MS Amlin Adretti all’ePrix di Monaco

MS Amlin Adretti all’ePrix di Monaco

11 mag, 2017

Fonte:

Monaco, 9 maggio 2017

Il prossimo fine settimana la Formula E torna a Monaco dove è stato allestito una pista modificata rispetto al circuito di strada del Grand Prix. Su poco meno di 2 chilometri di lunghezza, le auto di MS Amlin Andretti partiranno dalla celebre linea di partenza per poi girare subito a destra in direzione del porto, dove affrenteranno un nuovo tornante che le riporterà sulla classica configurazione del circuito, con le note curve del Tabaccaio e della Piscina.

Antonio ha corso a Monaco durante l’ePrix inaugurale del 2015, mentre per il suo team mate, , sarà la prima volta, a Monaco, sulla pista modificata per la Formula E. La coppia dovrà cercare di riprendersi dall’insoddisfacente gara di Città del Messico. Il team di Andretti fa il suo ingresso nella corsa di Monaco con 18 punti di Campionato, all’ottavo posto in graduatoria ma solo a un punto di distanza da Faraday Future Dragon Racing.

Il circuito di Monaco è abbastanza liscio e il garage è ben attrezzato. Il primo giro è duro, soprattutto alla prima curva, che bisogna superare senza danni. Ho la sensazione che se i piloti riescono a qualificarsi un po’ meglio, si semplificheranno la vita. Certo, a Città del Messico eravamo più competitivi di quanto fossimo a Buenos Aires. Ciascuno di noi ce la sta mettendo tutta, e sono molte le attività in campo. I meccanici preparano al meglio le auto e vorrei che ottenessimo un buon risultato per premiare l’impegno di tutti. Se lo meritano. È una corsa automobilistica, non è facile, è un campionato molto competitivo. Ma sappiamo che se continuiamo a lavorare così, il successo arriverà.

, Co-Team Principal

Sarà la mia prima volta con la Formula E a Monaco. Ho corso su questo circuito per la World Serie e per il GP2, non mi è nuovo. I risultati di velocità dell’ultima tappa di Città del Messico ci incoraggiano molto. Il team sta lavorando sodo ogni giorno per tornare ai punti. Abbiamo avuto un po’ di sfortuna nelle scorse gare, ma abbiamo tutte le intenzioni di girare la sorte a nostro vantaggio in questo weekend a Monaco.

Robin Frijns

Monaco è uno dei posti più cool del mondo, per correre. Si respira così tanta storia e qui hanno corso così tanti big della storia del motorsport. Ho splendidi ricordi di Monaco, perché qui sono salito sul podio per il GP3. Salire su quel podio è un’emozione speciale, vorrei davvero riviverla per la Formula E. Il circuito richiede grandi abilità tecniche ed è insidioso, per questo la qualificazione è molto importante. Penso che l’auto si comporterà bene, perché questo circuito le si adatta meglio di altri. Credo che il nostro team farà un ottimo lavoro e punterà a migliorare le prestazioni. Le simulazioni sono andate molto bene e ci attendiamo di arrivare a Monaco con ottime possibilità di recuperare punteggio.

Antonio Felix Da Costa

 

In English

Formula E returns to Monaco this weekend where they will once again use a modified configuration of the iconic Grand Prix street circuit. At just under 2km in length, the MS Amlin Andretti cars will use the same famous start/finish line before turning right immediately towards the harbour, where they’ll tackle a new hairpin before rejoining with the more familiar track configuration, including the well-known Tabac and Swimming Pool corners.

Antonio Felix da Costa raced in the inaugural Monaco ePrix in 2015 where he finished ninth. His teammate Robin Frijns will make his debut on the Formula E verison of the Monaco circuit, as the duo will look to bounce back after a disappointing weekend in Mexico City. The Andretti Formula E team enters the Monaco race weekend with 18 championship points, sitting eighth in the rankings but only one point behind seventh-place Faraday Future Dragon Racing.

Monaco is a pretty smooth track and the garage facilities are great. Turn 1 is hard, especially the first lap of the race, you need to be able to get through there without damage. I feel if the drivers can qualify a bit better, then they will make their lives a bit easier. Certainly we were more competitive in Mexico City than we were in Buenos Aires. Everyone is working very hard, there’s lots of activity. The mechanics prepare the cars very well and I would like to see a good result for the effort that everyone is putting in. They deserve that. This is motor racing, it’s not easy, it’s a highly competitive championship. We know that if we all continue to keep working like this we will see success.

Roger Griffiths, Co-Team Principal

This will be the first time for me in Monaco with Formula E. I’ve driven World Series and GP2 on this track so it’s not new for me. During the last round in Mexico City we showed some great pace which is very encouraging. The team is working hard every day to be back in the points. We’ve had some bad luck the past few races so we are going to look to turn that around this weekend in Monaco.

Robin Frijns

Monaco is one of the coolest places in the world to have a race. There is so much heritage and history, and so many big names have won there. I have good memories from Monaco, having been on the podium there in GP3. Being on that podium is very special so I would really like to do that again in Formula E. It’s a very technical track and very hard to overtake, so qualifying is going to be really important. I think we’ll have a good car because this track suits our car better than others. I think as a team, we’re going to do a really good job and keep improving on ourselves. We’ve been doing really well in our sim sessions so hopefully we arrive in Monaco with a really good chance of getting back in the points.

Antonio Felix Da Costa

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Felix da Costa ms amlin andretti Robin Frijns Roger Griffiths

Lascia una risposta

 
Pinterest