La Cina ha un piano per tutte le sue startup di auto elettriche

La Cina ha un piano per tutte le sue startup di auto elettriche

2 set, 2016

Il piano non può certamente piacere a tutti

di John Voelcker

Fonte: GreenCarReports

 

31 Agosto 2016. E’ stato un obiettivo ufficiale del governo cinese per incoraggiare lo sviluppo e la vendita di auto elettriche da diversi anni.

Esse sono destinate non solo per aiutare a combattere l’inquinamento atmosferico che in arriva a livelli di soffocamento in molte parti del paese, ma anche dare all’industria automobilistica cinese un vantaggio nei prossimi decenni.

E perché il paese fabbrica batterie agli ioni di litio più di ogni altro, tutto sembrerebbe andare bene e insieme piacevolmente.

Auto elettrica . Foto: CarNewsChina.com

Detto questo, però, diversi sforzi nazionali, statali e locali per incentivare la vendita e di queste vetture non arrivano senza intoppi.

Decine di piccole imprese di auto elettriche sono sorti per usufruire degli incentivi di fino a 12 mila dollari per veicolo per la vendita di tali vetture.

Questa primavera, il governo cinese ha notato che le vendite di auto elettriche lo scorso anno ha superato il numero effettivamente registrato da un significativo ammontare di 30.000 veicoli. Ora il governo cinese si appresta a prendere provvedimenti per razionalizzare tali società, perché il mercato delle auto elettriche del paese è diventato “ufficialmente disordinato”.

Questa è la valutazione allegra del corrispondente dall’Asia Michael Dunne, scrivendo a Forbes.

Egli suggerisce che il governo cinese sta progettando di “uccidere” la maggior parte delle sue piccole società produttrici di auto elettriche e chiede se gli obiettivi più grandi saranno realizzabili dopo che questo sia successo.

L’auto elettrica Kandi

Una serie di progetti di regolamenti è stata pubblicata questa settimana dal Ministero dell’Industria e dell’Information Technology del paese, descritto in modo più dettagliato da Bloomberg due giorni fa.

Esso comprende 28 punti separati che insieme rendono molto più difficile, secondo Dunne, per le case automobilistiche di recente avviamento di ottenere le licenze di produzione di cui hanno bisogno per assemblare e vendere auto.

L’effetto potrebbe essere quello di limitare il numero di licenze per i costruttori di auto elettriche a forse 10, misura che dovrebbe consolidare il settore a concentrare competenze e realizzare economie di scala possibili.

Dunne osserva che le politiche esistenti sono state di enorme successo a sviluppare la produzione di auto plug-in, con vendite di quest’anno proiettate a 600 mila, più del triplo rispetto al livello degli Stati Uniti.

Due avvertimenti esistono per quella statistica, che potremmo notare.

In primo luogo, non tutte queste auto capaci di circolazione autostradale secondo le statistiche statunitensi, che non comprendono i veicoli elettrici di quartiere da bassa velocità che fanno parte dei totali delle vendite cinesi.

plug-in 2016 realizzato in China

In secondo luogo, molte di quelle macchine non potevano essere vendute in qualsiasi paese sviluppato.

Dopo 20 anni, la nativa industria automobilistica cinese non ha ancora prodotto un veicolo che rispetti pienamente gli standard della sicurezza, della funzionalità e lo standard di qualità che ci si attende in mercati come il Nord America e l’Europa.

Dunne suggerisce che con 190 aziende che vendono o sviluppano i cosiddetti ” veicoli da nuova energia,” sarà necessario il consolidamento esattamente per le ragioni citate dal Ministero nel suo regolamento.

Ma egli osserva, inoltre, che un obiettivo politico di 15 anni fa per concentrare l’industria automobilistica del paese attorno a tre grandi e tre più piccole case automobilistiche di proprietà dello Stato non sia mai stato raggiunto.

Egli sembra rimanere scettico sul fatto che la nuova ondata di produttori cinesi di auto elettriche sarà consolidata presto in qualunque momento.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: aoxin ibis byd tang cina kandi electric car politica suv ibrido

Lascia una risposta

 
Pinterest