Nissan Leaf disponibile in Italia dal 1° aprile

Nissan Leaf disponibile in Italia dal 1° aprile

28 mar, 2012

Tour

- Inizio consegne in Italia dal 1° aprile
- Piani di espansione in Europa
- Piano di lancio in Italia
- Prezzi
- Rete concessionarie specializzate
- Modalità di acquisto e ricarica
- Offerte energetiche per la ricarica di Nissan LEAF
- Consegna della prima LEAF ad un’azienda italiana: NEC
- Intesa di un futuro accordo Nissan-Mediaworld per l’installazione di colonnine di ricarica rapida Nissan

Fonte: Nissan Italia

Roma, Italia. 28 marzo 2012. Nissan LEAF ha aperto un nuovo capitolo nella storia della mobilità, quello delle emissioni zero, gettando le fondamenta per la creazione di un modello di business sostenibile nel lungo periodo: con il LEAF TOUR, Nissan celebra l’ingresso dell’Italia nella “nuova era della mobilità” e l’inizio della commercializzazione di massa di Nissan LEAF a partire dal 1° aprile. Questa manifestazione è l’ultima tappa del tour europeo che ha preceduto il lancio di LEAF nei vari mercati e anticipa il lancio della vettura elettrica più premiata al mondo.

Nissan LEAF è un concentrato d’innovazioni e tecnologie d’avanguardia e testimonia il ruolo pionieristico di Nissan in materia di mobilità elettrica. Nissan LEAF è già entrata nella storia, perché è:

- La primavettura elettrica ad aver varcato la soglia progettuale del prototipo, diventando un’elettrica prodotta su larga scala per il mercato mondiale

- La prima ad essersi aggiudicata i titoli di European e World Car of the Year (nel 2011), nonché di Auto dell’Anno 2011-2012 in Giappone

- La prima ad aver ottenuto le 5 stelle Euro NCap per la sicurezza

Nissan LEAF è la prova tangibile che ormai la vettura elettrica non è più una mera speculazione o un esercizio stilistico, ma è un fatto. LEAF è vera, rivoluzionaria, pratica, economica, ecologica e reale: è la testimonianza di un equilibrio possibile tra progresso tecnologico, sviluppo industriale e società.

Questo è ancor più vero se si considera l’attuale scenario economico globale. La crescita dei prezzi dei carburanti tradizionali, gli stringenti parametri imposti dal Protocollo di Kyoto in tema di emissioni di CO2, la necessità di ridurre la dipendenza dal petrolio e far fronte alla crescente domanda di “mobilità” da parte delle economie emergenti (Russia, Brasile, Cina e India), sono variabili che stanno avendo un peso decisivo sul mercato dell’auto, determinando radicali cambiamenti sull’attuale sistema di mobilità.

L’auto elettrica è uno dei pilastri di questo cambiamento e lo sarà ancor di più nel prossimo futuro.
Questi importanti fenomeni in atto sono destinati ad avere un peso crescente sull’industria automobilistica e sono destinati a spostare l’ago della bilancia in favore della mobilità elettrica e della tecnologia di cui Nissan è leader a livello globale.

Già oggi, Nissan LEAF è la vettura elettrica più venduta al mondo: le vendite mondiali ammontano a oltre 25.600 unità (dato aggiornato a febbraio 2012; 12.300 in Nord America, 10.800 in Giappone e 2.500 in Europa). Un risultato incredibile, nonostante le consegne abbiano risentito degli effetti sulla produzione conseguenti al terremoto in Giappone. Nel 2012 Nissan LEAF si prepara a conquistare un ruolo ancora più importante sul mercato, forte di un piano di crescita sostenuto e della qualità stessa del prodotto.

Piani di espansione in Europa

Le consegne di LEAF sono iniziate lo scorso dicembre negli Stati Uniti e in Giappone e, nel 2011 la commercializzazione di LEAF ha coinvolto alcuni mercati europei selezionati. 

Il 2012 rappresenterà l’anno della svolta per la diffusione di Nissan LEAF in Europa, in virtù di un forte piano di espansione. La strategia europea per l’anno fiscale 2012 è incentrata sulle misure per creare le migliori condizioni per la diffusione di massa dei veicoli elettrici, in vista dell’avvio della produzione europea di LEAF.  LEAF sarà commercializzata in nuovi mercati, attraverso più concessionarie e sfruttando un’infrastruttura di ricarica rapida ottimizzata.  

- Produzione delle batterie e di Nissan LEAF nel Regno Unito

Con l’avvio della produzione europea delle batterie nella prima metà di quest’anno 2012 presso lo stabilimento inglese di Sunderland, cui farà seguito l’inizio della produzione di LEAF nello stesso impianto all’inizio del 2013, sarà possibile aumentare la disponibilità di prodotto, ridurre il lead time, limitare l’impatto delle fluttuazioni valutarie sul prezzo finale della vettura.

- Espansione dei mercati e della rete di vendita

Oggi Nissan LEAF è in vendita in 14 mercati europei e ha una rete di 110 concessionarie. Entro il 2013, Nissan LEAF sarà in vendita in 24 mercati  europei. Di conseguenza, con la commercializzazione in nuovi paesi, aumenterà anche il numero delle concessionarie Nissan specializzate nella vendita e assistenza di veicoli elettrici– e tutte saranno dotate di colonnine per la ricarica, che consentiranno di ampliare ulteriormente la rete infrastrutturale a disposizione dei clienti.

- Ricarica rapida in 30 minuti: riduzione dei costi e sviluppo dell’infrastruttura

Nel 2011, Nissan ha compiuto un importante passo in avanti a livello tecnologico e di sviluppo del proprio sistema di ricarica rapida in Europa, che sarà disponibile al 50% del costo delle unità convenzionali (sotto i 10.000 euro in Europa). Questo sistema di ricarica veloce a corrente continua permette di ripristinare l’80% della capacità di Nissan LEAF o di qualsiasi altro veicolo elettrico compatibile con gli standard ChadeMo in meno di trenta minuti.

- “Seconda vita” per le batterie delle auto

Un aspetto molto importante per il corretto funzionamento dell’equazione “mobilità elettrica=rispetto dell’ambiente” riguarda la gestione della fine del ciclo di vita del prodotto. LEAF è riciclabile al 99%, batteria compresa: questa caratteristica apre scenari affascinanti sullo sviluppo industriale dell’elettrico che non si limita al prodotto in quanto tale. Anche in Europa, come in Giappone, Nissan sta individuando le aziende partner per dare una “seconda vita” alle batterie usate. Le batterie automobilistiche non più adatte ad alimentare i veicoli possono, infatti, essere reimpiegate per immagazzinare l’elettricità generata da fonti sostenibili – dove i picchi di produzione e domanda non sono sempre allineati – o per lo stoccaggio di energia elettrica “di riserva” nelle aree non sufficientemente servite dalle utility o come supporto al bilanciamento energetico della rete.

Al termine della seconda vita le batterie sono comunque riciclabili grazie al valore intrinseco e alla qualità dei materiali utilizzati al loro interno. Questo significa che la tecnologia delle batterie va ben oltre l’utilizzo sul veicolo elettrico.  Consentirà di sfruttare meglio le risorse energetiche del pianeta, realizzando un modello sociale e industriale realmente sostenibile.

Piano di lancio in Italila: Prezzi, rete di concessionarie, modalità di acquisto e ricarica

Anche in Italia, il piano Nissan per lo sviluppo della mobilità elettrica nel 2012 include numerose iniziative.
PrezziI: I preordini Nissan LEAF per il mercato italiano sono stati aperti lo scorso 9 novembre. Il prezzo ufficiale chiavi in mano di LEAF in Italia è di 38.500 euro . Il prezzo include la batteria (garantita per 5 anni/100.000 km) e l’assistenza stradale dedicata per i veicoli elettrici.  Tale prezzo s’intende, chiaramente, senza incentivi.
Incentivi: L’Italia è l’unico paese europeo sprovvisto d’incentivi specifici per l’acquisto di auto elettriche (fatta eccezione per l’esenzione del bollo per cinque anni, equivalente a circa 200 €/anno). In mancanza di schemi d’incentivazione statale, in Italia esistono fortunatamente misure d’incentivazione – sia all’acquisto, sia operative – promosse da realtà locali virtuose. A ciò si aggiungono i vantaggi derivanti dalla possibilità di accedere gratuitamente a ZTL e parcheggi blu.

Rete ventida e assistenza: Di cruciale importanza per il successo del piano di espansione dei veicoli elettrici, riguarda la rete di concessionarie. In Italia Nissan ha selezionato 16 concessionarie EV specializzate nella vendita e assistenza dei Veicoli Elettrici, scelte tra le migliori realtà sul territorio nazionale, localizzate generalmente in grandi centri urbani o province importanti in termini di potenziale di mercato, ma anche privilegiando le aree locali in cui esistono specifici piani di incentivazione all’acquisto o di copertura a livello infrastrutturale.

Modalità di acquisto

Clienti privati: In alternativa all’acquisto di tipo tradizionale esiste anche previsto una modalità di finanziamento dedicata, denominata “Proposta Nissan” . La formula offre al cliente la possibilità di cambiare la vettura ogni due o tre anni, garantendo il valore della vettura stessa fino alla fine del contratto. Il cliente paga soltanto un anticipo, mentre la restante parte, al netto del valore futuro garantito da Nissan, viene corrisposta sotto forma di rate durante il periodo del contratto. Alla fine dei 2 o 3 anni, il cliente può scegliere se tenere la vettura, corrispondendo il valore futuro garantito o acquistarne una nuova.

Aziende: Per le aziende e le amministrazioni pubbliche sono disponibili delle forme tradizionali di leasing e di noleggio a lungo termine .

Offerte energetiche per la ricarica: Nissan ha concordato con i principali partner energetici delle offerte vantaggiose per permettere ai clienti LEAF di usufruire di formule competitive per la ricarica, in funzione delle diverse esigenze di utilizzo.

Il cliente LEAF può ricaricare la propria vettura utilizzando diverse soluzioni:

- Se intende ricaricare l’auto solo in pubblico potrà sottoscrivere con ENEL una tariffa flat denominata “Tutto compreso – ricarica pubblica” che con soli 25 €/mese gli consente di ricaricare la propria vettura tramite un’apposita card presso tutte le colonnine ENEL pubbliche presenti sul territorio;

- Se intende sottoscrivere un’offerta completa che gli permetta di ricaricare sia su suolo pubblico che su suolo privato è disponibile un pacchetto Enel “Tutto compreso” che prevede oltre la possibilità di ricarica illimitata anche il noleggio di una home station domestica. Il costo dell’offerta è di 60 €/mese per i primi sei mesi e 80 € dal settimo mese fino al quinto anno (e tariffe sono comprensive di IVA e accise);

- In alternativa, il cliente è libero di acquistare solo la home station (prezzo concordato con Schneider di 990 €+IVA), utilizzando qualsiasi fornitore di energia;

- Per ultimo, il cliente può effettuare la ricarica tramite una comune presa domestica di tipo Schuko. Nissan LEAF offre in dotazione l’apposito cavo. Questa modalità presuppone l’adozione di un impianto elettrico a norma. 

Costi totali di esercizio: Nella valutazione sulla convenienza all’acquisto di un’auto elettrica, i costi totali di esercizio e manutenzione hanno un peso centrale. Se, infatti, in fase di acquisto il prezzo di un veicolo elettrico senza incentivi è superiore ad una vettura tradizionale a motore endotermico, questo maggior costo viene più che compensato dai minori costi di esercizio. In Italia il caro-prezzi dei carburanti, (con la benzina ormai prossima alla soglia di 2 €/l e il gasolio a quasi 1,9 €/l), fa sì che la clientela stia diventando sempre più attenta agli effettivi costi legati all’utilizzo della vettura. Poiché i costi dell’elettricità nel nostro paese sono quasi tre volte più bassi di quelli del carburante, se si considera il risparmio annuo in termini di carburante e costi di manutenzione, LEAF è una proposta competitiva.

Esempio: con la tariffa ENEL Tuttocompreso Ricarica pubblica e privata, il costo medio giornaliero per ricaricare una LEAF è di circa 2,6 €. Con questa cifra, i km che può percorrere LEAF sono teoricamente illimitati (anche oltre l’autonomia della vettura, laddove si abbia la possibilità di ricaricarla più di una volta nel corso della giornata). I costi non variano, cioè, in funzione dei km percorsi e/o del costo dell’energia (trattandosi di una tariffa flat). Al contrario, con un importo di 2,6 € al costo medio attuale del carburante, una vettura diesel di medie dimensioni percorre circa 28 km, e un benzina addirittura solo 23km!

Secondo le nostre stime il costo di esercizio annuo di una LEAF è di almeno 1.500 euro più basso rispetto a un veicolo a combustione interna. A questo, si aggiungono i risparmi su costi di manutenzione contenuti e bollo auto.

La campagna di lancio di LEAF partirà ad aprile, e l’obiettivo di vendite in Italia per il 2012 è di 270 unità.

Attualmente Nissan Italia ha già raccolto oltre 40 contratti ( si tratta di privati e aziende) ma l’interesse dei clienti su questo prodotto è enorme: dall’analisi dei dati di traffico sul sito www.nissan.it risulta che 236.093 clienti hanno visitato la web page di Nissan LEAF e di questi 9.589 si sono registrati per ottenere informazioni e aggiornamenti sul prodotto. 

AESC (Nissan-Nec): NEC E’ LA PRIMA AZIENDA ITALIANA A VIAGGIARE A ZERO EMISSIONI

Nissan e NEC nel 2007 hanno istituito una joint venture per lo sviluppo e la commercializzazione su larga scala di batterie agli ioni di litio destinate ad applicazioni automotive: l’AESC (Automotive Energy Supply Corporation). Entrambe impegnate sul fronte della tutela ambientale, da anni le due aziende collaborano con l’obiettivo di conquistare la leadership nella tecnologia delle batterie agli ioni di litio compatte.

La produzione di massa della batterie di AESC è iniziata nell’ottobre 2010 e poche settimane fa ha conquistato un record assoluto: l’8 marzo 2012 presso lo stabilimento di Zama, in Giappone, le due aziende partner hanno festeggiato il raggiungimento del traguardo di 10 milioni di celle prodotte.

Per avere un’idea di cosa significhino 10.000.000 unità di celle, basti pensare che sovrapponendole una sull’altra, si otterrebbe una montagna di 70.000 metri d’altezza, otto volte più alta dell’Everest! Si tratta, dunque, di numeri importanti, che testimoniano l’ormai consolidata leadership globale dell’azienda nella produzione di batterie agli ioni di litio .

Per suggellare questa joint-venture di successo, la cui forza valica i confini nipponici e coinvolge anche il nostro paese, Nissan Italia ha deciso di consegnare la prima Nissan LEAF a NEC Italia, nella persona del suo Amministratore Delegato Ugo Govigli, che invito a salire sul palco.

La consegna di questa prima LEAF rappresenta l’inizio di una più stretta collaborazione tra Nissan e NEC sul territorio italiano, una partnership che anticipa le iniziative che nei prossimi mesi vedranno le due aziende sempre più vicine nell’impegno per la diffusione della mobilità a zero emissioni.

Nissan e Mediaworld

Nell’ottica di implementare sul territorio italiano l’infrastruttura di ricarica rapida per veicoli elettrici, Nissan e MediaWorld hanno confermato l’intento di concludere un accordo per l’installazione di colonnine di ricarica veloce presso centri MediaWorld/Saturn.

I dettagli di questo accordo saranno forniti successivamente.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: nissan leaf

Lascia una risposta

 
Pinterest