Incremento delle vendite mondiali PSA Peugeot Citroën

Incremento delle vendite mondiali PSA Peugeot Citroën

20 lug, 2015

Fonte: PSA Peugeot Citroën

 

Parigi, Francia. 10 luglio 2015. Incremento delle vendite mondiali PSA Peugeot Citroën: + 0,4% nel 1° semestre 2015, 1.547.000 unità

· Vendite mondiali a 1.547.000 unità, in rialzo dello 0,4%

· Aumento delle vendite in Europa, Cina, Regione Mediorientale e Africa, che diventa il 3° pilastro dello

Sviluppo del Gruppo, e in India-Pacifico

· Il posizionamento dei Marchi si consolida:

- successo mondiale di Peugeot 308, n°1 delle vendite del Marchio

- scommessa vinta per Citroën C4 Cactus, con 90.000 vendite dal lancio di un anno fa e 35 riconoscimenti in tutto il mondo

- il Marchio Premium DS prosegue lo sviluppo con il lancio di nuova DS 5

· La leadership europea del Gruppo nella riduzione delle emissioni si consolida, con una media di 106,9 g di CO2/km nei primi 5 mesi dell’anno, in particolare grazie al successo commerciale e alla performance della gamma benzina 3 cilindri.

In Europa, le vendite del Gruppo si assestano a 984.000 veicoli, in rialzo del 2,9 % rispetto al 1° semestre 2014.

Le vendite di Peugeot aumentano del 6,7%, soprattutto grazie all’eccellente performance di Peugeot 308, numero 3 delle vendite del segmento C (berline e station wagon) in Europa e leader del segmento in Francia,

Nel segmento B-SUV, Peugeot 2008 conserva il 2° posto in Europa con il 57% delle vendite realizzate per i due livelli di finitura più alti.

Le immatricolazioni di Citroën aumentano del 2,8 %. Il Marchio trae vantaggio dal riposizionamento iniziato un anno fa, dalla politica commerciale virtuosa e dal successo delle ultime novità per le autovetture. Citroën C4 Cactus (accolta molto favorevolmente dalla critica internazionale, in particolare con il premio «World Car Design of the Year» ricevuto lo scorso aprile a New York) registra oltre 43.000 vendite nel semestre. Nuova C1 registra invece 32.000 vendite nel semestre, con un incremento del 54% rispetto al modello precedente.

DS registra 40.700 vendite, con un aumento del 14,8% tra il 1° e il 2° trimestre 2015, segnato dal lancio di nuova DS 5. Il Marchio continua la strategia di posizionamento premium a lungo termine, e festeggia i 60 anni della DS originale lanciando l’edizione limitata ‘1955’ su tutti i modelli della gamma.

Il 1° semestre 2015 è anche segnato dall’apertura di nuovi DS Store, di cui gli ultimi in ordine di tempo a

Parigi, Ginevra, Lussemburgo e Milano. Oggi la rete DS conta 9 DS Store e 65 Saloni DS.

In Cina e Sud Est Asiatico, le vendite di PSA Peugeot Citroën si assestano a 368.000 veicoli, in aumento del 2,2% rispetto al 1° semestre 2014.

Con l’11,1% di crescita in Cina, Peugeot si afferma per il 2° anno consecutivo tra i marchi internazionali con il maggior incremento di mercato: i SUV 2008 e 3008 registrano un aumento del 34%, la nuova berlina 408 registra una partenza eccellente (+68% vs. la precedente 408), sostenuta da 308 S, lanciata ad aprile.

In Cina, le vendite di Citroën registrano una flessione del 6,7% rispetto al 1° semestre 2014, soprattutto per la fine della produzione delle versioni a margine ridotto, come la vecchia C-Elysée, e per la contrazione del segmento delle berline a tre volumi, su cui il Marchio realizzava il 100% delle vendite fino al successo del lancio del SUV C3-XR, nel dicembre 2014 (quasi 30.000 vendite). Citroën C-Elysée resta il best-seller del Marchio, con oltre 46.000 vendite nel semestre.

In Cina, DS registra un aumento del 4% delle vendite, in particolare grazie al successo di DS 6.

Contemporaneamente, il Marchio continua lo sviluppo della rete di distribuzione e arriva a coprire le 60 città più importanti, con 84 DS Store. Oggi la Cina rappresenta il 20% delle vendite mondiali del Marchio.

 

Africa e Medio Oriente: un ritorno importante nel processo d’internazionalizzazione del programma Back in the Race

L’Africa e il Medio Oriente sono mercati storici per il Gruppo, che nel primo semestre consolida le eccellenti posizioni occupate in più mercati: 1° in Tunisia, 2° in Marocco e 3° in Algeria.

Peugeot, con 61.700 vendite nel 1° semestre, migliora dell’11% rispetto al 2014. Il Marchio ha tratto vantaggio dalla ripresa del mercato turco, dove guadagna 0,6 punti di quota di mercato. Anche in Algeria, Peugeot incrementa la quota di mercato, passando dal 10,8% al 13%, e consolida il terzo posto nel mercato.

Citroën, con 38.300 vendite, migliora del 53% guadagnando posizioni in 2 dei principali mercati della zona, Turchia e Algeria (rispettivamente +1 punto e +0,5 punti), grazie soprattutto al successo di Citroën C-Elysée, bestseller del Marchio in questi 2 Paesi.

In America Latina ed Eurasia, i mercati sono in recessione; Peugeot e Citroën hanno quindi puntato sulla gestione dei margini, concentrandosi sui veicoli più affidabili e su quelli prodotti localmente. In Messico, le vendite di Peugeot aumentano del 19,6% grazie al successo di Peugeot 301 e Partner e al recente lancio di nuova 308.

In India e Pacifico, le vendite di Peugoet registrano un forte incremento, soprattutto in Corea (+132%), trainate da Peugeot 2008. Anche Citroën segna una forte crescita, in particolare in Giappone, con vendite in rialzo del 67%, grazie al successo di Grand C4 Picasso.

 

Commenti sui risultati commerciali del 1° semestre 2015:

, Direttore Generale del Marchio Peugeot:

«Con vendite mondiali in rialzo del 3,9%, trainate dal grande successo di 308 e dal contributo delle tecnologie «best in class», il Marchio Peugeot conferma di avere ancora grande attrattiva e reca un messaggio di fiducia nel futuro».

, Direttore Generale del Marchio Citroën:

«Nel 1° semestre, Citroën mantiene la rotta, con un aumento dei volumi in Europa, trainato del successo degli ultimi lanci. In Cina, Citroën C3-XR, il SUV lanciato a fine dicembre, registra un ottimo avvio. In tutto il mondo, proseguiamo la dinamica di riposizionamento iniziata esattamente un anno fa e illustrata in aprile dal concept Citroën Aircross, emblema della nostra capacità di rivoluzionare i codici in tutti i segmenti».

, :

«Prosegue il lancio del Marchio DS a livello mondale con nuova DS 5, nuove motorizzazioni su DS 4 e DS 3 e nuovi servizi di connessione su tutta la gamma. Questi lanci hanno rafforzato l’offerta e consolidato il posizionamento del Marchio, la cui vocazione è abbinare tecnologia ed eleganza. Infine, nel primo semestre DS ha aperto DS Store in grandi città, come Ginevra, Milano e Parigi».

 

PSA Peugeot Citroën

Forte dei tre marchi di fama mondiale, Peugeot, Citroën e DS, il Gruppo ha venduto 3 milioni di veicoli nel mondo nel 2014.

Secondo costruttore automobilistico europeo, ha realizzato nel 2014 un fatturato di 54 miliardi di euro. Si afferma come leader europeo in termini di emissioni di CO2, con una media di 110,3 grammi di CO2/km nel 2014. PSA Peugeot Citroën è presente in 160 Paesi. Le sue attività si estendono al finanziamento (Banque PSA Finance) e all’equipaggiamento auto (Faurecia).


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Direttore Generale del Marchio DS Direttore Generale Marchio Citroën Direttore Generale Marchio Peugeot linda jackson maxime picat psa peugeot citroen Yves Bonnefont

Lascia una risposta

 
Pinterest