le quattro ruote, ai fini della stabilità del veicolo e di una gestione ottimale del livello di carica della batteria.

Quest’insieme propone al conducente tre modalità di guida. In modalità ZEV, il veicolo può percorrere fino a 50 km con la sola energia elettrica grazie alla batteria ricaricabile. In modalità Strada, il motore termico funziona insieme al motore elettrico anteriore per contribuire al piacere di guida e ricaricare al massimo la batteria in fase di decelerazione. Infine, la modalità Race associa i tre motori per estrarre la quintessenza delle prestazioni del telaio e dell’insieme ruote-sospensioni dotate di differenziali meccanici a slittamento limitato. Così, quest’architettura permette di ripartire la coppia tra le ruote in funzione dell’aderenza di ciascuna ruota.

Per sfruttare appieno questa motorizzazione, Quartz è dotato di un avantreno Mc Pherson specifico e di un retrotreno a bracci multipli su cui è montato il motore elettrico. Le sospensioni pneumatiche fanno variare automaticamente la distanza dal suolo da 300 a 350mm. Questa funzione è comandata da un sistema di lettura ottica della strada. Dotato di telecamere abbinate al navigatore, questo sistema anticipa le evoluzioni della strada.

Il concept Quartz offre sensazioni eccezionali. Prestazioni, precisione di guida, intuitività sono riunite insieme per un piacere incomparabile. Con Quartz, PEUGEOT svela una nuova espressione della sportività alto di gamma.

 

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Gilles Vidal matthias hossann maxime picat mondial de l'automobile peugeot quartz salone parigi sébastien floutier

Lascia una risposta

 
Pinterest