Rendere l’auto un’oasi di calma, obiettivo di Bosch

Rendere l’auto un’oasi di calma, obiettivo di Bosch

18 lug, 2017

chiede ai guidatori un’opinione sulla
- Quasi due terzi dei guidatori utilizzerebbero principalmente auto a guida autonoma per lunghe distanze.
- La tecnologia per la guida autonoma è un incentivo all’acquisto di una nuova auto.
- I guidatori preferiscono essere più rilassati al volante e trascorrere il tempo chiacchierando con i passeggeri.

Fonte:

Stoccarda, Germania. 18 Luglio 2017. La guida autonoma trasforma i guidatori in passeggeri e le auto in guidatori. In futuro le automobili saranno guidate autonomamente, cliccando semplicemente un pulsante, ogni qualvolta i conducenti lo vogliano. In tal modo, le norme sul traffico e i limiti di velocità saranno rispettati, rendendo la guida più sicura. Molti intervistati desiderano un’auto a guida autonoma per evitare lo stress legato alla guida. Secondo uno studio recente condotto da Bosch in sei Paesi (Brasile, Cina, Germania, Francia, Giappone e Stati Uniti) i guidatori sono particolarmente interessati ad affidare il controllo della propria auto durante il parcheggio o gli ingorghi stradali. La maggior parte dei guidatori intervistati utilizzerebbe il tempo in cui l’auto è guidata autonomamente guardando fuori dal finestrino, godendosi il paesaggio circostante (63%) e parlando con i passeggeri (61%).

Più comfort e meno stress al volante

In pochi anni, le auto a guida autonoma sulle strade saranno la normalità. La speranza principale degli intervistati è che la guida autonoma si traduca in un maggiore confort e minor stress al volante. L’auto del futuro, che solleverà completamente i guidatori dalla necessità di guidare, accelerare e frenare, è considerata particolarmente utile per le lunghe distanze (67%) e i viaggi di piacere (61%). La maggior parte degli intervistati si aspetta un aumento significativo in termini di convenienza (68%) e di sicurezza (60%) in molte situazioni quotidiane, come la ricerca di parcheggio in città. L’indagine evidenzia, inoltre, un’interessante classificazione delle funzioni di guida autonome preferite: il parcheggio è stato nominato frequentemente (65%), così come la ricerca autonoma del parcheggio nelle aree del centro (60%) e la guida senza stress negli ingorghi stradali (59%).

Utilizzare il tempo per rilassarsi come un passeggero

Rilassarsi, sedersi, guardare fuori dal finestrino e godersi il paesaggio: è così che la maggioranza dei guidatori sostituirebbe la concentrazione costante al volante. Il 63% degli intervistati ha detto che vorrebbe rilassarsi mentre l’auto è in modalità di guida autonoma. Avere più tempo per la conversazione e per i passeggeri, grazie alla guida autonoma, è altrettanto importante per gli intervistati. Le opzioni offerte dalla guida autonoma rendono le auto più attraenti per molti consumatori. Più della metà degli utenti (54%) che hanno partecipato all’indagine condotta da Bosch condivide questa affermazione. Per gli uomini intervistati, in particolar modo, le nuove tecnologie rappresentano un incentivo all’acquisto; per il 52% di loro la tecnologia di guida autonoma aumenterebbe l’interesse per l’acquisto di un nuovo veicolo. In linea di principio, più giovane è il guidatore maggiore è l’interesse nell’acquistare un’auto con sistemi di guida autonoma.

Metodo e progetto dell’indagine

Per condurre l’indagine sulla guida autonoma, Bosch ha intervistato circa 6.000 guidatori di sei paesi: Brasile, Cina, Germania, Francia, Giappone e Stati Uniti. Per ogni paese sono state intervistate 1.000 persone di età superiore ai 16 anni. I partecipanti sono stati selezionati sulla base dei criteri definiti da Bosch e Lightspeed Research.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Bosch guida autonoma Robert Bosch

Pinterest