Mobilità elettrica: il management Daimler dà il buon esempio

Mobilità elettrica: il management Daimler dà il buon esempio

19 feb, 2016

Daimler fissa ancora una volta una nuova pietra miliare sulla strada della guida ad emissioni zero: i futuri manager guideranno auto aziendali elettrificate. Inoltre, Daimler prevede quest’anno investire altri 30 milioni di euro per estendere la propria infrastruttura di ricarica della società attraverso molti dei suoi siti. Questo sarà a beneficio anche dei dipendenti, che hanno accesso a una gamma crescente di veicoli con sistemi di propulsione alternativi.

Fonte: Daimler AG

 

Stoccarda. Germania. 16 Febbraio 2016. Questo rappresenta un ulteriore impegno da Daimler in un futuro elettrico per la mobilità.

“Stiamo continuando con coerenza sulla strada della guida ad emissioni zero”, afferma , membro del Board of Management di Daimler AG e responsabile per Mercedes-Benz Cars vendite e Marketing, circa l’importanza dell’iniziativa in corso. “Questo è il motivo per cui stiamo facendo della mobilità elettrica una parte integrante della vita quotidiana dei nostri top manager in modo di dare l’esempio e fornire un modello di ruolo chiaro”.

L’accordo si applica ai livelli alti della società di gestione e si concentra sull’ibridi plug-in. Daimler AG ritiene che la tecnologia offerta da tali veicoli fornisce una chiave di guida a zero emissioni ed è quindi espandendo il portafoglio prodotti con sistemi di propulsione ibrida plug-in. I modelli già presentati e in gran parte già introdotti sul mercato sono la S 500 e in Saloon, il C 350 e in Saloon, Estate e le versioni passo lungo, la GLE 500 E 4MATIC, la GLC 350 E 4MATIC e la nuova E 350 e Saloon.

In un progetto pilota nell’ampia regione di Stoccarda, manager dei diversi livelli stanno guidando l’elettrica B 250 e pura elettrica già da aprile 2015. Uno di loro è , responsabile per lo sviluppo E-Drive della società:

“I posso solo esortare i miei colleghi a sperimentare se stessi in un periodo lungo la vitalità dei nostri veicoli elettrici a batteria nell’uso quotidiano. Non smetto mai di essere stupito dalla loro capacità elettrica “di crociera”, completamente silenzioso e allo stesso tempo dalla natura sportiva impressionante del sistema di azionamento elettrico, che pone immediatamente la sua piena coppia a disposizione di qualsiasi velocità del motore “. Lavorando nel territorio come direttore dello sviluppo dell’E-Drive che Harald Kröger è diventato appassionato di mobilità elettrica. In precedenza aveva guidato la per il business aziendale, poi il passaggio a uno dei primi modelli ibridi plug-in della società. Con la Classe B a batteria, continua la sua serie di auto aziendali elettrificate. “Sono lieto che la nostra iniziativa eMobility darà ai manager l’opportunità di sperimentare questo sistema di trasmissione”, rafforza Kröger.

30 milioni di euro per le infrastrutture di ricarica

La stragrande maggioranza dei conducenti di auto elettriche mette il loro veicolo in carica ogni volta che lo lascia per un periodo più lungo: per lo più durante la notte o mentre sono al lavoro. Questo porta vantaggi in termini di praticità e di tempo, senza necessità di guidare fuori dalla propria percorrenza per trovare una stazione di ricarica, come potrebbe altrimenti essere necessario. Daimler ha identificato questa tendenza molto presto – nella sola zona di Stoccarda e dintorni, l’azienda ha già costruito 556 punti di ricarica per i dirigenti e dipendenti. Quindi già Daimler è un pioniere in questo campo ed è ora in corso un passo ulteriore: “Al fine di consentire la convenienza di utilizzare le nostre elettriche e ibride plug-in, ora abbiamo deciso di estendere l’infrastruttura di ricarica presso le nostre sedi aziendali. Questo lavoro sarà già intrapreso nel corso dei prossimi mesi”, sottolinea Ola Källenius. Tutto sommato, l’azienda farà un investimento immediato di 30 milioni di euro in estensione delle strutture di ricarica.

Interessanti offerte per i dipendenti

Tutto il personale Daimler AG interessato potrà sfruttare la sempre crescente gamma di veicoli eMobility. Entrambi i veicoli parzialmente e completamente elettrici sono disponibili a condizioni interessanti nel contest del regime di auto dei dipendenti. L’offerta comprende la smart fortwo electric drive e la B 250, così come la GLE 500 e e la C 350 e.

Il progetto di ricerca “carica @ work” che è stato lanciato in ottobre 2013 offre ai dipendenti l’uso di veicoli elettrici per uso sia per affari che privato ed è stato sviluppato insieme alle infrastrutture di ricarica della società.

Da quella data, sono stati in grado di avere una smart fortwo electric drive dai siti dei parchi auto della società a Möhringen, Untertürkheim e Sindelfingen – per un weekend, una settimana o un mese intero, come preferiscono. L’idea è stata accolta con entusiasmo e ripresa da parte dei dipendenti: i problemi e le emissioni del primo anno e mezzo sono stati pari a zero e la distanza percorsa complessivamente nel primo anno e mezzo è equivalente a 40 viaggi intorno al mondo.

 

In English

Electric Mobility: Daimler Management leads by example

Daimler is once again setting a new milestone on the road to zero-emission driving: In the future managers will drive electrified company cars. Furthermore, Daimler is this year set to invest a further 30 million euros into extending the company’s own charging infrastructure across many of its sites. This will also benefit employees, who have access to a growing range of vehicles with alternative drive systems.

Source: Daimler AG

Stuttgart. Germany. 16 February 2016. It represents a further commitment from Daimler to an electric future for mobility:

“We are continuing on the path of zero-emission driving with consistency”, states Ola Källenius, member of the Board of Management of Daimler AG responsible for Mercedes-Benz Cars Sales and Marketing, about the importance of the current initiative. “This is why we are making electric mobility an integral part of the everyday lives of our top managementto set an example and to provide a clear role model.”

Theagreement applies to the company’s senior levels of management and focuses on plug-in hybrids. Daimler AG believes that the technology offered by these vehicles provides a key to zero-emission driving and is therefore expanding its product portfolio with plug-in hybrid drive systems. The models already presented and mostly already introduced to the market are the S 500 e in Saloon, the C 350 e in Saloon, Estate and extended-wheelbase versions, the GLE 500 e 4MATIC, the GLC 350 e 4MATIC and the new E 350 e Saloon.

In a pilot project in the wider Stuttgart region, managers across different levels are driving the purely battery-electric-powered B 250 e already since April 2015. One of these is Harald Kröger, responsible for E-Drive development of the company:

“I can only commend to my colleagues to experience themselves over a longer period the viability of our battery-electric vehicles in everyday use. I never cease to be amazed by their completely silent electric “cruising” ability and yet at the same time by the impressively sporty nature of the electric drive system, which immediately places its full torque at disposal of any engine speed.” It goes with the territory as Director of Development for E-Drive that Harald Kröger is anelectric mobility enthusiast. He had previously driven the smart fortwo electric drive for company business, subsequently switching to one of the company’s first plug-in hybrid models. With the battery-electric B-Class he continues his series ofelectrified company cars. “I am delighted that our eMobility initiative will give managers the opportunity to experience this drive system”, reinforces Kröger.

30 million euros for charging infrastructure

The vast majority of electric-car drivers put their vehicle on charge whenever they leave it for a longer period: mostly overnight or while they’re at work. This brings benefits in terms of both convenience and time, with no need to drive out of one’s way to find a filling station, as might otherwise be necessary. Daimler identified this trend very early on – in the wider Stuttgart area alone, the company has already built 556 charging points for managers and employees. Already therefore Daimler is a pioneer in this field and is now taking things a step further: “In order to enable the convenience of using our electric and plug-in hybrid vehicles, we have now decided to extend the charging infrastructure at our company locations even further. This work will already be undertaken over the next few months”, emphasises Ola Källenius. All in all, the company will be making an immediate investment of 30 million euros into extending charging facilities.

Interesting offers for employees

All Daimler AG’s staff areable to take advantage of the steadily growing range of eMobility vehicles. Both partially and fully electric vehicles are availableat attractive termsthrough the employee car scheme. This offer includes the smart fortwo electric drive and the B 250 e as well as the  GLE 500 e and the C 350 e.

The research project “charge@work” that was launched in October 2013 offers employees the use of electric vehicles for both business and private use and has been developed alongside the company’s charging infrastructure. Since that date, they have been able to hire a smart fortwo electric drive from the car pools at the company’s Möhringen, Untertürkheim and Sindelfingen sites – for a weekend, a week or a whole month, as they prefer. The idea has been enthusiastically received and taken up by employees:The disctancethat has been coveredwith zero emissionin the first year and a half alone is equivalent of 40 round-the-world trips.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Board of Management Daimler AG Harald Kröger mercedes classe b electric drive Ola Källenius smart fortwo electric drive

Lascia una risposta

 
Pinterest