Il SUV elettrico Nio dalla cinese NextEV

Il SUV elettrico Nio dalla cinese NextEV

20 dic, 2016

Il SUV elettrico Nio avrà ‘il costo di una Toyota e l’autonomia di una Tesla’

di Stephen Edelstein

Fonte: GreenCarReports

 

16 Dicembre 2016. Tra le molte start-up che cercano di ripetere il successo di Tesla Motors, la NextEV cinese ha in qualche modo volato sotto i riflettori.

Ma la società ora fa sul serio pensando ai piani concreti delle sue future auto elettriche sotto un nuovo marchio chiamato Nio.

NextEV ha lanciato il marchio Nio in maniera forte e chiara il mese scorso con l’annuncio della EP9, una supercar elettrica da 1.360 cavalli di potenza.

Ma la EP9 è solo un modello in edizione limitata costruito principalmente per promuovere il marchio.

Il primo modello di produzione di un certo volume della Nio sarà un SUV elettrico ed il co-fondatore di NextEV ha già uno slogan di marketing accattivante per promuoverlo.

Il SUV elettrico Nio avrà autonomia e prestazioni paragonabili alla Tesla Model X, ma al prezzo della Toyota, ha detto Cheng in una recente intervista ad Automotive News.

Il SUV avrà una batteria agli ioni di litio da 70 kWh, in grado di offrire un’autonomia di 330 miglia (circa 530 km) sul ciclo di prova europeo, ha detto Cheng.

Il ciclo di prova europeo è conosciuto per essere più ottimista rispetto al ciclo statunitense EPA, quindi una cifra paragonabile negli Stati Uniti sarebbe probabilmente del 30 per cento in meno.

Le vendite inizieranno in Cina, ma Cheng ha detto che le vendite negli Stati Uniti dovrebbero iniziare nel 2018 o all’inizio del 2019.

La società prevede di costruire il suo SUV elettrico Nio, in collaborazione con i costruttore cinese di automobili .

Nel mercato cinese, almeno, NextEV spera di avere un vantaggio, offrendo al cliente un servizio superiore che secondo Cheng Tesla non è stato in grado di fornire nel paese.

Durante il lancio a Londra del marchio Nio, Cheng ha detto ai giornalisti che ci sono voluti tre mesi a Tesla per installare una stazione di ricarica in Cina.

La situazione in Cina sembra differire da quella degli Stati Uniti, dove Tesla è vista generalmente come un costruttore che offre un buon servizio al cliente.

La casa automobilistica ha una relativa piccola presenza in Cina, anche se il CEO Elon Musk ha identificato il paese come un futuro mercato importante per le auto elettriche.

NextEV è stata fondata da Cheng e William Li, che hanno fatto fortuna con un database online dei prezzi delle auto per i rivenditori cinesi.

Prima del lancio del marchio Nio, le uniche vetture ad indossare il nome NextEV erano le auto elettriche da corsa di Formula E.

Qualcosa di quell’esperienza Racing è stata probabilmente applicata alla supercar elettrica EP9, che sostiene che NextEV ha recentemente stabilito un record sul giro per le auto elettriche al famoso circuito del Nürburging in Germania.

Mentre la supercar EP9 è buona per vantarsi, il prossimo SUV sarà l’auto che determinerà il destino di NextEV.

Oltre alla Model X, dovrà competere contro i SUV elettrici di lusso di Audi, Jaguar e Mercedes-Benz.

Tutti e tre i marchi di lusso affermati stanno progettando di lanciare i loro SUV elettrici intorno al 2018, nello stesso periodo di tempo dei piani citati di NextEV per un lancio statunitense.

I piani aggressivi di Nio per il lancio negli Stati Uniti devono essere valutati con cautela; numerose marche cinesi hanno annunciato l’intenzione di entrare nel mercato degli Stati Uniti, ma non hanno mai raggiunto l’obiettivo.

Queste include BYD, che ha venduto più auto elettriche a livello globale lo scorso anno rispetto qualsiasi altra marca (tra cui Tesla), che ora offre un numero limitato della sua Station Wagon elettrica BYD e6 ai conducenti di flotte.

Ma finora, le uniche auto costruite in Cina e vendute negli Stati Uniti provengono da due marchi affermati: Buick e Volvo.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: jac motors Jack Cheng nextev nio ep9

Lascia una risposta

 
Pinterest