La moto elettrica della Val d’Aosta

La moto elettrica della Val d’Aosta

10 feb, 2013

Tacita nasce in Valle d’Aosta Incubatore di Imprese

Fonte: Tacita

Aosta, Italia. 7 febbraio 2013. Tacita nasce idealmente nel 2009 con l’obbiettivo di realizzare una moto elettrica da performante, innovativa e unica. Da allora l’impegno si è focalizzato sull’ ingegnerizzazione, la ricerca e il design, per realizzare una moto di carattere, 100% italiana.

Forti della carica di novita’ insita nel nostro progetto e della serieta’ nel realizzarlo anche la Regione Valle d’Aosta ha creduto in noi, permettendoci di stabilire la nostra sede operativa nell’Incubatore di Imprese di Aosta. Questo è per Tacita un primo grande riconoscimento.

Nata dalla passione per un futuro sostenibile

Tacita nasce da una passione ventennale per l’enduro sia ricreativo sia competitivo unita alla necessità di ripensarlo alla luce di un maggiore rispetto per il territorio, l’ambiente e la persona.

L’idea è di costruire una moto vera, capace di competere con le tradizionali moto a motore endotermico e di trasmettere le stesse sensazioni di guida, essendo però mossa da un motore completamente elettrico.

Pensando alla piena sostenibilità ambientale, le batterie potranno essere ricaricate anche mediante pannelli fotovoltaici e si potranno avere in dotazione gomme da trial, meno aggressive sul terreno.

Tacita coniuga passione, natura, forza, silenzio, rispetto, emozioni.

Chi sceglie Tacita sceglie uno stile di vita.

T-Race

T-Race è la prima moto realizzata da Tacita per affrontare i passaggi dell’enduro con il piacere di sentirsi tutt’uno con la natura che ci circonda, ma anche la traccia da lasciare nell’animo degli appassionati e degli amanti della moto e dell’ambiente.

T-Race è il sibilo del vento che accompagna l’emozione e la passione.

Obiettivo: Zero emissioni, no rumore, ergonomia da moto vera e adulta, high tech e autonomia consistente con il massimo piacere di guida. Condividere i percorsi con gli altri, escursionisti o biker, senza disturbare gli animali selvatici e senza provocare disagio acustico.

“Durante i test – conferma , cofondatore di Tacita – siamo sempre stati avvicinati con curiosità e simpatia. La moto si sente arrivare ma non infastidisce nessuno, neanche i bambini. Con l’erogazione della mappa Eco e le gomme da trial la moto non scava il terreno e contribuisce a tenere i percorsi puliti senza rovinarli”.

Questi requisiti fondamenta del “progetto ”,  sono stati raggiunti insieme per fornire una vera  evoluzione all’enduro e al cross-country che finora tutti i costruttori hanno conosciuto e praticato.

Il risultato:
- look high-tech, da moto “totale”, con cupolino e doppio faro
- “serbatoi” anteriori e posteriori per avere pesi bilanciati e massimo equilibrio e gusto di guida, predisposti per il cambio rapido in gara
- cambio meccanico separato a rapporti multipli
- raffreddamento a liquido con circuito separato per motore ed inverter
- autonomia consistente su un mezzo performante ed ecologico, oltre 100 km nei percorsi di motorally affrontati in condizioni di gara
- telaio monotrave sdoppiato per coniugare guidabilità, centralizzazione delle masse, elevata altezza minima da terra e le nuove esigenze di layout connesse alla motorizzazione elettrica
- motore pastoso che consente di salire le mulattiere più impervie, sicuri di potere sempre contare su una eccellente trazione sul viscido, ma anche un sorprendente allungo fuori giri per ottenere la migliore prestazione in gara
- curve di potenza Eco, Race e Boost

– Ricarica Ecologica

Tacita propone un carrello appendice porta-moto che funziona come una stazione di carica e di immagazzinamento mobile ad energia solare.

Consente di ricaricare i pacchi batteria senza ricorrere all’uso dell’energia elettrica convenzionale fornita da centrali a combustione.

Durante il periodo di insolazione i pannelli solari che rivestono il carrello, apribili ad ala di gabbiano per avere la massima superficie esposta, convertono la luce in elettricità ed immagazzinano l’energia in batterie tampone, che possono venire utilizzate anche di notte o nelle giornate piovose per ricaricare i serbatoi (pacchi batteria) in modo completamente autonomo e senza generare emissioni.

T-Race abbinata a T-Station è una moto a zero emissioni dirette ed indirette.

– Enduro e

Quale modo migliore per fare conoscere ed apprezzare T-race, se non farla provare nel suo ambiente ideale?

Questo è lo scopo dei T-Tour: da Marzo 2013  percorsi di enduro e cross-country attraverso paesaggi di grande bellezza nelle Alpi Marittime, nel Trentino, sull’Etna e nelle Madonie in Sicilia, tra monti e mari cristallini in Sardegna.

Itinerari indimenticabili in cui mettere alla prova questa due ruote a zero emissioni, concepita per trasmettere al pilota piacere di guida e godimento dell’ambiente e della natura.

Divertirsi nel rispetto dei luoghi e delle persone, senza rinunciare al piacere della buona tavola…

T Wear

Tacita propone in abbinamento a T-Race una serie di capi d’abbigliamento tecnici e sportivi e di accessori completamente dedicati, sviluppati con criteri di ergonomia, sicurezza attiva e passiva, durata e comfort. Un approccio etico, ecocompatibile e Made in Italy firmato per soddisfare qualsiasi esigenza

– The debut of a new species

Il Merzouga Rally e’ stato scelto da Tacita per testare T-Race in condizioni estreme: il tracciato affascinante ma indubbiamente impegnativo, la temperatura elevata (fino a 40°C), le sollecitazioni cui la moto e’ stata sottoposta hanno rappresentato un severo banco di prova, da cui T-Race e’ uscita ” a testa alta “.

“Sono ed ho appena finito di gareggiare nel Merzouga Rally con il prototipo T-Race. E’ stata un’esperienza molto interessante e positiva !. Cavalcare quella moto ti fa sentire come un una vera moto d rally o enduro ad eccezione del silenzio e proprio per questa ragione, si riesce meglio a godere l’immensa meraviglia che è il deserto. Abbiamo collaudato la moto ed i risultati sono assolutamente positivi, grazie alla mis squadra”.

Questo e’ il commento ” a caldo” rilasciato da Pat Trahan, pilota di T-Race al Merzouga Rally 2012.  Pat e’ canadese, è un  giornalista e un pilota esperto, che, tra gli altri risultati, ha al suo attivo un cinquantacinquesimo posto alla Dakar 2010.

Per lo sviluppo del progetto T-Race by Tacita è stata realizzata una versione test, il prototipo presentato al Merzouga Rally, che permetterà di accumulare dati ed esperienza per sviluppare la versione finale. Il design del modello presentato è il frutto delle specifiche esigenze del rally, nella versione finale sarà molto diverso. Il progetto definitivo della T-Race sarà presentato una volta messa a punto la configurazione ottimale; al momento sono allo studio varie soluzioni estetiche e funzionali.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: cross country enduro Merzouga Rally Patrick Trahan Pierpaolo Rigo t station t tour tacita t-race

Lascia una risposta

 
Pinterest