Nissan e il governo britannico per gli EV

Nissan e il governo britannico per gli EV

21 feb, 2013

A Nissan piace l’impegno del governo britannico per lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici

- Il governo investirà 37 milioni di sterline nella rete di ricarica dei veicoli elettrici
- Il nuovo schema degli incentivi abbassa il costo di installazione della colonnina domestica del 75 per cento
- Lo schema governativo consentir à anche di accrescere la disponibilità di punti di ricarica pubblici
- Lo schema annunciato mentre Nissan si prepara a iniziare la di LEAF a
 
Fonte: Nissan Italia

Sunderland, Gran Bretagna. 20 febbraio 2013. La mobilità elettrica ha mosso un altro enorme passo in avanti grazie ai notevoli investimenti nella rete di ricarica del Regno Unito, che renderà più facile che mai possedere e gestire un’auto elettrica.

Nel quadro del piano incentivi pari a 37 milioni di sterline, il governo britannico ha annunciato che contribuiranno per il 75% al  costo dell’installazione di un punto di ricarica domestica in qualsiasi parte del Regno Unito. Oltre al bonus destinato alla ricarica domestica, il governo ha annunciato alcuni altri grandi vantaggi per l’intera rete di ricarica.

Lavorando insieme alle autorità locali, il nuovo schema prevede un contributo del 75% al costo di installazione dei punti di ricarica pubblici, sia di quelli veloci – che possono caricare LEAF all’80% in soli 20 minuti – sia di quelli standard lungo le vie pubbliche. Inoltre, il governo sta contribuendo al 75% per le spese di installazione di punti di ricarica presso le stazioni ferroviarie, mentre qualsiasi organizzazione del settore pubblico – come la polizia, il servizio sanitario nazionale, il governo locale – che richiede un punto di ricarica presso la propria sede potrà ora ottenere l’installazione a “zero costo”.

L’annuncio coincide con l’avvio della produzione della 100% elettrica e di un nuovo impianto pronto per la produzione delle nuove batterie agli ioni di litio, che verranno localizzati presso la fabbrica da record di Nissan a Sunderland nella prossima primavera.

, Senior Vice President di Nissan per il settore manifatturiero in Europa, ha dichiarato: “Siamo a un bivio nella mobilità individuale. Nissan è orgogliosamente all’avanguardia nella tecnologia a zero emissioni attraverso le nostre attività nel Regno Unito e siamo lieti che il governo del Regno Unito condivida il nostro impegno per il trasporto del futuro.

I veicoli elettrici diventano uno stile di vita solo in presenza dell’infrastruttura di ricarica e se i governi sono impegnati ad aiutare gli automobilisti a scegliere di cambiare. Lo sappiamo dalle esperienze di chi guida Nissan LEAF in paesi come la Norvegia, dove una rete di punti di ricarica è già attiva e funzionante.

La produzione di batterie agli ioni di litio e della 100% elettrica Nissan LEAF presso il nostro stabilimento di Sunderland ha già posizionato il Regno Unito all’avanguardia nella tecnologia dei veicoli elettrici. Questo annuncio ha il potenziale per fare del Regno Unito un leader mondiale nel settore delle infrastrutture dei veicoli elettrici e, a sua volta, accelerare l’introduzione dei veicoli elettrici in Gran Bretagna”.

Nissan ha sviluppato una propria tecnologia di colonnina di ricarica rapida e ne ha già donato 86 gratuitamente al Regno Unito per contribuire alla partenza della rete di ricarica nel paese.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: John Martin nissan leaf produzione sunderland

Lascia una risposta

 
Pinterest