Nissan regala ricariche in Olanda e Francia

Nissan regala ricariche in Olanda e Francia

23 mag, 2012

Nissan regala le colonnine di ricarica rapida dei veicoli elettrici in Olanda e Francia

- Primo passo verso la creazione di una rete di infrastrutture di ricarica rapida in corrente continua in Europa. Migliaia entro la fine del 2012 e decine di migliaia entro il 2015
- Prime 400 colonnine Quick Charger in corrente continua donate da Nissan per accelerare lo sviluppo delle infrastrutture
- Automobilisti olandesi mai più lontani di 30 km da un punto di ricarica rapida
- Vantaggi significativi per i proprietari di veicoli elettrici dell’Alsazia
- In grado di ripristinare fino all’80% della capacità della batteria dei veicoli elettrici compatibili in soli 30 minuti

 Fonte: Nissan Italia

Rolle, Svizzera. 22 maggio 2012. In data odierna, Nissan ha inaugurato le prime unità di ricarica Quick Charger per veicoli elettrici in Francia e Paesi Bassi. Le colonnine Quick Charger sono le prime di 400 unità di ricarica, prodotte e distribuite gratuitamente da Nissan sul territorio europeo, che consentiranno a qualsiasi veicolo elettrico compatibile di ricaricare l’80% della propria capacità in appena 30 minuti.

Nei Paesi Bassi, il sistema di ricarica rappresenta la prima parte di una rete di 40 unità, grazie alla quale la maggior parte degli automobilisti olandesi avrà sempre una colonnina di ricarica rapida nel raggio di 30 km, in qualsiasi punto del Paese. La prima unità Nissan verrà installata in un complesso di uffici commerciali situato in vicinanza di uno snodo autostradale strategico nella città di Amersfoort. Nissan ha donato all’Europa 400 unità delle proprie colonnine di ricarica rapida, con l’obiettivo di creare reti elettriche che garantiscano una maggiore mobilità ai proprietari di veicoli Nissan LEAF e altre vetture compatibili con la tecnologia .

La prima unità Quick Charger francese è stata installata presso un supermercato della catena Cora, nella città di Haguenau, e sarà la prima delle sei unità di ricarica previste per la rete della regione Alsazia. L’Alsazia è stata selezionata sulla base del forte impegno dimostrato sul fronte della viabilità elettrica, ricevendo altri 5.000 euro dal governo regionale in aggiunta al bonus ecologico da 5.000 euro stanziato dal governo francese. Complessivamente, in Francia saranno installate 40 Quick Chargers, ma per i dettagli sui punti di installazione bisognerà attendere i prossimi mesi.

Nel manifestare il proprio entusiasmo sulle prime unità installate, , General Manager della Zero Emission Strategy di Nissan Europa, si è così espresso: “L’installazione di queste prime colonnine Quick Charger, compatibili con la tecnologia ChadeMo, è un passo importante per la mobilità a emissioni zero in Europa. Grazie alle 400 unità donate, e alle migliaia di altre unità che i nostri partner installeranno nei prossimi anni, sarà possibile mettere i veicoli elettrici alla portata di un maggior numero di persone in tutta Europa. Siamo lieti di offrire il nostro contributo alla creazione di reti, come quella istituita nei Paesi Bassi, che consentiranno ai clienti di non essere mai troppo distanti da un’unità Quick Charger.”

Ha inoltre aggiunto: “Nei prossimi mesi comunicheremo i nostri piani per le reti di ricarica rapida regionali, nazionali e internazionali.”

L’installazione dei Quick Chargers avviene nell’ambito della campagna Nissan denominata “”, un’iniziativa di coinvolgimento sociale e digitale, che mira a raggiungere 1 milione di ‘conversioni’, o promesse di conversione, alla mobilità elettrica, che ha totalizzato oltre 834.000 adesioni al 50° giorno. La campagna punta anche a evidenziare i numerosi vantaggi dei veicoli elettrici e a sfatare i miti che cono stati costruiti intorno a essi. Le unità di ricarica rapida di Nissan offrono una risposta alle preoccupazioni di alcuni automobilisti riguardo all’autonomia dei veicoli, che grazie a questi dispositivi potrà essere facilmente e rapidamente estesa.

Il Quick Charger di Nissan è un sistema di ricarica a corrente continua conforme allo standard ChadeMo. È stato ideato e progettato da Nissan per essere più piccolo ed economico delle unità esistenti e ha ottenuto la certificazione TUV e CE che ne consente un’installazione capillare. L’unità è compatibile anche con il sistema di ricarica rapida da 43 kW in corrente alternata di Renault, ed entrambi i sistemi saranno resi disponibili in vista della futura espansione della rete.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: chademo Oliver Paturet The Big Turn On

Lascia una risposta

 
Pinterest