Volkswagen: apre il centesimo impianto

Volkswagen: apre il centesimo impianto

17 gen, 2013

Aperto il 100° del Gruppo Volkswagen nel mondo

- Il Presidente del Messico, , e hanno inaugurato a un nuovo impianto per la di motori
- Con una capacità annua massima di 330.000 unità, lo stabilimento consolida la rete produttiva della regione nordamericana

Fonte: Volkswagen Group Italia

Verona, Italia. 16 gennaio 2013. Con l’apertura del nuovo stabilimento nello stato di Guanajuato (Messico centrale), il Gruppo Volkswagen rafforza ulteriormente la propria presenza nell’America del Nord.

Quello di Silao è il 100° sito produttivo del Gruppo automobilistico tedesco a livello mondiale. Alla cerimonia di inaugurazione, tenutasi ieri, hanno partecipato Enrique Peña, Presidente del Messico, , Governatore dello stato di Guanajuato, e Martin Winterkorn, Presidente del Gruppo Volkswagen. Nel nuovo impianto di Silao saranno prodotti i moderni ed efficienti motori TSI destinati agli stabilimenti di Puebla (Messico) e di Chattanooga (USA).

Martin Winterkorn ha dichiarato: “Quello di Silao è il nostro 100° stabilimento e rappresenta un’altra pietra miliare nella nostra ambiziosa strategia commerciale nell’area nordamericana. Il Gruppo Volkswagen può vantare una delle reti produttive più vaste dell’industria automobilistica a livello mondiale. Nei prossimi tre anni investiremo oltre 5 miliardi di Dollari in Nordamerica. Silao è per noi simbolo dell’ininterrotta crescita e internazionalizzazione del Gruppo”.

Per il Gruppo Volkswagen, il potenziamento sul mercato nordamericano è un tassello essenziale nella propria strategia di crescita. A partire dal 2018, solo negli Stati Uniti, l’Azienda prevede vendite annuali di un milione di veicoli grazie a modelli come la Jetta, il Maggiolino e la nuova Passat USA, realizzata specificamente per questo mercato; tutte vetture costruite negli stabilimenti nordamericani con elevato grado di localizzazione.

Con l’inizio della produzione a Silao la Volkswagen continua una storia di successo che in Messico dura da circa 60 anni: dopo lo stabilimento Volkswagen di Puebla, quello MAN a Querétaro e la prevista apertura di una fabbrica Audi a San José Chiapa, che dovrebbe avviare la produzione nel 2016, il Gruppo rafforza il proprio ruolo nella crescita dell’industria messicana.

Silao fornirà quindi gli stabilimenti produttivi del Nordamerica con motori TSI di ultima generazione, particolarmente efficienti dal punto di vista dei consumi. A medio termine, il nuovo sito messicano è destinato a raggiungere una capacità produttiva annuale di 330.000 unità, a fronte di investimenti pari a 550 milioni di Dollari. Sempre nel medio periodo, su questi 60 ettari di superficie, la Volkswagen creerà oltre 700 nuovi posti di lavoro e, in tutta la regione, saranno offerte altre opportunità di impiego presso i fornitori e nel settore dei servizi.

Il sito produttivo di Silao soddisfa gli elevati standard ambientali del programma “Think Blue.

Factory” della Volkswagen, volto a uno sfruttamento più efficiente delle risorse e al raggiungimento di una riduzione sostenibile delle emissioni legate alla produzione, in tutti gli stabilimenti. Infatti, tutte le attrezzature utilizzate per la produzione sono conformi ai più recenti standard di efficienza energetica e consentono di ridurre in modo significativo l’impatto ambientale. Ad esempio, speciali luci presenti sui tetti dei padiglioni, unitamente a un’illuminazione efficiente dal punto di vista energetico all’interno dell’intero stabilimento, garantiscono in modo naturale livelli di luminosità ottimali assorbendo, allo stesso tempo, il calore generato dall’impianto di illuminazione. I motori TSI (EA 888) prodotti a Silao, ancora più potenti, coniugano economia dei consumi e contenimento delle emissioni a un peso più contenuto.

Andreas Hinrichs, CEO della Volkswagen Messico, ha sottolineato come l’industria automobilistica messicana sia cresciuta nel 2012 e come il contributo della Volkswagen sia stato di oltre 600.000 veicoli prodotti nel Paese. “Per noi, Silao è una pietra miliare per il futuro.

Ancora una volta la Volkswagen vanta un ruolo di primo piano per la crescita e l’occupazione nell’industria automobilistica messicana”.

Attualmente, nello stabilimento di Puebla (dove nel 2012 sono state prodotte in tutto 604.000 vetture) la Volkswagen Messico costruisce quattro modelli Volkswagen per il mercato mondiale: la Jetta, la Golf Variant, il Maggiolino e il Maggiolino Cabriolet.

La produzione della Passat USA specifica per il mercato americano è iniziata nel 2011 a Chattanooga (Tennessee), dove, nel 2012, sono uscite dalle linee di montaggio oltre 150.000 vetture.

Nel 2012 il Gruppo Volkswagen ha consegnato un totale di 165.900 (2011:153.300)* veicoli ai Clienti messicani. Le marche Volkswagen, Audi, SEAT, Porsche, Bentley e Volkswagen Veicoli Commerciali hanno quindi fatto registrare una crescita dell’8,2%* rispetto all’anno precedente.

*) comprese le consegne effettuate dalla marca Porsche a partire dal 1° agosto 2012; MAN e Scania escluse

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Enrique Peña Martin Winterkorn Miguel Marquez Presidente Messico produzione Silao stabilimento

Lascia una risposta

 
Pinterest