Paesi Bassi primi al mondo nella ricarica

Paesi Bassi primi al mondo nella ricarica

12 lug, 2013

I hanno la rete di rapida più grande del mondo

Di Antony Ingram
Fonte: GreenCarReports

10 luglio 2013. Con la velocità con cui le case automobilistiche stanno lanciando nuovi veicoli ibridi plug-in, la questione “dell’uovo e della gallina” viene a galla con le diverse opinioni se i punti di ricarica pubblici o le auto dovrebbero debuttare prima, si tratta di un problema che è stato appena affrontato due o tre anni fa.

Anche così, la presenza abbondante di ricariche pubbliche non possono far male e qualsiasi Paese che offra un’ampia rete di ricarica rapida inevitabilmente coltiverà una maggiore quantità di proprietri di automobili elettriche.

I Paesi Bassi sono uno di quei Paesi. Loro hanno la maggior rete di ricarica rapida al mondo, grazie alla società energetica .

Con il tempo la rete di stazioni di ricarica veloce in autostrada ‘Fastned’ è completa, con più di 245 stazioni diffuse in tutto il Paese.

L’obiettivo è di avere un caricabatterie veloce a 30 miglia (48 km) disponibile a tutte i 16,7 milioni di abitanti del Paese – e questo solo per quanto riguarda i caricatori veloci, con punti di ricarica di livello normale 2 comuni in molte altre città europee.

Con programmi come questo non è sorprendente che i Paesi Bassi siano uno dei Paesi auto-friendly più “elettrici” d’Europa – o che società come Tesla Motors abbiano basato le loro operazioni europee lì.

Gli sforzi dei Paesi Bassi certamente mettono quelli negli Stati Uniti alla vergogna. Mentre ci sono più di 6.000 punti di ricarica pubblici negli Stati Uniti, solo 150 circa sono i caricatori veloci, in grado di erogare una carica completa in 15-30 minuti.

Tuttavia, ABB dice che le lezioni apprese in Europa possono beneficiare simili impianti negli Stati Uniti, in particolare per quanto riguarda i diversi software dei singoli veicoli elettrici, come funzionano le reti di ricarica e di come vengono fatturate ai clienti della ricarica laddove è richiesta una tassa .

Il roll-out è anche un pò diverso in Europa da quello degli Stati Uniti. Nei paesi europei, le reti di caricabatterie sono spesso orchestrate come parte di programmi di livello nazionale, mentre le reti degli Stati Uniti si sviluppano spesso in città e poi verso l’esterno, unendosi insieme nelle “autostrade elettriche”.

Questo fa lasciare alcune aree degli Stati Uniti, con un minor numero di opzioni di ricarica rispetto ad altre, anche se la costa occidentale degli Stati Uniti e le regioni del Nord Est, dove l’adozione di EV è più alta, sono attualmente le miglior fornite con le reti di ricarica.

Per il momento, però, i Paesi Bassi sono in cima alla classifica quando si tratta di ricarica veloce per auto elettrica.

Se vedremo le bizzarre stazione di ricarica gialle ad arco Fastned negli Stati Uniti è una questione diversa – un’altra società cerca di entrare in questo mercato legato alla ricarica delle auto elettriche…

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: abb colonnine di ricarica olanda paesi bassi ricarica

Lascia una risposta

 
Pinterest