Tesla parla con Samsung per batterie

Tesla parla con Samsung per batterie

9 ott, 2013

Tesla parla con per avere avanzate batterie per le auto elettriche

di Stefano Edelstein
Fonte: GreenCarReports

6 ottobre 2013. Tesla è alla ricerca di un nuovo partner per la produzione di batterie per auto elettriche da aggiungere al suo attuale partner, Panasonic, e potrebbe già aver trovato uno.
Oppure no.

Reuters riferisce che i colloqui di Tesla con Samsung SDI – una divisione del gigante dell’elettronica coreano Samsung Electronics Co. Ltd. – sono sempre più intense.

I portavoci di entrambe le aziende hanno detto che nulla di concreto era sorto finora dai colloqui, ma come riferito da due fonti vicine alla vicenda hanno detto a Reuters che Tesla e Samsung si stanno avvicinando ad un accordo finale.

Una fonte ha detto che i negoziati erano “al 90 per cento completati”, e che il blocco principale è stata l’insistenza di Samsung SDI che vorrebbe che Tesla acquistasse anche componenti come i touch screen dalle sue divisioni sorelle.
Un’altra fonte ha detto che Tesla Motors aveva già finito di testare la tecnologia delle batterie Samsung per applicazioni nelle future auto. Batterie Samsung – avrebbero riferito – dovrebbero essere utilizzate sul Crossover del 2015.

Tuttavia, una terza fonte contraddiceva i rapporti, dicendo che le due società non erano in nessun modo vicino a un accordo.

Questo individuo, segnalato anche come vicino ai colloqui, ha detto che le celle agli ioni di litio di Samsung non erano competitive con quelle della Panasonic – attuale fornitrice di energia di Tesla (e anche un investitore in Tesla).

La fonte ha descritto l’affermazione che Tesla e Samsung si stanno avvicinando ad un accordo come notizia “non accurata”.

Perché Tesla ha bisogno di un secondo fornitore di batterie?

L’azienda è a ritmo di vendite di oltre 21.000 berline di lusso Model S quest’anno e ciascuna utilizza una batteria molto più grande di quanto è tipico per le altre auto elettriche: ovvero 60 kWh o 85 kWh.

La Nissan Leaf , l’auto elettrica più venduta della storia, utilizza una batteria agli ioni di litio da 24 kWh. Il pacco batterie più piccolo della Model S è di 60 kWh e sono meno del 30 per cento degli acquirenti ad optare per questa configurazione.

A questo ritmo, Tesla potrebbe raddoppiare la domanda globale per il piccolo formato “18650″ celle utilizzati nelle sue vetture.

A causa della natura del settore industriale delle celle della batteria, non è chiaro quanto le batterie della Model S costano attualmente a Tesla.

Eppure, la società è ampiamente accettata nel settore come quella tra i più bassi costi per kWh rispetto tutti i produttori di auto elettriche.

Foto:

2014 Tesla Model X Crossover totalmente elettrica con ‘portiera ad apertura di falco’ aperte

2013

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: samsung tesla model s tesla model x

Lascia una risposta

 
Pinterest