Stop alla produzione del camion elettrico Smith

Stop alla produzione del camion elettrico Smith

14 apr, 2014

Il costruttore di camion elettrico sospende le operazioni

da Antony Ingram

Fonte: GreenCarReports

 

 

11 aprile 2014. L’azienda Smith Electric Vehicles con sede a Kansas City è diventata l’ultima startup del settore dei veicoli elettrici a cessare le operazioni – anche se la società dice che non sta chiudendo i battenti per sempre .

L’azienda costruisce veicoli commerciali elettrici, sia negli Stati Uniti che all’estero, ma non ha ancora avuto dei profitti.

Secondo il Kansas City Business Journal, lo stop è una mossa strategica.

Il CEO ha detto che la società non ha valutato positivamente continuare a costruire piccole serie di veicoli commercializzati a prezzi elevati.

Hansel osserva che è naturale per un business giovane di non riuscire ad avere subito dei profitti e che i suoi clienti, i fornitori e gli investitori sono tutti consapevoli che l’interruzione temporanea è parte del piano della società.

L’azienda deve ora trasformare i propri processi di produzione e montaggio “al livello successivo”, spiega Hansel, come preparazione per la produzione di maggiori volumi e maggior potenziale per fare profiti. Gli ulteriori piani per aprire impianti di produzione a New York e Chicago sono stati messi per il momento in attesa.

Smith Electric Vehicles non è la prima Casa automobilistica costruttrice di veicoli elettrici a subire tali prove e tribolazioni.

Mentre molte grandi case automobilistiche stanno dando il via a progetti di veicoli elettrici ed alcune startup come Tesla Motors hanno avuto successo finora, l’industria è disseminata di resti di start-up elettriche fallite.

In molti casi, i costi sono aumentati ben oltre il punto in cui i prodotti di nicchia di mercato sono grado di trasformare il lavoro in profitto. Altri ancora sono ancora in lotta per rialzarsi da terra .

A suo credito, Smith produce poche centinaia di veicoli all’anno nel suo stabilimento di Kansas e il suo sito vanta alcuni grandi clienti – tra cui Coca – Cola e dei Marines degli Stati Uniti. Anche così, i volumi si sono dimostrati troppo bassi dato il rendimento limitato sugli investimenti.

L’azienda sta attualmente riorganizzando la sua catena di fornitura, preparandosi a produrre centinaia – o migliaia – di veicoli quando riprenderà la produzione. Con maggiori volumi, Hansel suggerisce che la società potrebbe essere redditizia entro la fine dell’anno.

Questo resta da vedere – la storia non è certamente a favore delle startup elettriche.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Bryan Hansel Smith Vehicles

Lascia una risposta

 
Pinterest