Mitsubishi Motors da 40 anni in Europa

Mitsubishi Motors da 40 anni in Europa

13 ott, 2013

Fonte: Mitsubishi Motors Italia

Elsloo, 8 ottobre 2013. Questo mese segnerà l’inizio di un anno da ricordare per Mitsubishi Motors Corporation (MMC), che si appresta a celebrare quarant’anni di presenza ininterrotta nel europeo, dalla prima presentazione ufficiale al Motor Show di Londra nell’ottobre 1974 al prossimo lancio del pionieristico Outlander PHEV, e ancora oltre…

Mitsubishi si affaccia sul mercato internazionale

… Nonostante la presenza di alcuni veicoli Mitsubishi in determinati mercati europei, come la Spagna (1956) e la Grecia (1963), l’inizio delle attività di esportazione diretta di Mitsubishi in Europa è il risultato di un accordo esclusivo concluso nel febbraio del 1970 tra Mitsubishi Heavy Industries Co. (MHI) e Chrysler Corporation. In base a tale accordo, MHI doveva: 1) scorporare la sua divisione auto già esistente; 2) unirsi a Chrysler dando origine a “Mitsubishi Motors Corporation” (MMC).

Nel maggio del 1971, un ulteriore patto tra Mitsubishi Motors Corporation e Chrysler International S.A. prevedeva la distribuzione dei veicoli Mitsubishi attraverso la rete globale di concessionari di Chrysler International, fatta eccezione per i mercati di Giappone, Stati Uniti e Canada.

Attraverso un ulteriore accordo, dal settembre del 1971 MMC divenne una società mista composta da MHI (85%) e Chrysler Corporation (15%).

1974 – Motor Show di Londra

Limitate dai termini di questo accordo, le vendite di Mitsubishi Motors in Europa restavano molto contenute (4.861 unità totali tra il 1971 e il 1975), in un’epoca in cui le vendite delle altre case giapponesi prendevano il volo, passando da 16.458 unità nel 1965 a 126.275 unità nel 1970, fino alle 528.486 unità del 1975.

Infine, nel 1974, MMC e Chrysler International raggiunsero un accordo in base al quale MMC poté sviluppare le proprie attività di vendita e di marketing in Europa.

Da quel momento in poi, i diritti di distribuzione furono assegnati a società indipendenti, inizialmente in Belgio e in Lussemburgo (agosto 1974), e poi, nel giro di alcune settimane, nei Paesi Bassi e infine nel

Regno Unito, dove a ottobre avvenne il lancio ufficiale di Mitsubishi Motors in Europa, in occasione del Motor Show di Londra.

Lancer e Galant vengono presentate in quello storico salone dell’auto, e quindi rese disponibili al pubblico europeo a partire dal 1975 in questi quattro mercati, dopo le presentazioni altrettanto fortunate ai motor show di Bruxelles e di Amsterdam (AutoRAI).

Gli altri Paesi europei seguiranno a breve, con l’apertura alle importazioni dal Giappone (come in Germania nel 1977) o in contingenti limitati (come in Francia nel 1978).

Nel frattempo l’accordo con Chrysler International si era esaurito nell’agosto del 1982, quando MMC aveva già insediato il suo primo ufficio di collegamento a Rotterdam nel 1977, precursore dell’attuale B.V., che ancora oggi ha sede nei Paesi Bassi.

Le attività in tutta Europa

Nell’arco di quarant’anni, le vendite di Mitsubishi Motors* in Europa sono notevolmente cresciute: dalle prime unità vendute nel 1975 in appena 4 Paesi alle 92.411 unità dell’ultimo anno finanziario nei 34 Paesi che compongono l’attuale territorio commerciale di MME (con l’esclusione di Russia, Ucraina e Kazakistan), i cui tre principali mercati sono:
- Germania: 22.138 unità
- Regno Unito: 12.349 unità
- Norvegia: 5.697 unità…
*esclusi gli autocarri Canter

… superati però dalla Russia con 80.000 unità vendute. Nel vastissimo mercato russo, MMC e il suo partner locale hanno svolto un ruolo pionieristico facendo di Mitsubishi Motors uno dei primi operatori occidentali del settore (agosto 1991): un’avventura coronata da un grande successo, conclusasi con lo scorporo da Mitsubishi Motors Europe nell’aprile 2007, per fare della Russia una regione a sé. Dal 2009, nel mercato russo opera una società mista tra Mitsubishi Corporation e Rolf Group, a cui nel 2012 si è aggiunta Mitsubishi Motors Corporation con la nascita della nuova società “MMC Rus”.

Nell’arco di 40 anni, MMC ha inoltre introdotto la produzione in Europa, inizialmente in Europa occidentale (nel primo stabilimento NedCar, dal 1995 al 2012), successivamente in Russia (attraverso “PCMA Rus”, una società mista con PSA Peugeot Citroën, la cui produzione è iniziata nell’aprile 2010).

Anche i settori di Design (dal 1989 al 2009) e R&D (dal 1989 in poi) sono entrati a far parte delle molte attività di MMC in Europa.

Diversi dagli altri

Mitsubishi Motors si è sempre distinta dagli altri produttori nel mercato europeo creando l’immagine di una casa automobilistica giapponese sicura, efficiente, affidabile e unica, con una forte presenza nei settori crossover (Outlander, ASX), SUV (Pajero*) e pick-up (L200)…

… un posizionamento sostenuto da tecnologie all’avanguardia, dai motori a benzina a iniezione diretta del 1995 all’attuale clean diesel, dai veicoli interamente elettrici (“i-MiEV” a partire dal 2010) alle soluzioni per la riduzione di peso (l’architettura “Global Small” a partire dal 2012), dalla guida attiva integrata (“Dynamic 4” a partire dal 1987) ai sistemi 4WD altamente sofisticati (“S-AWC” a partire dal 2008), e così via…

… tecnologie messe in luce sin dagli esordi da straordinari risultati nelle competizioni automobilistiche (12 vittorie alla Dakar con Pajero* e 5 campionati WRC con Evolution, di cui 4 titoli piloti e 1 titolo costruttori).
*Montero in Spagna / Shogun nel Regno Unito

Mercato di riferimento

Oggi, con un ritorno alla redditività previsto per l’anno finanziario 2013 e con dei volumi di oltre 100.000 unità all’anno nei 34 Paesi che compongono il suo territorio commerciale (Russia esclusa), Mitsubishi Motors Europe guarda in avanti, verso le prossime fasi del suo sviluppo, in qualità di coordinatore delle attività di MMC in Europa.

L’Europa rappresenta il mercato più stimolante del mondo, in cui la clientela più esigente, le regole globali più rigorose (sicurezza, emissioni…) e una concorrenza tra le più difficili da battere impongono soluzioni ben al di sopra della media: un mercato di riferimento per ogni operatore serio a livello globale.

In questo contesto, MMC continuerà ad essere presente in Europa sfruttando al meglio la sua caratteristica fondamentale – il primato della progettazione – per mettere in risalto le sue capacità, con un’attenzione particolare alla redditività e all’immagine, piuttosto che ai volumi in sé… 

… un posizionamento sul mercato che è rappresentato nel migliore dei modi da veicoli all’avanguardia come il crossover ibrido elettrico plug-in Outlander PHEV di prossima introduzione e altri innovativi modelli.

Le tappe di Mitsubishi in Europa

1956: I primi veicoli Mitsubishi vengono venduti sul mercato europeo in Spagna, seguita dalla Grecia nel 1963

1970: In seguito a un accordo tra Mitsubishi Heavy Industries Co. e Chrysler Corporation, nasce Mitsubishi Motors Corporation (MMC)

1974: MMC ottiene da Chrysler il permesso di vendere in Europa con il proprio marchio:
- Agosto: primo accordo di distribuzione (Belgio e Lussemburgo), seguito da ulteriori accordi per Paesi Bassi e Regno Unito
- Ottobre: Presentazione al pubblico europeo in occasione del Motor Show di Londra all’Earls Court

1975: Iniziano le vendite in questi mercati (Lancer e Galant)

1977: Primo ufficio di collegamento (Rotterdam, Paesi Bassi):
Prima vittoria in una competizione di rally in Europa (Lancer vince nella sua categoria al Rally dei 1000 Laghi)

1982: Termina l’accordo di distribuzione con Chrysler International S.A.

1985: L’ufficio di collegamento viene trasferito a Francoforte (Germania)

1989: Viene inaugurato il Centro europeo R&D nei pressi di Francoforte (Germania)

1991: Inizio delle attività in Russia

1993: Viene inaugurata nei pressi di Amsterdam (Paesi Bassi) la sede centrale Vendite e Marketing per l’Europa (“MMSE”)

1995: Presentazione di Carisma, il primo prodotto specifico per il mercato europeo di MMC (su piattaforma condivisa con Volvo, prodotta da NedCar)

2001: Mitsubishi Motors acquisisce il 100% di NedCar
2004: Presentazione di Colt, veicolo prodotto appositamente per il mercato europeo (su piattaforma condivisa con DaimlerChrysler, prodotta da NedCar)
Colt viene premiata con il “Goldene Lenkrad” (Volante d’oro) dal settimanale tedesco “Bild am Sonntag”, pubblicato da Axel Springer AG

2005: Prima partnership con PSA Peugeot Citroën (Peugeot 4007 e Citroën C-Crosser basate su Outlander di seconda generazione)

2007: Con la separazione da Mitsubishi Motors Europe, la Russia diventa una regione a sé stante

2009: Ristrutturazione di Mitsubishi Motors Europe

2010: Ha inizio la produzione nello stabilimento di Kaluga in Russia (“PCMA Rus”, società mista 70% PSA – 30% MMC)*
Introduzione nel mercato europeo di i-MiEV, la city car 100% elettrica

2012: NedCar viene venduta a VDL Groep B.V. per la cifra simbolica di € 1,00 (con un accordo per la salvaguardia della manodopera)

MMC rileva il 9% del suo distributore in Russia (che nel maggio 2013 prenderà il nome di “MMC Rus”)

2013: Introduzione nel mercato europeo di Outlander PHEV, crossover ibrido elettrico plug-in.
Mitsubishi Motors Europe trasferisce la sua nuova sede centrale nei pressi di Maastricht

2014: Previsto un ritorno ai profitti in Europa (anno finanziario 2013).

*La produzione di Mitsubishi (Outlander) è iniziata nel settembre 2010, insieme a Peugeot 4007 e Citroën C-Crosser, due veicoli basati su Outlander

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: mercato mitsubishi motors Europe

Lascia una risposta

 
Pinterest