Parigi vieta la circolazione alle auto pre-1997

Parigi vieta la circolazione alle auto pre-1997

8 lug, 2016

Il divieto ha effetto nei giorni feriali, salvo le auto storiche

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

, Francia. 5 Luglio 2016. A partire da questa settimana, i conducenti non potranno circolare con le auto più vecchie nel centro di , nei giorni feriali.

Il divieto comprende la maggior parte delle vetture prodotte prima del 1997 e le moto costruite prima del 2000 ed è stata emanata per combattere l’inquinamento atmosferico dilagante nella capitale francese.

Le vecchie auto e moto dovranno affrontare multe per entrare in città dalle 8:00 elle 20:00 nei giorni feriali, anche se sono ancora liberi di circolare a Parigi durante il fine settimana.

Annunciato lo scorso anno, il divieto è una delle misure più dure adottate da una città europea finora per frenare l’inquinamento atmosferico.

Al fine di far rispettare il divieto, le auto saranno tenute a mettere in mostra degli adesivi colorati corrispondenti a uno dei sei livelli di emissioni di gas di scarico.

Dopo un periodo iniziale che si estende fino ad ottobre, i conducenti che violano il divieto saranno multati di 35 euro ($ 39).

L’importo dell’ammenda è destinato ad aumentare nel corso del tempo, a partire da un aumento di 68 euro ($ 75) dall’inizio del prossimo anno.

Parigi ha precedentemente emesso dei divieti temporanei alle auto, ma questo divieto permanente di circolazione alle vecchie auto ha incitato le proteste da parte di gruppi che prevedono di essere influenzato dalla nuova politica.

I gruppi di conducenti hanno inizialmente espresso la preoccupazione che le automobili classiche, tra cui l’iconica Citroën 2CV comunemente usata come navetta per i turisti, non saranno più ammesse a circolare sulle strade di Parigi.

Tuttavia, la Fédération Française des Véhicules d’Epoque (), organizzazione di collezionisti d’auto d’epoca, si è recentemente incontrato con i funzionari governativi per garantire una deroga per quelli che sono considerati “veicoli storici”, secondo Hemmings Motor News.

Auto più di 30 anni che mostrano un adesivo “Carte Grise de Collection” uno sticker in contrapposizione alla “Carte Grise Normal” rilasciata alle auto normali auto, saranno esentate dal divieto.

I funzionari FFVE hanno riferito che sperano di estendere l’esenzione alle auto recenti che rientrano ancora nella categoria “da collezione”.

Un altro gruppo che si oppone al divieto di Parigi è di 40 milioni di automobilisti, un’associazione che sostiene che la nuova regola discrimina i poveri ed i conducenti della classe operaia, secondo il rapporto di NPR.

, Direttore Esecutivo del gruppo ha detto ad NPR che la maggior parte dei conducenti francesi continuano ad usasre vecchie auto perché non possono permettersi di acquistarne nuove, e il trasporto pubblico offre solo un rimedio parziale.

Ma , Vice Sindaco responsabile dei trasporti e lo spazio pubblico, ha detto che la maggior parte dei parigini di basso reddito non possiedono automobili, e infatti utilizzano i mezzi pubblici per spostarsi.

Ha detto che il divieto avrebbe effetto solo su mille dalle 600 mila auto che solcano le strade di Parigi in un giorno medio feriale. Stime precedenti hanno suggerito che il divieto colpirebbe il 10 per cento delle auto circolanti sulle strade di Parigi.

Parigi ha una rete di trasporti pubblici robusta e in crescita, che comprende i modi tradizionali come metropolitane e tram, così come le operazioni di bike-sharing e la condivisione di auto elettriche.

Nel corso dei prossimi anni, Il Sindaco di Parigi ha in programma di mettere più pressione sui cittadini in modo da utilizzare maggiormente queste alternative.

Hidalgo non ha fatto segreto della sua volontà di vietare la circolazione delle automobili diesel a Parigi.

Ora viene riportato che verrà preso in considerazione il divieto di tutte le auto a motore a combustione interna immatricolate prima del 2010, in modo di essere promulgata nel 2020.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: anne hidalgo Christophe Najdovsky citroen 2CV Fédération Française des Véhicules d'Epoque FFVE parigi Pierre-Chasseray Vice Sindaco Parigi

Lascia una risposta

 
Pinterest