Torino prima per la mobilità elettrica grazie ad Evway

Torino prima per la mobilità elettrica grazie ad Evway

18 lug, 2017

Città di , la prima della classe per la mobilità elettrica grazie ad

Fonte: Evway

Torino, Italia. 18 luglio 2017. Torino ha scelto il progetto imprenditoriale di Route220 per riattivare ben 10 punti di ricarica, per 20 stalli, diventando la prima città italiana in termini di qualità del servizio offerto per la mobilità elettrica.
Grazie alla piattaforma tecnologica alla base del servizio di evway by Route220, tutte le colonnine saranno mappate su un’app gratuita e monitorate per verificarne la disponibilità in tempo reale; il servizio di ricarica sarà attivato e pagato con un semplice click.
La piattaforma open, interoperabile con oltre 30 operatori europei, gestisce i punti di ricarica torinesi insieme ai 18.000 già attivi in Europa garantendo un facile accesso alla ricarica anche ai turisti di passaggio, mentre la app evway promuove le ricchezze e le peculiarità del territorio e gli esercizi di ospitalità in prossimità delle stazioni di ricarica.

“La nostra piattaforma è stata introdotta con successo diversi mesi fa nelle province di Mantova e di Trento e in alcuni dei più prestigiosi business di accoglienza delle Dolomiti, con oltre 2.000 sessioni di ricarica e 15 MWh erogati; siamo molto soddisfatti che le parti coinvolte in questo delicato processo di valorizzazione del patrimonio esistente abbiano scelto di mettere il servizio ai cittadini al primo posto e abbiano accettato la nostra proposta di acquisto delle stazioni dell’ex Car Sharing torinese” ha dichiarato il fondatore e Presidente di Route220, . “Ho lavorato come Direttore per le Strategie per Fiat Auto anni fa e mi fa piacere tornare a Torino con questo progetto; credo che lo stimolo che giunge dalla collaborazione fra la Amministrazione Comunale e un’impresa innovativa sia un segnale positivo e confermi che tutti possiamo contribuire allo sviluppo di un mondo più sostenibile, senza rinunciare ai ritorni economici”.

Il progetto di Route220 si caratterizza infatti per essere l’unico investimento privato in Italia per la gestione di una rete di ricarica basato su un modello di business innovativo, che vede il coinvolgimento di diversi stakeholders del territorio. Route220 è il primo caso italiano in cui un operatore privato realizza una rete di ricarica per veicoli elettrici, interoperabile e interconnessa sul modello delle esperienze nordeuropee o americane.

“È con orgoglio che ci facciamo carico della gestione di questa importante rete di 20 stalli” dice , fondatrice e Amministratrice Delegata, “perché ci permette di dimostrare che anche in Italia e soprattutto a Torino, grazie anche alla visione dell’attuale Giunta, è possibile fare impresa in un settore innovativo, in forte sviluppo e strategico, nel pieno rispetto delle normative vigenti, senza dover aspettare fondi pubblici. Incontreremo i diversi operatori del territorio nei prossimi giorni per condividere con loro un progetto di sviluppo che porti vantaggi reali a tutti e sono certa che anche altri territori vorranno dare una svolta decisa verso la sostenibilità della mobilità e del turismo, vera risorsa del nostro Paese”.

Nel frattempo, la volontà di dare stimolo al territorio è supportata dal modello organizzativo di Route220: utilizzare le migliori apparecchiature tecnologiche, collaborare con operatori qualificati locali per il servizio e l’assistenza e dare visibilità alle strutture ricettive e di commercio che possono beneficiare del tempo di sosta per la ricarica, ovvero portare benessere nel territorio e a KM0.
Il Comune di Torino è da oggi l’esempio da imitare in Italia.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: AD Route 220 Carolina Solcia evway franco barbieri Route 220 torino

Pinterest