L’elettromobilità nell’anno 2030

L’elettromobilità nell’anno 2030

2 nov, 2015

Il progetto europeo SCelecTRA enuncia vari scenari

Fonte: SCelecTRA

 

Rueil-Malmaison, Francia. Ottobre 2015. Dopo 3 anni di lavoro, il progetto europeo SCelecTRA – Scenari per l’elettrificazione dei trasporti – ha appena pubblicato la sua relazione finale.

Selezionato nel quadro del programma di ERANET-elettromobilità +, il progetto si proponeva di identificare le politiche pubbliche che promuovono lo sviluppo dell’elettromobilità su scala europea (privato elettrico e veicoli ibridi plug-in) per l’anno 2030 e di valutare il loro impatto ambientale come pure i loro costi esterni. Coordinato da Energies Nouvelles IFP (IFPEN), ha portato SCelecTRA insieme a cinque i partner con competenze complementari: IFPEN, IFSTTAR, Kanlo, EIFER e Thinkstep.

Le principali conclusioni del SCelecTRA riguardano le seguenti aree:

- Scenari di penetrazione dei veicoli elettrici per il mercato europeo entro il 2030

Più di sessanta scenari sono stati definiti e analizzati utilizzando un’ottimizzazione economica tempi e modello, simulando tutti i settori energetici di 36 paesi europei e le loro interazioni. I risultati mostrano che la quota di veicoli elettrici (autovetture elettriche e ibride plug-in) nel mercato automobilistico europeo può raggiungere il 30% nello scenario più ottimistico e il 20% secondo lo scenario più realistico (10% per ibridi plug-in e 10% per i veicoli elettrici).

- I benefici ambientali dei veicoli elettrici

I veicoli elettrici rappresentano un’alternativa favorevole ai veicoli convenzionali in un prossimo futuro, in particolare in termini di impatto sulla riduzione del consumo di combustibili fossili e le emissioni di gas serra. La relazione sottolinea l’importanza della componente produzione di batterie nella valutazione ambientale complessiva dei veicoli elettrici. L’impatto dell’uso effettivo del veicolo è quindi ridotto sia a livello locale che globale rispetto ai veicoli convenzionali.

- Lo studio degli strumenti di politica pubblica ha rivelato che i programmi di rottamazione ed i programmi di incentivazione acquisto dei veicoli elettrici sono più efficaci rispetto le misure di imposte sui carburanti.

- In tutti i casi, lo sviluppo di una rete di terminali di ricarica è un fattore determinante nello sviluppo del mercato dei veicoli elettrici.

- A causa della maggiore efficienza dei veicoli elettrici, entro il 2030, la domanda aggiuntiva di energia elettrica associata con lo sviluppo della mobilità elettrica rappresenterà solo una quota minoritaria del totale della domanda di energia nel settore dei trasporti su strada e la domanda totale di energia elettrica in tutti i settori.

- Modellazione SCelecTRA, basata su equilibri economici, ha anche dimostrato che l’ulteriore domanda di elettricità sarà coperta da nuove capacità piuttosto che da un minor consumo di altri settori. Inoltre, con un semplice massimale globale del carbonio fissato, gli sforzi compiuti nel settore dei trasporti daranno luogo ad un ulteriore “bilancio del carbonio” che potrebbe essere emesso in altri settori.

 

In English

Electromobility in 2030

 

The European SCelecTRA project sets out various scenarios

Source: SCelecTRA

 

Rueil-Malmaison (France), October 2015. Following 3 years of work, the European project SCelecTRA – Scenarios for the electrification of Transport – has just published its final report.

Selected within the framework of the ERANET-Electromobility+ program, the project set out to identify public policies promoting the development of electromobility on a European scale (private electric and plug-in hybrid vehicles) out to the year 2030 and evaluate their environmental impacts as well as their external costs. Coordinated by IFP Energies nouvelles (IFPEN), SCelecTRA brought together five partners with complementary expertise: IFPEN, IFSTTAR, Kanlo, EIFER and Thinkstep.

The main conclusions of SCelecTRA relate to the following areas:

- Electric vehicle penetration scenarios for the European market by 2030

More than sixty scenarios were defined and analysed using a TIMES economic optimization model, simulating all the energy sectors of 36 European countries and their interactions. The results show that the share of electric vehicles (electric and plug-in hybrid passenger cars) in the European car market may be as high as 30% in the most optimistic scenario, and 20% according to the most realistic scenario (10% for plug-in hybrids and 10% for electric vehicles).

- The environmental benefits of electric vehicles

Electric vehicles represent a favorable alternative to conventional vehicles in a near future, particularly in terms of the impact on the reduction of fossil fuel consumption and greenhouse gas emissions. The report emphasizes the importance of the battery production component in the overall environmental assessment of electric vehicles. The impact of actual vehicle use is thus reduced locally and globally compared to conventional vehicles.

- The study of public policy instruments revealed that scrappage schemes and electric vehicle purchase incentive programs are more effective than measures relating to fuel taxes.

- In all cases, the development of a network of recharging terminals is a decisive factor in the development of the electric vehicle market.

- Due to the greater efficiency of electric vehicles, by 2030, the additional demand for electricity associated with the roll-out of electromobility will represent only a minor share of the total energy demand in the road transport sector and total electricity demand across all sectors.

- SCelecTRA modeling, based on economic equilibria, also demonstrated that the additional demand for electricity will be covered by new capacity rather than lower consumption in other sectors. Moreover, with simply a global carbon ceiling fixed, efforts made in the transport sector give rise to an additional “carbon budget” that could be emitted in other sectors.


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: progetto SCelecTRA

Lascia una risposta

 
Pinterest