Total si impegna ad acquistare il produttore di batterie Saft

Total si impegna ad acquistare il produttore di batterie Saft

16 mag, 2016

di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

12 Maggio 2016. L’accumulo di energia non è mai stato oggetto di tanta ricerca, investimenti di capitale e interesse commerciale come quello che sta vivendo in questo decennio.

Con le celle agli ioni di litio in prima linea sia tra le auto elettriche che nelle stazionarie utilizzate per immagazzinare l’energia rinnovabile per un uso successivo, il settore delle è caldo.

Ora la società francese di petrolio e gas ha accettato di acquistare il produttore francese di batterie in un’acquisizione amichevole del valore di poco più di 1 miliardo di dollari.

Saft ha effettivamente sono rimbalzate un po’; le sue attività delle batterie per auto elettriche erano parte di una joint venture costituita nel 2006 con il grande fornitore di autoparti .

Quella joint venture è stata sciolta nel 2011, con l’acquisizione di JCI di tutte le attività dell’impresa ad eccezione di una fabbrica di batterie a , , che è ritornata alla Saft.

Mentre quella joint venture ha avuto alcuni contratti per piccoli volumi di celle da utilizzare nelle prime ibride europee, tra cui la del 2009, non è mai diventato un operatore importante nelle celle agli ioni di litio per i veicoli elettrici.

Ora Saft è in gran parte incentrata sullo stoccaggio di energia stazionaria per gli edifici, e il suo amministratore delegato ha detto che l’acquisizione di Total darà il “know-how e le risorse” per diventare un concorrente più forte in quel campo.

, , ha detto che l’acquisizione di Saft ci “permetterà di completare il nostro portafoglio con soluzioni di storage di energia elettrica, una componente chiave della futura crescita delle energie rinnovabili.”

“La combinazione di Saft e Total consentirà Saft di diventare punta di diamante del Gruppo nello stoccaggio di energia elettrica”, ha detto.

“L’acquisizione di Saft è parte dell’ambizione di Total di accelerare il suo sviluppo nei settori delle energie rinnovabili e dell’energia elettrica, avviato nel 2011 con l’acquisizione di SunPower.”

Infine, ha aggiunto, “Questa operazione consentirà inoltre alla gestione Saft ed ai dipendenti di beneficiare di un sostegno tecnico, industriale, commerciale e finanziario di Total” lasciando che “Saft acceleri con successo il suo sviluppo.”

Mentre c’è qualche filo diretto tra le auto elettriche e le batterie di accumulo di energia per uso domestico e aziendale, al momento solo Tesla Motors offre prodotti in entrambi i campi.

Mercedes-Benz ha anche annunciato le batterie stazionarie di stoccaggio, che dovrebbero essere disponibili quest’anno.

Molti analisti suggeriscono che, in definitiva, la domanda di celle agli ioni di litio per l’impiego in una crescente varietà di prodotti di energia di storage sarà uguale o superiore a quella del settore delle auto elettriche.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: batterie CEO di Total francia Johnson Controls Inc litio-ion Mercedes-Benz S 400 Hybrid Nersac Patrick Pouyanne saft sun power total

Lascia una risposta

 
Pinterest