Anteprima NAIAS di Detroit: nuove green car in produzione

Anteprima NAIAS di Detroit: nuove green car in produzione

7 gen, 2015

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

, Michigan. USA. 5 Gennaio, 2015. Il Auto Show 2015 aprirà la prossima settimana e finora non si prevede come uno spettacolo particolarmente degno di nota per le auto verdi.

Mentre Detroit è una delle dei più grandi tappe del circuito di auto-show mondiale, non sembrano essere molte plug-in elettriche, ibride, o altri debutti di auto efficienti.

Ciò non significa che non ci sarà alcuna notizia importante del mondo delle auto green ad uscire la prossima settimana dalla Motor City. Ma forse sarebbe meglio descrivere quest’anno del’Auto Show di Detroit come un caso di qualità rispetto alla quantità.

Ecco l’elenco delle più significative vetture verdi attese al debutto a Detroit.

 

Svelata il mese scorso, l’Audi Q7 e-tron 2016 offre un powertrain ibrido plug-in con trazione integrale diesel ed è parte di un ridisegnato del SUV Q7.

Il motore 3.0 litri V-6 diesel dell’e-tron ed il motore elettrico (integrato in un cambio automatico a otto rapporti) hanno una potenza combinata di 373 cavalli e 516 libra-piedi di coppia.

Audi dice la batteria agli ioni di litio da 17,3 kWh è in grado di fornire 35 miglia (56 km) di autonomia elettrica (anche sul ciclo di prova europeo), mentre entrambe le fonti di alimentazione possono spingere la Q7 e-tron da 0 a 62 mph in 6,0 secondi, e ad una velocità massima di 140 miglia all’ora (225 km/h).

L’e-tron sarà in vendita in seguito al lancio del resto della gamma Q7 2016 il prossimo anno.

 

Facilmente la notizia dell’auto verde a Detroit sarà il debutto della Chevrolet Volt 2016, l’elettrica ad autonomia estesa. Già vista più volte, la nuova Volt manterrà il layout di berlina compatta del modello attuale, ma sarà caratterizzata da una lunga lista di aggiornamenti nel powertrain e nello styling.

Tali aggiornamenti includono un nuovo motore 1,5 litri a quattro cilindri benzina range extender, una batteria più grande, e frenata rigenerativa on-demand. La nuova Volt dispone anche di un sistema di ricarica di controllo basato su GPS, ed un nuovo cavo di ricarica stivato in un bidone dedicato nel bagagliaio.

Mentre l’efficienza globale probabilmente aumenterà, la nuova Volt avrà probabilmente la stessa autonomia di 38 miglia in elettrico (61 km), unica della versione uscente.

Le immagini dell’anteprima del frontale mostrano quello che sembra essere un naso basso e alcuni aiuti aerodinamici aggiunti, e la forma complessiva sarà probabilmente un po’ più sottile rispetto a prima.

Dal momento che condivide la piattaforma della Volt, una versione aggiornata della coupé Cadillac ELR è anche prevista a breve. Tuttavia, il marchio di lusso non ha ancora confermato se il modello ci sarà a Detroit.

 

La Hyundai Sonata Hybrid 2016 è stata presentata il mese scorso in Corea. Possiede la stessa carrozzeria restyling introdotta sul resto della gamma Sonata per il Model Year 2015, e un propulsore aggiornato. Il quattro cilindri 2,4 litri a ciclo Atkinson del modello corrente viene sostituito da un quattro cilindri 2.0 litri ad iniezione diretta, insieme ad un cambio automatico aggiornato a sei velocità.

Hyundai dice anche che è migliorato il pacco batteria dell’ibrida – che è il 13 per cento più leggera oltre ad una capacità d’immagazzinamento di energia.

Mentre ci sono alcuni cambiamenti specifici nel sistema ibrido, lo styling rimane abbastanza vicino alla Sonata benzina standard – molto di più rispetto al modello della precedente generazione.

L’ibrida Sonata Hybrid dovrebbe essere sul mercato poco dopo il lancio di una versione ibrida plug-in, che Hyundai svelerà anche a Detroit.

La casa automobilistica coreana fornirà anche dettagli di un’ambiziosa strategia green-car destinata a renderla – insieme al partner Kia – il secondo produttore di auto verdi entro il 2020.

Tale strategia includerà primo modello di Hyundai dedicato ibrido, così come l’inserimento di altri modelli elettrici plug-in.

 

Questo è ancora più di una speculazione, ma è stato suggerito che Audi svelerà quest’anno la seconda generazione della sua supercar R8 – e un giornalista sostiene che questo è stato confermato avverrà nel Detroit Auto Show. (Siamo almeno un po’ scettici.)

Se fosse così, i rapporti precedenti suggeriscono che un modello di e-tron tutto elettrico finalmente fara parte della gamma.

L’e-tron è stata nel limbo dello sviluppo per anni, ma il capo tecnico Audi Ulrich Hackenberg ha detto che vedrà la produzione, forse sfoggiando un’autonomia di 250 miglia (402 km).

Questo è un miglioramento significativo rispetto alle 130 miglia (209 km) delle prime vetture prototipo.

Una versione ibrida plug-in è anche in esame, anche se il suo chiaro intento sarebbe di ottenere il badge “e-tron”.

La R8 e-tron potrebbe anche gettare le basi per un’elettrica Audi “di famiglia” di serie con 280 miglia di autonomia (450 km), un veicolo che sembra avere la Tesla Model S (o Model X) nel mirino.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Audi Q7 e-tron 2016 audi r8 e-tron Chevrolet Volt 2016 detroit Hyundai Sonata Hybrid 2016 naias north american international auto show

Lascia una risposta

 
Pinterest