Svolta epocale del governo cinese pro auto elettrica

Svolta epocale del governo cinese pro auto elettrica

22 lug, 2014

Un terzo dei veicoli del dovrà essere elettrico

di Antony Ingram

Fonte: GreenCarReports

 

21 luglio 2014. La continua la sua marcia di progresso verso l’auto elettrica con l’annuncio che il 30 per cento di tutti i veicoli governativi dovrà essere plug-in.

Veicoli elettrici a batteria, ibridi plug-in e vetture a celle a combustibile saranno tutte ammissibili nell’ambito del piano, impostato per essere operativo gradualmente nel corso dei prossimi due anni.

Secondo EVs Charged, il piano prevede che tutti i veicoli ufficiali che operano su rotte fisse nelle aree urbane devono essere veicoli elettrici puri a batteria. Il piano richiede anche un punto di ricarica per ogni veicolo elettrico acquistato.

La decisione potrebbe essere una significativa spinta per l’industria dei veicoli elettrici del paese, che rischia di beneficiare di servizi governativi di commutazione quasi un terzo della loro flotta di auto plug-in.

La casa automobilistica cinese BYD costruttrice di auto elettrica ha già visto i benefici – l’annuncio ha portato le sue azioni in salita di più del quattro per cento.

Le case automobilistiche estere non dovrebbero essere lasciate fuori, però – le nuove regole dicono che le agenzie governative non possono limitare l’acquisto di marche estere. Tesla Motors, BMW e Volkswagen, i quali vendono o intendono vendere auto elettriche nel paese, potrebbero trarre vantaggio.

La mossa è l’ultima di una serie di concessioni che la Cina ha fatto per incoraggiare l’uso di veicoli meno inquinanti, in gran parte finalizzato all’acquisto di auto elettriche.

Poche settimane fa, la Cina ha rinunciato al dieci per cento della tassa di acquisto del paese su quello che definisce ” automobili di nuova energia”, fino alla fine del 2017.

Diverse città hanno avviato proprie iniziative anti-inquinamento – alcuni vietano la circolazione ai veicoli più vecchi e più inquinanti, mentre gli acquirenti cinesi di auto elettriche hanno anche accesso ad alcuni dei più grandi pacchetti di di qualsiasi altra nazione.

Accoppiato con dure normative di recente introduzione sulle emissioni, il mercato cinese dei veicoli elettrici è destinato a crescere in fretta e BMW dice che potrebbe essere il più grande al mondo entro il 2019.

 

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: cina governo cinese incentivi politica

Lascia una risposta

 
Pinterest