Nissan e ByD taxi elettrici a Hong Kong

Nissan e ByD taxi elettrici a Hong Kong

6 gen, 2013

Taxi elettrici da Nissan e BYD per le strade di ?

Di Antony Ingram
Fonte: GreenCarReports

4 gennaio 2013. Con la cattiva qualità dell’aria di Hong Kong responsabile di migliaia di morti ogni anno, la città è disperatamente alla ricerca di modi per ridurre il crescente inquinamento.

Hong Kong prevede di togliere molti dei veicoli più inquinanti dalle strade, ma un’altra possibilità è l’elettrificazione della flotta di taxi della città.

Nissan, BYD e Toyota potrebbero presto essere tutte fornitrici di flotte di taxi di veicoli elettrici ed ibridi plug-in a Hong Kong, secondo il rapporto di Energy and Capital (via Autoblog Green).

Le strade di Hong Kong vengono percorse da oltre 550.000 veicoli, solo 310 dei quali sono completamente elettrici, entro l’aprile del 2012.

Elettrificando la maggior parte della flotta di 18.000 taxi della città non si potrebbe fare molto, ma come i taxi, quelli che circolano in percentuali extra potrebbero rappresentare l’inizio della traformazione dei veicoli a Hong Kong.

Molte compagnie di taxi stanno già prendendo in considerazione i veicoli elettrici, e la Nissan ha dichiarato che intende introdurre 50 taxi nel 2013, così come 100 furgoni elettrici .

La società cinese BYD, che possiede già taxi elettrici che operano in Cina, ha detto che prevede di introdurre la e6 a Hong Kong come taxi, e la Fiat vuole introdurre una versione elettrica del suo furgone Doblo. Anche Toyota ha avuto alcune ordini, anche se per ibridi plug-in, piuttosto che per i veicoli full electric.

Tuttavia ci sono alcune riserve su un numero crescente di auto elettriche. La maggior parte di auto HK taxi percorrono circa 250 chilometri al giorno, distanza superiore alla portata di un auto elettrica tipica.

La città ha anche ritardato a installare punti di ricarica, con solo 1000 attualmente disponibili – anche se con investimenti sufficienti da compagnie di taxi, che potrebbero cambiare la situazione. Il governo di Hong Kong, come altrove, offre sussidi di grandi dimensioni per chi acquista veicoli elettrici e per coloro che si spostano con i mezzi pubblici.

Hong Kong è l’ultima di una serie di altre città che vogliono più flotte di taxi elettrici e ibridi plug-in. Londra e New York hanno entrambe dimostrato un interesse, mentre una flotta di Nissan Leaf è già utilizzata per il trasporto intorno a Tokyo.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: byd e6 hong kong nissan e-nv200 nissan leaf

Lascia una risposta

 
Pinterest