Luce verde al progetto Porsche Mission E

Luce verde al progetto Porsche Mission E

7 dic, 2015

Porsche investe circa un miliardo di euro

Più di mille nuovi posti di lavoro

Fonte: Porsche AG

. Germania. 4 Dicembre 2015. La prima auto Porsche alimentata 100% elettricamente è sulla buona strada. Il consiglio di sorveglianza della Dr. Ing. H.C. F. Porsche AG ha dato oggi il via libera al progetto Mission E. Nelle parole del Dr. , presidente del comitato esecutivo, Porsche è dunque “all’inizio di un nuovo capitolo nella storia della vettura sportiva”. Il veicolo dovrebbe essere lanciato alla fine del decennio.

Con il progetto Mission E, Porsche continua a sostenere una crescita sostenibile. A Stoccarda- sono stati creati oltre 1.000 nuovi posti di lavoro. La società investirà circa 700 milioni di Euro nel suo sito principale. Nei prossimi anni, sarà costruito un nuovo impianto di verniciatura ed un nuovo impianto di assemblaggio. La fabbrica di motori esistente verrà anche estesa per la produzione di motori elettrici. Inoltre, l’impianto esistente è in fase di ampliamento e per prima ci saranno altre aree in cui l’azienda investirà in questo contesto, come ad esempio nel centro di sviluppo a Weissach.

La concept car Mission e ha celebrato il suo debutto al Salone Internazionale di Francoforte (IAA) nel mese di settembre. I visitatori sono stati afferrati soprattutto per il suo design altamente emotivo. Presentando la vettura che rispecchia letteralmente la parola d’ordine di ‘E-Performance’, il pioniere tecnologico combina prestazioni di guida eccezionali con la praticità di tendenza dell’uso giorno per giorno. La vettura ha quattro porte, quattro sedili singoli ed una potenza di sistema di oltre 600 CV (440 kW). Il veicolo raggiungerà quindi sia l’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi e un’autonomia di oltre 500 chilometri. Caricata attraverso un caricabatterie da 800 Volt sviluppato appositamente per l’auto, che è due volte più potente dei sistemi di ricarica rapida di oggi, le batterie agli ioni di litio sono integrate all’interno del pianale del veicolo ed hanno ancora energia sufficiente per l’80 per cento dell’automia dopo appena 15 minuti di tempo di ricarica. Il veicolo può opzionalmente essere ‘rifornito’ in modalità wireless per induzione tramite una serpentina nel pavimento del garage.

Dr. , Presidente del Consiglio di Supervisione di Porsche AG:

“Con Mission E, stiamo facendo una dichiarazione chiara sul futuro del marchio anche in un mondo che cambia notevolmente l’automobilismo, Porsche manterrà la sua posizione in prima fila con quest’affascinante auto sportiva”.

Il Presidente del Comitato Esecutivo Porsche, il Dr. Oliver Blume:

“Stiamo decisamente assumendo la sfida della mobilità elettrica, anche con le esclusive auto sportive a batteria. Porsche sta rimanendo fedele alla sua filosofia di offrire ai nostri clienti le auto più sportive e tecnologicamente più sofisticate in questo segmento di mercato”. Blume ha aggiunto che il progetto Mission E sottolinea l’importanza di -Zuffenhausen come sito di produzione, del Baden-Württemberg come un centro di tecnologia di tutta l’industria automobilistica tedesca.

, Chairman of the Central Works Council and Deputy Chairman of the Porsche AG Supervisory Board:

“Una giornata da festeggiare. Sì, l’abbiamo fatto quando abbiamo portato la Mission E a Zuffenhausen e Weissach dove il futuro ha la sua tradizione. Avere i lavoratori a fianco del datore di lavoro è un’offerta che non potevano rifiutare. Questo annuncia l’alba di una nuova era a Zuffenhausen e Weissach. La digitalizzazione crescerà con noi. L’E Factory 4.0 sarà una grande sfida per la forza lavoro, per i sindacati e per il datore di lavoro. Saranno studiati nuovi approcci ma senza rinunciare agli aspetti sociali. Con la decisione odierna, Porsche sta guidando a tutto gas, senza limiti di velocità nel futuro automobilistico e industriale”.

 

In English

Green light for

Porsche to invest around a billion euros – More than 1,000 new jobs

Source: Porsche AG

Stuttgart. Germany. December 4th, 2015. The first 100% electrically powered Porsche is on its way. The supervisory board of Dr. Ing. h.c. F. Porsche AG today gave the green light for the Mission E project. In the words of Dr. Oliver Blume, Chairman of the Executive Board, Porsche is thus “beginning a new chapter in the history of the sports car.” The vehicle is due to be launched at the end of the decade.

With the Mission E project, Porsche is continuing to back sustainable growth. In Stuttgart-Zuffenhausen alone more than 1,000 new jobs are being created. The company will be investing around 700 million euros in its main site there. Over the next few years, a new paint shop and a new assembly plant will be built. The existing engine factory is also being expanded for the production of electric motors. In addition, the existing body shop is being enlarged. On top of that come other areas in which the company will be investing in this context, such as in the Weissach development centre.

The Mission E concept car celebrated its premiere at the Frankfurt International Motor Show (IAA) in September. Visitors were gripped above all by its highly emotional design. Living up to the buzzword of ‘E-Performance’, the technological trailblazer combines outstanding driving performance with trendsetting day-to-day practicality. The four-door car with four individual seats has a system power output of over 600 hp (440 kW). The vehicle will thus achieve both acceleration of 0 to 100 km/h in under 3.5 seconds and a range of more than 500 kilometres. Charged via an 800-volt charger unit specially developed for the car, which is twice as powerful as today’s quick-charge systems, the lithium-ion batteries integrated within the vehicle floor have enough power again for 80 percent of the range after just 15 minutes. The vehicle can optionally be ‘refuelled’ wirelessly by induction via a coil set into the garage floor.

Dr. Wolfgang Porsche, Chairman of the Supervisory Board of Porsche AG:

“With Mission E, we are making a clear statement about the future of the brand. Even in a greatly changing motoring world, Porsche will maintain its front-row position with this fascinating sports car.”

Chairman of the Porsche Executive Board, Dr. Oliver Blume:

“We are resolutely taking on the challenge of electric mobility. Even with solely battery-powered sports cars, Porsche is remaining true to its philosophy and offering our customers the sportiest and technologically most sophisticated model in this market segment.” Blume added that the E Mission project underlines the importance of Stuttgart-Zuffenhausen as a production site, of Baden-Württemberg as a centre of technology and of the whole German automotive industry.

Uwe Hück, Chairman of the Central Works Council and Deputy Chairman of the Porsche AG Supervisory Board:

“A day to celebrate! Yes, we did it! We brought Mission E to Zuffenhausen and Weissach where the future has tradition. The workers’ side made the employer’s side an offer that they couldn’t refuse. This heralds the dawn of a new age in Zuffenhausen and Weissach. Digitalisation will be growing up with us. And Factory 4.0 will be a major challenge for the workforce, trade union and employer. We will be taking new approaches but not giving up on the social aspects. With today’s decision, Porsche is driving flat out with no speed restrictions into the automotive and industrial future.”

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Oliver Blume porsche mission e Presidente Consiglio Supervisione Porsche AG Stoccarda stuttgart Uwe Huck weisach Wolfgang Porsche Zuffenhausen

Lascia una risposta

 
Pinterest