A Parigi Kia presenta l’innovativa Optima T-Hybrid

A Parigi Kia presenta l’innovativa Optima T-Hybrid

14 ott, 2014

- Un’esclusiva tecnologia diesel-elettrica

- Più potenza e minori emissioni

- Per la prima volta un turbodiesel 1.7 CRDi associato a un motore elettrico, alle e alla sovralimentazione elettrica

- Il prototipo anticipa una soluzione di avanguardia per applicazioni future

Fonte: Kia Motors Company Italy

 

Milano, Italia. 2 Ottobre 2014 – In occasione del Paris Motor Show 2014 Kia presenterà in anteprima assoluta una show car realizzata in esemplare unico come laboratorio viaggiante per la innovativa tecnologia mild-hybrid, sviluppata in esclusiva da Kia.

Il prototipo Kia Optima T-Hybrid (Turbo-Hybrid) propone un sistema di propulsione basato sull’esistente quattro cilindri turbodiesel 1.7 CRDi integrato da un piccolo motore elettrico a 48 Volt alimentato da batterie piombo-grafite. Lo schema ibrido, lo stesso esposto in occasione del Salone di Ginevra lo scorso marzo, permette la marcia esclusivamente elettrica a bassa velocità o ad andatura costante, oltreché il recupero dell’energia in frenata.

 

L’utilizzo di batterie piombo-grafite per questa tecnologia ibrida-leggera (mild-hybrid) è stata preferita a quella a litio-ioni perché non necessitano di sistema di riscaldamento e a fine vita sono più facilmente riciclabili, il tutto garantendo costi minori

Nel sistema il motore-generatore elettrico sostituisce il tradizionale alternatore e funge anche da dispositivo di avviamento; il collegamento a cinghia con il motore rende il funzionamento e la funzione Stop&Start privi di vibrazioni ed estremamente silenziosi.

La collocazione nella scocca di serie della berlina Optima è avvenuta in modo che tutti i componenti siano collocati nella posizione più opportuna, compresa la batteria di dimensioni contenute, a vantaggio della distribuzione dei pesi e di conseguenza della guidabilità e del comportamento su strada.

L’originale principio prevede l’utilizzo di un nuovo compressore ad azionamento elettrico, che affianca il normale turbocompressore nel motore 1.7 CRDi, con la funzione di aumentare ulteriormente potenza e coppia a tutti i regimi di funzionamento. In particolare il compressore elettrico assicura la massima sovralimentazione e una rapida risposta del motore fin dai regini più bassi, senza il tipico ritardo dei motori sovralimentati con turbocompressore (quello normalmente definito turbo-lag).

Al momento non sono ancora disponibili dati ufficiali sulle prestazioni e i consumi del prototipo, ma i tecnici Kia prevedono una riduzione significativa delle emissioni di CO2 assieme a un aumento delle potenza disponibile del 15-20% rispetto alle corrispondenti motorizzazioni esistenti.

Nel presentare il concept il COO di Kia Motors Europe ha dichiarato:

“In futuro con il sistema “mild-hybrid” potremo offrire ai nostri clienti prestazioni ancora migliori a un costo inferiore, senza sacrificare nessuna delle qualità che tutti si aspettano dalle auto Kia. La prima realizzazione pratica di questa soluzione dimostra la praticabilità di una tecnologia che può ridurre ulteriormente i costi d’uso delle nostre vetture, a parità di affidabilità e convenienza, e costituire una pratica alternativa per i nostri clienti. L’originale sistema “mild-hybrid” è la nostra via maestra per migliorare ancora l’efficienza dei nostri propulsori a combustione interna e in futuro permetterà di abbassare sensibilmente il valore medio delle emissioni (le Fleet Emissions, misurate secondo gli standard della Commissione Europea) della vetture Kia in Europa”.

Il prototipo Kia Optima T-Hybrid, è un esemplare sperimentale e al momento non sono state prese decisioni riguardo all’eventuale produzione in serie; tuttavia il sistema T-Hybrid, in corso di sviluppo, rappresenta un’altra innovazione fra quelle destinate ad essere utilizzate nei futuri modelli Kia.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: batterie piombo-grafite Kia mild-hybrid kia Optima T-Hybrid Michael Cole mondial de l'automobile parigi salone parigi

Lascia una risposta

 
Pinterest