Victory Charger arriverà prima di Harley Davidson?

Victory Charger arriverà prima di Harley Davidson?

11 feb, 2015

Riuscirà Victory a battere Harley-Davidson con la prima moto elettrica Cruiser?

di Ben Rich

Fonte: GreenCarReports

 

9 Febbraio 2015. Un brevetto con il nome “” è stato depositato da all’US Patent and Trademark Office.

Polaris ha recentemente acquistato l’attività di fabbricazione della moto elettrica Brammo ed è anche la società madre di Victory Motorcycles, un produttore di moto stile cruiser che competono contro Harley Davidson.

Il brevetto Polaris è per “i motocicli elettrici e le loro parti strutturali”, che sembra essere un parametro, dal momento che non si fa il nome di nessun marchio, simbolo o firma dell design che porta il nome.

Le moto utilizzeranno la tecnica di propulsione di Brammo e la gestione Polaris ha lasciato capire che intende vendere una moto Victory elettrica nel terzo trimestre di quest’anno.

Questa rappresenta la prima azione pubblica presa da Polaris tesa a giustificare tale affermazione.

Ma la Victory Charge avrà un look più simile alla oppure ad una ? Sarebbe un’impresa erculea incorporare una trasmissione Brammo in uno chassis Victory esistente in un lasso di tempo breve.

Questo rende probabile che la nuova Charger Victory sarà essenzialmente una moto rimarchiata Brammo Empulse. Tuttavia, le moto saranno costruite nello stabilimento di produzione di Victory a Spirit Lake, nello Iowa.

E’ del tutto possibile che la nuova moto Victory elettrica sia simile all’Empulse, perché mentre il telaio in alluminio è stato affidato a una società in Italia, gli altri componenti sono realizzati in acciaio. Questo renderebbe il trasferimento di capacità produttive relativamente facile.

Tuttavia, la nuova moto elettrica sarà più in linea con il marchio Victory se si trattasse di una cruiser, che potrebbe portare diversi clienti dagli attuali motocicli elettrici.

Indubbiamente una moto Victory elettrica beneficerà della pubblicità e sensibilizzazione creata dai tour e dalle gite di prova della .

Migliaia di persone hanno avuto l’opportunità percorrere pochi chilometri su una moto elettrica in quei giri di prova, dando loro un assaggio della forte accelerazione e della guida regolare che viene fornita con i veicoli elettrici.

Sono passati alcuni anni da quando un vero e proprio nuovo design è stato visto nel settore moto elettrica. Brammo ha utilizzato lo stesso telaio sin dal suo inizio e Zero dispone di due telai di base per la sua gamma di svariate stradali e di moto off-road.

In Svizzera, un costruttore di moto custom, la Cycles Sine, ha usato la trasmissione di una moto Zero per darci un assaggio di quello che potrebbe essere un chopper elettrico.

Un aspetto particolarmente interessante di questa storia è come verrà accolta una moto elettrica dagli attuali dealer Victory.

In teoria dovrebbe essere un vantaggio significativo per la Victory vendere motocicli elettrici, perché hanno già una rete di concessionari stabiliti che vende da 10 mila a 20 mila moto all’anno.

Tuttavia, qualsiasi concessionario deve subire una curva di apprendimento per sostenere la commercializzazione di una moto elettrica.

L’esperienza dimostra che i concessionari che sono già interessati a motocicli elettrici possono riuscire a vendere loro, ma i concessionari che sono costretti a venderli avranno un momento difficile.

Se la Victory Charger sarà una Brammo Empulse rimarchiata o qualcosa di completamente nuovo che è nascosto in fase di sviluppo, in entrambi i casi offrirà una voce interessante nel settore moto elettrica – e probabilmente porterà le moto elettriche ad un nuovo pubblico.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: brammo empulse charger victory Harley-Davidson Livewire polaris victory gunner

Lascia una risposta

 
Pinterest