Parcheggi e ricariche in arrivo a New York

Parcheggi e ricariche in arrivo a New York

18 feb, 2013

: diecimila ricariche nei parcheggi?

Di Antony Ingram
Fonte: GreenCarReports

15 Febbraio, 2013. New York potrebbe essere sul punto di fare un passo importante verso una maggiore adozione delle auto elettrica in città.

Il sindaco di New York City, vuole che un quinto di tutti i nuovi posti auto siano cablati per permettere la ricarica dei veicoli elettrici.

Secondo Transportation Nation, il rapporto preparato da Bloomberg dello State of the City segnala l’imminente iscrizioni nei codici di costruzione della città la particolare predisposizone per la ricarica delle auto elettriche.

“Quest’anno faremo punti di ricarica pilota dei veicoli, che consentano ai guidatori di ricaricare la loro batteria in appena 30 minuti. Lavoreremo con il Comune per modificare il codice edilizio in modo che fino al 20 per cento di tutti i nuovi spazi di parcheggio pubblici siano cablati e pronti per i veicoli elettrici”.

Le leggi delle diverse zone della città richiedono la costruzione di posti auto insieme ad ogni nuova costruzione – in genere, sotto o accanto all’edificio.

10.000 posti all’anno verranno creati in questo modo, e circa un quinto di questi potranno essere utilizzati per le auto elettriche. Se la proposta va avanti, oltre 10.000 nuovi spazi per veicoli elettrici verrebbero creati nel corso dei prossimi sette anni.

Sarebbe anche il modo di aumentare enormemente il numero di punti di ricarica disponibili. Attualmente, la città dispone di 100 stazioni pubbliche di ricarica, con altre 120 per la propria flotta di veicoli elettrici.

Le imprese private hanno installato altri diversi punti di ricarica, con circa 400 attesi per aprile.

Quando abbiamo provato una Mitsubishi i ad agosto, abbiamo trovato i caricabatterie relativamente facile da noleggiare, ma costosi. Attualmente, ci sono poco più di 2.000 auto elettriche immatricolate nei cinque quartieri di New York, così la carica è un piccolo problema.

10.000 posti in più dovrebbero rendere le cose ancora più facili però, oltre ad incoraggiare un maggior numero di automobiloisti di usare le auto elettriche.

Due sviluppi di “porta a porta” sono state anche anche collaudati, essendo compatibili con la ricarida dei veicoli elettrici in soli 30 minuti. Uno di questi, fuori dal ConEdison Building, servirà la flotta di New York City composta da sei Nissan Leaf taxi.

Le proposte non sono ancora state confermate, e c’è molta burocrazia da superare prima che i progetti come questo possano andare avanti – ma renderebbe certamente i veicoli elettrici plug-in un’opzione più interessante della città.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: colonnine di ricarica infrastrutture Michael Bloomberg new york stazioni di ricarica

Lascia una risposta

 
Pinterest