Sarà vietata la vendita di auto a combustione interna?

Sarà vietata la vendita di auto a combustione interna?

1 lug, 2016

Quali paesi hanno piani perché tutte le nuove auto siano elettriche, e quando?

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

23 Giugno 2016. Le auto elettriche attualmente costituiscono una abbastanza piccola percentuale dei milioni di nuovi veicoli venduti a livello globale.

Ma entro i prossimi due decenni, esse possono essere le uniche nuove vetture disponibili per la vendita in alcuni Paesi.

Diversi Paesi hanno annunciato l’intenzione di porre fine alla vendita di nuove vetture a combustione interna come un modo per ridurre le emissioni di carbonio.

Quindi, quale sarà il primo?

Normale scena sulle strade di Oslo: Nissan Leaf, Volkswagen e-Golf, Tesla Model S, Luglio 2015

La è probabilmente la nazione più amichevole in tutto il mondo per le auto elettriche, ed è stata la primo a discutere l’obiettivo che tutte le nuove auto in vendita siano elettriche (alimentate sia tramite batterie o celle a combustibile).

Il paese scandinavo già offre generosi incentivi per gli acquirenti di auto elettriche ed ha costruito le infrastrutture di ricarica sostanziali.

Le auto elettriche già rappresentano una media del 24 per cento delle vendite di auto nuove in Norvegia, ma alcuni politici stanno spingendo per raggiungere fino al 100 per cento delle vendite di auto nuove entro il 2025.

Questo obiettivo è stato proposto per la prima lo scorso agosto da , un membro del parlamento norvegese e presidente del Comitato permanente per l’energia e l’ambiente.

I maggiori partiti politici norvegesi hanno ora accettato tale “divieto assoluto” su nuove vetture a combustione interna, ha riferito The Independent all’inizio di questo mese.

Il Ponte Erasmus di Rotterdam, dall’utente Flickr Martin de Lusenet (utilizzato sotto licenza CC)

I si stanno muovendo anche per porre fine alle vendite di nuove auto a benzina e diesel entro il 2025.

Nel mese di aprile, il parlamento olandese ha approvato una mozione in tal senso, anche se dovrebbe essere ancora essere approvata dal Senato per diventare legge.

Gli ibridi sarebbero ancora consentite dalla norma proposta, e le auto a combustione interna venduti prima del 2025 dovrebbero rispettare la clausola di salvaguardia per il funzionamento fino alla fine della loro vita.

Come la Norvegia, i Paesi Bassi vantano significativi incentivi alle auto elettriche e le auto elettriche rappresentano una quota maggiore di vendite che nella maggior parte dei paesi.

Sia la Norvegia che i Paesi Bassi hanno anche concentrate le popolazioni, che significa brevi distanze medie di pendolarismo che non creano dei problemi nemmeno alle auto elettriche a ridotta autonomia.

Smart Fortwo Electric Drive e Mercedes Benz Classe B Electric Drive a scuola guida

Questo è meno vero per la , dove le auto elettriche rappresentano attualmente una percentuale relativamente bassa di vendite.

Eppure, il Vice Ministro dell’Economia Rainer Baake ritiene che il paese dovrebbe vietare le vendite di nuove auto a benzina e diesel entro il 2030.

Baake crede che un parco auto a emissioni zero sia l’unico modo per soddisfare l’obiettivo della Germania di ridurre le emissioni di carbonio dell’80 per cento entro il 2050, secondo Bloomberg.

Il governo vuole anche mettere 1 milione di auto elettriche sulle strade tedesche entro il 2020.

In questo momento, le auto elettriche rappresentano solo circa lo 0,6 per cento delle vendite di nuovi veicoli in Germania, anche se un programma di incentivi approvato dal legislatore a Maggio potrebbe contribuire a incrementare le vendite.

Smog a Dehli, in (dall’utente Flickr Mfield)

Il paese con l’obiettivo più ambizioso di auto elettriche, però, potrebbe essere l’India.

Piuttosto che semplicemente porre termine delle vendite di nuove auto a combustione interna, il governo indiano vuole fare che tutte le auto del Paese siano elettriche entro il 2030.

Per questo si lavora su un programma di incentivi che permetterebbe alle persone di acquistare auto elettriche molto a buon mercato.

Tuttavia, la proposta affronta la sfida dell’istigazione di massa all’adozione dell’ in uno dei paesi più popolosi del mondo e la creazione delle infrastrutture necessarie a supportare tutte le auto nuove.

Molte abitazioni indiane non hanno accesso all’elettricità per tutti e il paese attualmente si basa molto sui combustibili fossili per generare energia.

Ma con l’inquinamento atmosferico tra i peggiori del mondo, l’India può avere il più grande incentivo di qualsiasi paese per fare che tutte le auto sulle sue strade siano elettriche.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: auto elettrica germania india new delhi norvegia Ola Elvestuen paesi bassi Presidente Comitato Permanente per Energia e Ambiente Norvegia Vice Ministro dell'Economia Rainer Baake

Lascia una risposta

 
Pinterest