Mexico City ePrix Race Report

Mexico City ePrix Race Report

2 apr, 2017

Fonte:

È stato uno splendido weekend all’Autódromo Hermanos Rodríguez di Città del Messico. Sia Antonio Felix da Costa che Robin hanno raggiunto punte di velocità nelle sessioni di allenamento e il team ha avuto ottime aspettative di qualificazione. Da Costa ha corso con impegno la sua gara di velocità e si è qualificato in ottava posizione, mentre ha fatto qualche piccolo errore e si è qualificato diciassettesimo. A vantaggio di MS Amlin Andretti, più di un team ha ricevuto penalità in qualificazione, il che ha fatto avanzare in P14 e da Costa in P6.

Qualche ulteriore slancio per da Costa nel vincere l’eRace di questo pomeriggio nell’eVillage, di fronte a un pubblico vasto e appassionato. Il team ha poi ricevuto la visita inaspettata di Paris Hilton, che si è fatta fotografare con la squadra e ha ascoltato come la sostenibilità e la tecnologia elettrica stanno aiutando a disegnare il futuro delle corse.

Dopo la partenza, da Costa è rimasto imbottigliato al primo giro e ha dovuto trovarsi una via d’uscita, perdendo sette posizioni. Ha poi combattuto strenuamente per tornare in sesta posizione ma un inconveniente meccanico lo ha costretto a ritirarsi prima. Frijns ha tenuto un’andatura veloce e ha corso tutto il tempo in quinta posizione, finché ha dovuto subire una penalità drive-through per non aver rispettato i tempi regolamentari per la sosta ai box. È riuscito a guadagnare posizioni dopo la penalità, ma ha chiuso fuori dall’area punti in undicesima posizione.

Chiusa la gara di Città del Messico, il Campionato FIA di Formula E inizia il suo turno europeo con il quinto round a Monaco il prossimo 13 maggio. Tutti gli aggiornamenti sulle corse elettriche su strada su msamlin-andrettife.com, @MSAmlinAndretti (Twitter), Instagram e Facebook.

Roger Griffiths, Co-Team Principal

Siamo estremamente delusi dai risultati finali qui in Messico. Abbiamo avuto un inconveniente meccanico sulla vettura di Antonio, che avrebbe dovuto fare la fortuna della gara, e, sfortunatamente per Robin, abbiamo avuto un fraintendimento sulla durata minima dello stop al pit. Abbiamo fatto quello che ci è parso giusto fare, ma, evidentemente, non erano le scelte giuste. Siamo molto dispiaciuti per Robin e Antonio, hanno corso entrambi una grande gara. Abbiamo scelto una strategia aggressiva e abbiamo cercato di attuarla nel giorno della gara, ma sfortunatamente le cose, dal punto di vista operativo, non sono andate come ci aspettavamo. Abbiamo fatto molti progressi nell’operatività del team e dobbiamo sottolineare gli aspetti sia positivi che negativi. Metteremo in pratica tutti gli insegnamenti a Monaco, lavorandoci in queste poche settimane che restano.

Robin Frijns

Partenza: 14 // Arrivo: 11 // Classifica: 16 (8 punti)

La gara non è andata male. Abbiamo iniziato in P14 e siamo partiti piuttosto bene. Ero dietro Antonio dopo pochi giri perché ha fatto un errore. Mi è sembrato di essere più veloce delle vetture davanti a me, ma non è facile superare.  Poi il team ha fatto un errore al pit stop, abbiamo impiegato tre secondi in meno del consentito, così abbiamo subito una penalità drive-through. Senza la penalità avremmo potuto chiudere in quarta o quinta posizione, ed è assolutamente un peccato.

Felix Da Costa

Partenza: 6 // Arrivo: DNF // Classifica: 12 (10 punti)

Il weekend di Buenos Aires è andato meglio, in termini di prestazioni. Abbiamo fatto bene I nostri compiti a casa, ci hanno aiutato e siamo arrivati qui più preparati. Questo dimostra che sappiamo imparare dai nostri errori e fare quello che serve per affrontare il campionato. Siamo stati molto più competitivi nelle qualificazioni e abbiamo iniziato sesti, che è una buona posizione. Abbiamo condotto una buona gara, nonostante io abbia fatto un errore al primo giro e abbiamo perso qualche posizione. Ma sono riuscito a tornare indietro e a tenere il ritmo, e a fare parecchi sorpassi. Dopo lo stop ai box, sembrava possibile chiudere tra i primi cinque. Ma non so bene cosa sia successo, abbiamo avuto un problema meccanico e sono stato costretto a entrare. Ora, è certo che inizierà un periodo duro, ma il nostro team ne uscirà rafforzato e pronto per la gara di Monaco.

In English

Mexico City ePrix Race Report

It was a beautiful weekend at Autódromo Hermanos Rodríguez in Mexico City. Both Antonio Felix da Costa and Robin Frijns showed flashes of speed during the free practice sessions and the team had high hopes moving into qualifying. da Costa put together a solid effort on his fast lap and qualified P8 while Frijns made a few small errors and qualified 17th. To the benefit of MS Amlin Andretti, multiple teams received penalties post-qualifying which bumped Frijns up to P14 and da Costa up to P6.

da Costa picked up some extra momentum by winning the afternoon’s eRace in front of a large and passionate crowd in eVillage. The team was then paid an unexpected visit by celebrity Paris Hilton, who took time to take photos with the crew and learn how sustainability and electric technology is helping to shape the future of racing.

Once the race started, da Costa got caught in traffic on Lap 1 and had to escape to a runoff, losing seven spots. He fought hard and was able to work his way back to P6 before a mechanical issue forced him to retire early. Frijns had a fast car and made his way all the way to P5 before having to serve a drive-through penalty for not meeting the minimum required pit stop time. He was able to gain spots after the penalty but finished just outside the points in P11.

From Mexico City, the FIA Formula E Championship starts its Europe swing with Round 5 of competition in Monaco on May 13.

Roger Griffiths, Co-Team Principal

We are largely disappointed with the end result here in Mexico. We had a mechanical issue on Antonio’s car which was was the luck of racing and unfortunately for Robin, we had a miscommunication on the minimum pit stop time. We executed to what we thought and understood to be correct but it was obviously wrong. We are very disappointed for both Robin and Antonio, they both drove a great race. We had an aggressive strategy and on race day we executed it to plan but unfortunately on the operations side it didn’t go the way we wanted it to. We’ve made some good progress with the operational aspects of the race team and we have to take the positives with the negatives. We look forward to putting that into practice in Monaco in a few weeks time.

Robin Frijns

Start: 14 // Finish: 11 // Standing: 16 (8 points)

The race went pretty well. We started P14 and felt quite comfortable. I was behind Antonio after a few laps because he made a mistake. I felt like I was quicker than the cars in front of me but it is hard to overtake on the front stretch. Then the team made a mistake in the pit stop, we went three seconds quicker than was allowed so we got a drive-through penalty. Without the penalty we could have finished P4 or P5 so it was definitely a disappointment.

Felix Da Costa

Start: 6 // Finish: DNF // Standing: 12 (10 points)

We had a much better weekend, in terms of pace, than Buenos Aires. The homework we did helped a lot and we came here better prepared which means we are learning from our mistakes and doing what we have to do to compete. We were much more competitive in qualifying and started sixth which was a good place to start. We had a good race car even though I made a mistake in the first lap and we lost a few positions. I was able to come back and had good pace, so I passed a lot of guys on track. After the pit stop, we were looking good for a Top 5 finish and then I’m not sure what happened but we had a mechanical failure and I was forced to come in. We seem to be going through a tough time right now but as a team we will come back much stronger in Monaco.


 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Frijns ms amlin andretti

Lascia una risposta

 
Pinterest