A Francoforte collezione di vetture da sogno Mercedes

A Francoforte collezione di vetture da sogno Mercedes

18 set, 2015

Tre première internazionali danno vita alla “Mercedes Dream Car Collection”: “Concept ” (), Mercedes‑Benz Classe S Cabrio e Mercedes-Benz Classe C Coupé si mostrano per la prima volta al pubblico al Salone Internazionale dell’Auto di Francoforte.

Fonte: Daimler AG

 

Mercedes-Benz “Concept IAA” (Intelligent Aerodynamic Automobile)

 

Francoforte. Germania. 15 Settembre 2015. La Mercedes-Benz “Concept IAA” (Intelligent Aerodynamic Automobile) è due cose in una: auto più aerodinamica al mondo con un coefficiente di resistenza aerodinamica Cx pari a 0,19 e Coupé a quattro porte dal design irresistibile.

Questo studio presentato per la prima volta in assoluto al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte, a partire da una velocità di 80 km/h passa automaticamente dalla modalità design alla modalità aerodinamica, trasformandosi letteralmente grazie a una serie di elementi aerodinamici attivi. L’abitacolo della “Concept IAA” riprende la linea della Classe S e della Classe S Coupé, offre nuove funzionalità touch e, allo stesso tempo, anticipa gli interni delle berline business di un prossimo futuro.

Premendo un pulsante o in modo automatico, a partire da 80 km/h la Mercedes‑Benz “Concept IAA” (Intelligent Aerodynamic Automobile) compie una trasformazione affascinante e da bellissimo Coupé quattro porte diventa l’automobile più aerodinamica al mondo: dalla coda fuoriescono otto segmenti che la prolungano di 390 millimetri; flap nel paraurti anteriore si spingono di 25 mm verso l’esterno e di 20 mm verso l’interno migliorando il movimento dell’aria nel frontale e nella zona dei passaruota anteriori; la curvatura dei cerchi attivi passa da 55 mm a zero; la lamella nel paraurti anteriore si spinge di 60 mm verso la parte posteriore migliorando il flusso aerodinamico nel sottoscocca.

«Mercedes-Benz da sempre produce automobili affascinanti e tecnicamente sofisticate. Grazie a innovazioni intelligenti la “Concept IAA” risolve la contraddizione in termini tra funzionalità ed estetica e dimostra che non ci mancano certo le idee per continuare ad aumentare l’efficienza», afferma il Prof. Dr. , membro del Consiglio Direttivo Daimler, responsabile della Divisione Ricerca del Gruppo e responsabile Sviluppo di Mercedes-Benz Cars.

Allo stesso tempo la “Concept IAA” è la testimonianza dei cambiamenti tecnologicamente fondamentali nell’industria automobilistica. Motore di questo cambiamento è soprattutto la digitalizzazione, fenomeno che nel contesto economico viene spesso definito come “industria 4.0″. Per Mercedes-Benz una catena di processo digitale che colleghi ricerca e sviluppo, produzione, distribuzione, logistica e servizi senza soluzione di continuità è già oggi realtà.

Il design e la conformazione aerodinamica della “Concept IAA” non sarebbero stati possibili senza il collegamento digitale tra i diversi reparti tecnici. I designer si sono serviti dei più recenti metodi di progettazione algoritmica per gestire la complessa struttura geometrica. Il software adattato alle esigenze specifiche consente di operare in uno spazio tridimensionale in modo dinamico. Questo utilizzo dinamico di modelli permette di indicare e impostare diverse condizioni contemporaneamente. Le risultanti geometrie altamente complesse sono state tradotte in realtà con l’ausilio di nuove tecniche di produzione (“rapid prototyping”).

Parallelamente l’aerodinamica da record è stata ottenuta grazie alla simulazione numerica di flusso. In circa un milione di ore CPU gli esperti di aerodinamica di Mercedes-Benz hanno effettuato simulazioni fluidodinamiche verificando i calcoli di circa 300 varianti: un impegno più o meno equivalente a quello profuso per lo sviluppo di un modello di serie.

La “Concept IAA” consente di avere un’idea di come saranno in futuro anche alcuni aspetti non immediatamente visibili a occhio nudo. Questo studio dispone, ad esempio, della tecnologia car-to-X, che permette alla vettura di comunicare con altri veicoli o altre fonti d’informazione: ciò costituisce un altro passo importante verso la possibilità di evitare gli incidenti, perché consente alla “Concept IAA” di rilevare ostacoli o interpretare situazioni che non sono immediatamente visibili. Con i suoi interni e la sua logica dei comandi, la “Concept IAA” anticipa anche le berline business di un prossimo futuro.

Il design degli esterni: limpida sensualità e aerodinamica innovativa

Con la sua forma dinamica (“a goccia”), il suo aspetto elegantemente essenziale e le sue innovazioni aerodinamiche la “Concept IAA”, Coupé-berlina a quattro porte, è una sintesi di design e aerodinamica. Questa vettura reinterpreta in chiave moderna le classiche proporzioni di una sportiva: il cofano motore lungo confluisce aerodinamicamente nella parte superiore della vettura, compatta e arretrata, con il tetto che digrada con eleganza verso la coda e che termina con uno spoilerino aerodinamico che si estende per l’intera larghezza.

La fiancata elegante abbina volumi essenziali e allungati con passaruota pronunciati dall’aspetto importante. Il frontale sportivo e allo stesso tempo minimalistico della show car presenta il tipico “shark nose”. Come il frontale, anche l’elegante coda di questo prototipo vanta linee pulite ed essenziali con lamelle orizzontali che riprendono il motivo della mascherina anteriore. Completa la scenografia high-tech un elemento luminoso che traccia tutto il perimetro della coda.

Golden Wagener, capo design di Daimler AG, afferma: «La “Concept IAA” continua la serie dei nostri prototipi visionari. L’unione di forme accattivanti, che sono funzionali all’aerodinamica, è espressione della filosofia di design unica di Mercedes-Benz.»

Gli interni: logica dei comandi basata sul concetto touch

Gli interni della “Concept IAA” conciliano sportività elegante e moderna ricercatezza. L’abitacolo riprende le linee della Classe S e della Classe S Coupé e allo stesso tempo anticipa gli interni della berlina business di un futuro prossimo. La scelta di colori e materiali gioca con i contrasti decisi tra antracite e bianco, da una parte, e alluminio e cristallo, dall’altra. Forme slanciate, linee fluide, materiali pregiati accuratamente selezionati e la filosofia touch dei comandi assicurano grande funzionalità.

Il volante a due razze è l’evoluzione dei volanti Mercedes-Benz. La struttura aperta e la leggerezza della trama delle razze orizzontali riprendono il tema della costruzione leggera intelligente ed elegante. I comandi touch permettono di racchiudere in modo ergonomicamente perfetto tanta funzionalità in uno spazio piccolissimo: con i pulsanti OFN (Optical Finger Navigation) che, analogamente al touchpad della consolle centrale, sembrano sospesi all’interno dei gruppi comandi, è possibile navigare all’interno dei menu della strumentazione. Il pulsante OFN di sinistra serve per gestire il display sinistro, il pulsante destro per gestire il display di destra. Si traduce così nella pratica, in modo brillantemente semplice e coerente, la filosofia di comando perseguita da Mercedes-Benz da molti anni: “mani sul volante, occhi sulla strada”.

«Linee sportive accattivanti, soluzioni tecniche affascinanti: la “Concept IAA” simboleggia i valori chiave di Mercedes-Benz, racchiusi nella formula “the best or nothing”. E in molti dettagli mostra cosa possono aspettarsi i nostri Clienti dai modelli di serie del futuro». Così , membro del Consiglio Direttivo di Daimler AG e responsabile della Divisione Vendite di Mercedes-Benz Cars, riassume il concetto visionario.

La “Concept IAA” è lunga 5.040 millimetri (5.430 mm in modalità aerodinamica), larga 1.995 mm e alta 1.305 mm. Il passo è di 2.975 mm, la carreggiata anteriore è di 1.710 mm e la carreggiata posteriore è di 1.770 mm. La concept car è un ibrido plug-in con trazione elettrica e motore a benzina, ed eroga una potenza complessiva di 205 kW (279 CV). La velocità massima (limitata elettronicamente) è di 250 km/h. Emissioni di CO2 e autonomia elettrica dipendono dalla modalità in cui viene provata la vettura: in modalità aerodinamica la “Concept IAA” ha un’autonomia elettrica di 66 chilometri ed emissioni di CO2 di 28 g/km; in modalità design l’autonomia elettrica è di 62 km e le emissioni di CO2 sono di 31 g/km. Dato che nell’attuale nuovo ciclo di marcia europeo (NEDC) il ciclo urbano conta per due terzi, in questo test i vantaggi della modalità aerodinamica non risultano così evidenti come nell’uso pratico. Ed è proprio qui che i vantaggi in termini di consumo sono maggiori, in linea con la filosofia customer oriented “Real Life Efficiency” di Mercedes-Benz.

Il prototipo “Concept IAA” si inserisce nella lunga tradizione di vetture aerodinamicamente perfezionate di Mercedes-Benz. Con dimensioni che la rendono adatta a un utilizzo quotidiano, questa quattro posti raggiunge un coefficiente di resistenza aerodinamica Cx pari a 0,19 ed entra di diritto nella schiera di vetture da competizione e di veicoli impegnati a battere il record di velocità come la Mercedes-Benz W 25 della stagione 1936.

Attualmente i modelli Mercedes-Benz sono i più aerodinamici in quasi tutti i segmenti. Con un coefficiente di resistenza aerodinamica Cx pari a 0,22, nel 2013 il CLA ha fatto registrare un nuovo record sia rispetto ai modelli Mercedes, sia rispetto a tutte le vetture di serie.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Consiglio Direttivo Daimler AG iaa Intelligent Aerodynamic Automobile mercedes concept iaa Ola Källenius salone francoforte Thomas Weber

Lascia una risposta

 
Pinterest