Tesla si prepara per la nuova Model X

Tesla si prepara per la nuova Model X

24 lug, 2014

Tesla ferma l’assemblaggio della Model S e si prepara per la Model X

di Antony Ingram

Fonte: GreenCarReports

 

23 luglio 2014. Tesla Motors ha fermato la produzione dell’auto elettrica Model S e aggiorna la linea di assemblaggio per il suo prossimo veicolo – il crossover Model X.

Due settimane di pausa di produzione darà l’impresa abbastanza tempo per completare l’intero aggiornamento dell’impianto con un investimento di 100 milioni di dollari, prima del riavvio della produzione a maggior velocità.

Secondo Bloomberg, l’aggiornamento aggiungerà 25 robot e permetterà Tesla di costruire la Model X sulla stessa catena di montaggio della sorella Model S.

L’aggiornamento è il “più grande investimento nella pianta da quando abbiamo cominciato le operazioni”, ha spiegato il portavoce .

Quando l’impianto tornerà ad essere operativo, Tesla avrà la capacità di incrementare la produzione del 25 per cento. Questo dovrebbe aiutare l’azienda a soddisfare l’obiettivo di Elon Musk di produrre mille vetture a settimana presso lo stabilimento di Fremont, in crescita dal livello di 700 a settimana che venivano prodotte alla fine del primo trimestre.

Durante i tempi di inattività dell’impianto, i lavoratori hanno preso delle vacanze ed in parte saranno nell’impianto per manutenzione e formazione turni.

Gli aggiornamenti sono parte di una grande spinta da Tesla a preparare i suoi futuri veicoli – che comprende anche la costruzione di una ‘Gigafactory’ per le batterie in modo di assicurarsi che sia in grado di fornire le batterie agli ioni di litio quanto la domanda delle auto elettriche aumenterà.

La costruzione della gigafactory dovrebbe costare fino a 5 miliardi di dollari e potrebbe impiegare fino a 6.500 persone – con l’obiettivo di ridurre il costo delle batterie del 30 per cento.

Questi investimenti si riveleranno essenziali nella preparazione di Tesla della sua auto di terza generazione, l’appropriatamente chiamata Model III, o ‘modello tre’.

Precedentemente conosciuta come il ‘Model E’, la più piccola Tesla verrà costruita su una nuovissima piattaforma e costa circa lo stesso di una mid-range BMW Serie 3.

Diverse località potenziali sono state scelte per il sito della fabbrica di batterie, anche se Tesla punta ad avere due siti in modo che la società sia pronta per eventuali modifiche dell’ultimo minuto.

Green Tech media suggerisce che uno di quei luoghi potrebbe essere vicino a Reno, nel Nevada – dove centinaia di macchine scavatrici sono state recentemente avvistate spianando un sito di grandi dimensioni. Per ora, però, la partecipazione di Tesla è solo una voce di corridoio e la società stessa non ha commentato.

 

 

Foto:

La carrozzeria della millesima Tesla Model S prodotta nel 2012, in mostra nella fabbrica Tesla Motors di , .

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: california freemont Simon Sproule tesla model x

Lascia una risposta

 
Pinterest