Programma ricarica rapida per EV

Programma ricarica rapida per EV

17 apr, 2013

“Electric Vehicle Quick Charger Program”
Trecenti impianti di ricarica rapida nel territorio europeo

Fonte: DBT-CEV

12 aprile 2013. DBT-CEV è alla soglio dell’installazione suo 300esimo impianto di ricarica rapida nel territorio europeo ed attende l’arrivo del nuovo standard europeo “Combo”.

Alla fine di aprile DBT-CEV installerà il trecentesimo impianto dall’inizio del programma nel mese di gennaio 2012, rendendo il suo prodotto il più venduto nel settore delle ricariche di veicoli elettrici nel mercato europeo. In attesa di triplicare la sua capacità produttiva, l’azienda del Nord della Francia è in fase di messa a punto della rete di ricarica rapida e delle future soluzioni di ricarica derivate dalla nuovo standard CCS o “Combo”, che verrà impiegato da costruttori quali Volkswagen, BMW e General Motors.

Quindici dei ventisette Paesi europei hanno già scelto di installare la nuova generazione di ricarica rapida di alta tecnologia da DBT-CEV. Da Milano a Stoccolma, da Dublino a Mosca, passando da Londra e Parigi, i conducenti di veicoli elettrici potranno ricaricare la propria vettura fino all’80% della capacità delle loro batterie in meno di 20 minuti grazie a questa tecnologia (contro le 4 – 8 ore necessarie per i caricabatterie convenzionali).

Le postazioni geografiche di questi impianti di ricarica rapida delle batterie si possono consultare nella pagina internet http://www.universal-quick-charger.com

Il programma permette di connettere le regioni europee con le soluzioni di ricarica rapida piazzate in luoghi pubblici strategici (aree di elevato traffico, ecc). Considerando che ci sono delle stazioni di rifornimento in Italia, Inghilterra e Russia; catene di supermercati in Belgio, catene di ristoranti in Svezia o in Austria, catene alberghieri nei Paesi Bassi, aziende del settore dei parcheggi in Francia; i profili dei clienti sono molto variegati e questo indica un grande e vero interesse nella mobilità elettrica da parte dell’industria.

Questa infrastruttura permette gli utenti dei veicoli elettrici di godere in tranquillità i loro spostamenti; infatti ora possono percorrere con i loro veicoli maggiori tragitti uscendo dai loro tipici percorsi ed utilizzando la moblità elettrica quotidiana come una mobilità di base.

Sviluppo delle per la mobilità elettrica

“Lanciato nel mese di gennaio 2012 con il nostro partner Nissan, questa iniziativa permette di raddoppiare, in soltanto un anno, il numero delle infrastrutture di ricarica rapida disponibili nel continente europeo e di favorire lo sviluppo della mobilità elettrica per tutti. La disponibilità dell’infrastruttura di ricarica rapida per tutti è la chiave di questa transizione perchè questa permette di soddisfare le necessità dei conducenti dei veicoli elettrici, come ad esempio effettuare la ricarica quando serve e non doverla anticipare per mancanza di impianti. Le infrastrutture di ricarica pubblica rappresentano l’alternativa ideal per fare il “pieno” sia in modo rapido o lento, nella maggior parte dei casi sono state poste in parcheggi pubblici, palazzi privati e posti di lavoro. Per aumentare considerevolmente il numero di punti di ricarica rapida in Europa, diamo la possibilità ai conducenti europei di veicoli elettrici di usali come qualsiasi altra auto convenzionale” – ha dichiarato , Presidente DBT-CEV

DBT-CEV ha un ruolo importante nello sviluppo della rete di ricarica rapida così come nei “corridoi” dotati di ricarica rapida nel territorio europeo:

In Finlandia, le stazioni di rifornimento ABC hanno già installato alcuni impianti di ricarica rapida per i propri clienti e la stessa cosa ha fatto la catena di fast food McDonald’s in Svezia.

Nei Paesi Bassi, la catena alberghiera Van der Walk ha iniziato l’installazione di dieci impianti di ricarica rapida in alcune delle sue location dal mese di dicembre del 2012.

In Inghilterra, sei stazioni di servizio Welcome Break offrono già ai propri clienti la possibilità di effettuare la ricarica rapida dei loro veicoli elettrici mentre consumano la colazione o il pranzo, e la stessa ha fatto la catena Autogrill in Italia.

In Belgio, la locale catena di supermercati Delhaize è in fase di installazione degli impianti di ricarica rapida per i propri clienti.

In Francia, il corridoio est è ospitato in diversi supermercati Cora nella regione dell’Alsazia: 6 ricariche rapide sono state installate ogni 30-50 km tra le città di Haguenau e Mulhouse.

Allestiti sia per uso individuale che professionale, questi impianti di ricarica sono nella maggior parte dei casi disponibili come servizio gratuito.

La sussidiaria del Gruppo DBT, DBT-CEV è il maggior operatore nel settore del design e produzione di impianti di ricarica per ogni tipo di applicazione nei veicoli dal 1992.

Lo staff di 45 persone include 25 ingegneri

Diecimila impianti di ricarica normale ed oltre trecento impianti di ricarica rapida sono stati installati in 500 città in tutto il mondo.Le sussidiarie negli Stati Uniti, Gran Bretagna, Scandinavia, Spagna con le partnership con utilities e fornitori di servizio sono presenti in 35 Paesi.

Dall’inizio del 2012, DBT-CEV è il maggior partner del costruttore automobilistico giapponese Nissan per lo sviluppo in grande scala in Europa degli impianti di ricarica rapida.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: colonnine di ricarica colonnine ricarica DBT-CEV Hervé Borgoltz infrastrutture

Lascia una risposta

 
Pinterest