Nio Eve Concept, elettrica cinese di lusso a guida autonoma

Nio Eve Concept, elettrica cinese di lusso a guida autonoma

16 mar, 2017

è ancora un altro SUV elettrico cinese di lusso cinese a guida autonoma

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

14 Marzo 2017.La start-up cinese è l’ultima società a tentare di replicare il successo di Tesla con una macchina elettrica da elevata autonomia.

NextEV ha lanciato il suo marchio Nio lo scorso anno in maniera decisa con la EP9, una supercar elettrica da 1.360 cavalli.

A quel tempo, l’azienda ha segnalato che stava sviluppando un modello che sarebbe almeno un po’ più rilevante per il consumatore medio rispetto quello esotico da basso volume di vendite.

Quel modello è annunciato dal Concept Nio Eve, che è stato presentato venerdì non in un qualsiasi show automobilistico ma nel , il festival della musica, l’arte ed i media in , .

“Nio prevede di lanciare un auto elettrica a guida autonoma negli Stati Uniti entro il 2020″, ha detto il responsabile per gli Stati Uniti alla presentazione del Concept Eve.

Con un tetto alto ed un portellone posteriore, Eve ricorda vagamente il SUV elettrico che Nio ha lasciato intendere che sarà il suo primo modello di produzione.

Nio svilupperà un SUV con autonomia e prestazioni paragonabili alla Tesla Model X al “prezzo di una Toyota”, ha detto il co-fondatore alla fine dell’anno scorso.

Tuttavia, Nio non ha fornito specifiche tecniche della Eve, dicendo solo che il suo concept di veicolo è dotato di guida autonoma.

Gli sbalzi anteriori e posteriori di Eve estremamente contenuti sottolineano la mancanza di un motore a combustione e si accede all’interno un paio di porte scorrevoli, qualcosa che potrebbe essere difficile da tradurre in un veicolo di produzione senza evocare immagini di minivan da famiglia.

All’interno della cabina del tipo salotto, i passeggeri interagiscono con un assistente digitale chiamato Nomi, verbalmente o tramite un display – che proietta la realtà aumentata sul parabrezza.

Eve è completamente autonomo, senza volante o pedaliera in evidenza.

Nio ha già dimostrato in una certa misura la sua tecnologia di guida autonoma, dopo aver inviato la sua supercar EP9 a girare nella pista del di Austin a 160 mph.

Ma, come la maggior parte start-up, la sua capacità di produrre in serie volumi di vetture rimane poco chiaro.

Nio prevede di mettere quanto più l’accento sul suo mercato di casa della Cina come in quello degli Stati Uniti, forse lanciando il suo SUV elettrico lì prima di tentare di portarlo attraverso il Pacifico.

Una precedente relazione ha indicato che Nio starebbe collaborando con il costruttore di automobili cinese per la fabbricazione del veicolo.

Quello almeno dare alla start-up un vantaggio nel processo di produzione, avvalendosi della competenza di una società che produce auto in grandi volume da decenni.

Altre start-up, in particolare Faraday Future e Lucid Motors, si trovano ad affrontare il momento di costruire le proprie fabbriche da zero in vista del lancio delle loro prime vetture di serie.

Questo ha già causato ritardi per Faraday, ha fermato i lavori di costruzione presso il sito della fabbrica del Nevada lo scorso anno a seguito di una lite con il suo contraente principale.

Mentre molte start-up cercano di emulare Tesla, il successo della società della Silicon Valley è sempre più l’eccezione che la regola nel complesso settore auto dove è necessaria un’alta intensità di capitale.

Con Nio che prevede di lanciare la sua auto a guida autonoma negli Stati Uniti nel 2020, dovremmo scoprire relativamente presto se l’azienda cinese può avere delle buone probabilità oppure no.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: austin Circuit of the Americas jac motors Jack Cheng nextev nextev ep9 Nio Eve Concept Padmasree Warrior sxsw texas

Lascia una risposta

 
Pinterest