Quello che c’è da sapere riguardo Tesla

Quello che c’è da sapere riguardo Tesla

15 mar, 2011

Fonte: GreenBeat VentureBeat’s

14 marzo 2011. Il costruttore Motors ha annunciato questa settimana un aggiornamento dei piani di produzione del modello di berlina S, un lancio caldamente atteso dall’azienda.

Non sono soltanto gli appassionati di pronti a recepire i progressi sul Modello S, che verrà commercializzato a $ 57.400 negli Stati Uniti senza contare gli incentivi fiscali federali. Anche gli investitori stanno a guardare con attenzione i progressi del Modello S con il quale per la prima volta Tesla produrrà una macchina da zero, e la società punta a far decollare la capacità produttiva di 20.000 auto del Modelli S l’anno entro il 2013.

toyota_president_akio_toyoda_at_teslaToyota Motor Corporation, attraverso il presidente Akio Toyoda, presso lo stand Tesla al Salone di Detroit 2011

L’obiettivo di Tesla è di ottenere i 42 milioni dollari dell’ex fabbrica NUMMI per avviare le nuove assunzioni, il training necessario ed effettivamente diventare un’azienda di successo  nel settore della produzione di auto. La fabbrica è destinata ad essere un punto fermo per il futuro degli altri modelli di Tesla.

Ma al momento la cosa più importante è che Tesla ha bisogno di consegnare il modello S in tempo. L’auto dovrebbe essere pronta a metà del 2012.

L’analista Carter Driscoll di Capstone Investimenti ha detto oggi a VentureBeat che gli utili di Tesla dell’ultimo trimestre sono “a posto”, e il margine lordo della società sono in miglioramento (26 per cento per l’anno scorso, contro il 9 per cento nel 2009), ma ancora ritiene che lo stock sia sopravvalutati.

“Loro hanno ancora una lunga strada per da percorrere”, ha detto Driscoll. E sono leggermente scettico, anche se – lo scorso anno ha emesso un dividendo di prezzo di $ 22 per azione, è ora è negoziata a circa $ 24.

Ecco alcuni punti chiave da tenere in mente i progressi di Tesla quest’anno e il prossimo:

tesla_motors_stock_price_late_december_2010Stock TSLA ha ancora un grande interesse a breve

Lo stock di Tesla continua ad attrarre un grande interesse a breve e investitori che cercano di trarre profitto da un calo del suo prezzo. A partire dal 28 febbraio, l’interesse per le azioni Tesla è stato quasi di quasi 10 milioni di azioni, mentre il volume medio degli scambi è stato di 2 milioni di azioni. Ciò significa che gli acquirenti in cercano di scommettere sono per inferiorità numerica rispetto i venditori di quasi cinque a uno.

Tesla dovrà cominciare a pagare di nuovo i suoi prestiti entro il 2013

Tesla ha ricevuto lo scorso un prestito di 465 milioni dollari di garanzia da parte del Dipartimento dell’Energia. Fino a 101.200 mila dollari è stata l’offerta della prima tranche del prestito per finanziare l’80 per cento dei costi del suo impianto di motori. I restanti 363.900 mila dollari, erano destinati a finanziare fino al 80 per cento dell’impianto dello sviluppo e della produzione per la Model S.

tesla_roadster_art_car_by_laurence_gartelTesla Roadster un’auto d’arte dalla ditta Laurence Gartel

Gli anticipi di finanziamento dell’impianto dei motori può essere rimborsato in 28  rate trimestrali a partire dal 15 dicembre 2012, in base agli archivi SEC.

Se Tesla dovesse anticipare l’impianto dei motori, il debito potrebbe essere restituito  in 26 rate trimestrali di uguale ammontare a partire il 15 giugno 2013. La situazone anziendale dovrebbe  essere trasmessa entro il 15 Settembre 2019.

Il denaro dovuto per i fondi ottenuti per la costruione del Modello S sarà rimborsabile in 40 rate trimestrali  a partire dal 15 dicembre, 2012. Se le operazioni con questo prestito fossero anticipate, su tale prestito le rate trimetrali saranno 38 a partire dal 15 giugno 2013.

Tutti gli importi in sospeso per lo sviluppo dell’impianto di produzione del modello S impianto saranno esigibili alla data di scadenza del 15 settembre 2022.

Nel caso in cui Tesla non possa soddisfare tali pagamenti, però, è improbabile che il DOE avrebbe permesso alla società di default.

Il DOE ha recentemente ristrutturato le sue condizioni di prestito per la travagliata società di energia solare Solyndra, aumentando il periodo di ammortamento per il prestito, secondo VentureWire.

Si attende di aumentare le entrate dal 40 al 50 per cento di quest’anno

L’azienda mira all’alta crescita del di quest’anno. Sarà in cerca di ricavi nel 2011 per saltare da 160 milioni dollari a $ 175 milioni.

Si attende anche la crescita delle vendite del modello Roadster.

Non è chiaro quanti prototipi del Modello S prototipi sono stati costruiti

La società ha completato almeno un prototipo da gennaio e l’Amministratore Delegato Elon Musk dice di guida un prototipo per andare a lavorare ogni giorno.

Le case automobilistiche necessitano di costruire almeno 20 prototipi per superare i crash test.  Con il modello S in commercio a metà del 2012, Tesla ha bisogno senza dubbio di avere una flotta di prototipi di test costruita al più presto.

toyota_rav42012 Toyota RAV4 EV alimentato da Tesla, al 2010 di Los Angeles Auto Show

L’azienda vuole raccogliere $ 150 milioni per finanziare il modello X

Tesla sta cercando di raccogliere altri $ 150 milioni, probabilmente a seguito di un’offerta secondaria di mercato,
per finanziare lo sviluppo del modello X, un SUV tutto-elettrico che sarà presentato quest’anno.

Driscoll pensa che questi fondi si aggiungeranno a carico del debito di Tesla.

Alcuni si sono chiesti se tutto il denaro andrà verso il modello X o, in realtà, per completare la Model S.

Tesla prevede di vendere un’altra auto per $ 30.000 nei prossimi anni

Musk ha detto a gennaio che Tesla è pronta a costruirne una macchina elettrica entro quattro anni,  e che l’uscita di questa nuova auto sarebbe prevista per il 2015.

Il target di prezzo sarebbe piuttosto impressionante per una casa automobilistica di lusso come Tesla – la Nissan Leaf   parte da $ 32,780. Con i pagamenti di prestito in scadenza nel 2013, non stupitevi se la società cercherà di raccogliere più denaro  per finanziare lo sviluppo della vettura.

Servizio scritto da Iris Kuo, originariamente pubblicato su GreenBeat VentureBeat,  un partner editoriale di AllCarsElectric.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: auto elettriche mercato motore elettrico tesla

Lascia una risposta

 
Pinterest