Il servizio di car sharing premium DriveNow elettrizza Londra

Il servizio di car sharing premium DriveNow elettrizza Londra

28 mag, 2015

Ora estende la sua flotta per includere la .

Avviato nella capitale britannica, altre città europee seguiranno nell’estate del 2015.

I clienti potranno circolare nel centro di Londra senza il pagamento della green tax.

Con DriveNow, BMW i sta aiutando a ridurre la congestione del traffico e delle emissioni nelle principali città.

Grazie a , i clienti hanno facile accesso alla mobilità elettrica e sono in grado di sperimentare la guida dinamica e sostenibile con la BMW i3.

Ci sono oltre 450.000 membri iscritti DriveNow del mondo.

Fonte: BMW Group

 

Monaco di Baviera, Germania e Londra, Gran Bretagna. 20 Maggio 2015. Il servizio di car sharing DriveNow sta iniziando ad estendere la sua flotta di veicoli con l’aggiunta della BMW i3. Ora, i clienti DriveNow a Londra sono in grado per la prima volta di utilizzare il modello elettrico premium da BMW i. Questo sarà seguito dall’inclusione globale della BMW i3 nella flotta DriveNow nell’estate del 2015 in diverse località tedesche e un po’ più avanti in altre importanti città europee. Con l’aggiunta della BMW i3 alla flotta DriveNow, BMW i sta ora attuando una iniziativa strategica per la promozione della mobilità elettrica, la cui preparazione è in corso con l’impiego di veicoli elettrici BMW ActiveE.

A partire da oggi, i clienti DriveNow della capitale britannica avranno accesso a 30 BMW I3S. “ECarsharing riduce la congestione del traffico e delle emissioni nelle città”, spiega Peter Schwarzenbauer, membro del Comitato esecutivo di BMW AG, in occasione della premiere di Londra. «Io sono soddisfatto della BMW i3 ed ora siamo in grado di offrire ai nostri clienti DriveNow il piacere di guida unico, combinato con un facile accesso alla mobilità elettrica”.

 

Carsharing nei centri urbani

Sulla base di indagini presso gli utenti e le analisi del traffico è ora già possibile percepire l’effetto positivo dei servizi flessibili delle stazioni di car sharing indipendenti sulla mobilità nelle aree congestionate. Pertanto, servizi come DriveNow sono visti in gran parte come un complemento ideale del trasporto pubblico locale, che insieme formano il passaggio alla mobilità multimodale senza un veicolo privato come una valida alternativa a possedere una macchina. Allo stesso tempo, la possibilità di noleggiare un veicolo spontaneamente e senza fronzoli e di essere in grado di restituirlo ovunque all’interno dell’area urbana offre un grande potenziale per acquisire nuovi gruppi target per il car sharing.

La rapida crescita dell’accettazione del car sharing è determinante per alleviare la congestione del traffico.

Secondo l’Associazione Federale Carsharing, più di un milione di cittadini in Germania appartengono già al movimento. Secondo le indagini aziendali, il 38 per cento dei clienti DriveNow hanno venduto un veicolo personale come conseguenza dell’utilizzo del car sharing. In molti casi, questo applicato a veicoli più vecchi e meno efficienti.

I clienti in questo modo trovano la ragione più importante di questo, ovvero che grazie alla carsharing fluttuante, sono in grado di utilizzare una macchina spontaneamente, se necessario, e si sentono anche loro adeguatamente predisposti per usare il servizi di trasporto pubblico locale.

 

I vantaggi per i clienti DriveNow nei centri delle città: la città di Londra non fa pagare il pedaggio di congestione con la BMW i3.

Inoltre, grazie a DriveNow e servizi simili ci sono delle prospettive completamente nuove nella promozione della mobilità a livello locale privo di emissioni nelle aree urbane. Ad esempio, l’uso della alimentazione elettrica BMW ActiveE nelle flotte DriveNow a Monaco di Baviera, Berlino e San Francisco ha aumentato enormemente l’interesse per l’esperienza di guida di un veicolo completamente elettrico.

Di conseguenza, dal marzo 2013, è stato possibile introdurre la possibilità di avvicinarsi alla mobilità elettrica a circa 3.000 clienti DriveNow in Germania ogni mese, facendo un totale complessivo di 100.000 clienti. Con l’inserimento della BMW i3, eCarsharing a livello premium diventa ancora più attraente, mentre allo stesso tempo conquista altri mercati Top.

Pertanto, la BMW i3 è un’innovatrice ideale di eCarsharing, con la quale sarà possibile ottenere non solo una riduzione della congestione del traffico, ma anche delle emissioni all’interno dell’area urbana.

A Londra, è esente dal pedaggio della Congestion Tax richiesto per le automobili a propulsione convenzionale. Così i clienti DriveNow hanno dei vantaggi anche finanziari quando si guida una BMW i3 attraverso il centro della città.

In altre grandi città in cui ci sono simili limitazioni di accesso, eCarsharing è un’alternativa sensata ecologicamente ed economicamente.

 

Sviluppo di una infrastruttura di ricarica in collaborazione con le città

I prerequisiti per il successo dei programmi eCarsharing è la cooperazione tra i fornitori e le autorità locali.

La questione più cruciale in questo senso è la disponibilità delle stazioni di ricarica pubbliche, nonché dei parcheggi privilegiati per i veicoli elettrici e per le flotte di carsharing. Ciò è di vitale importanza in particolare per il carsharing flessibile.

DriveNow mantiene un dialogo permanente con i governi municipali. I dati degli utenti sulle elettriche BMW ActiveE, che sono stati monitorati a Monaco di Baviera e Berlino dal 2013 forniscono informazioni importanti per lo sviluppo di una infrastruttura di ricarica mirata.

Con l’introduzione della BMW i3 a Londra, gli utenti di DriveNow avranno inizialmente accesso a circa un dozzina di stazioni di ricarica all’interno dell’intera area operativa. A Berlino, già ora i clienti DriveNow hanno più di 150 stazioni di ricarica a loro disposizione per la BMW ActiveE.

Entro la metà del 2016, si aggiungeranno altri 420 punti di ricarica, di cui 20 sono progettati per la ricarica rapida DC. Ulteriori 700 stazioni di ricarica possono essere installate successivamente, se necessario.

Attualmente, il Consiglio comunale di Monaco di Baviera sta adottando una decisione iniziale a favore del sostegno della mobilità elettrica, che comprende anche lo sviluppo di una infrastruttura di ricarica pubblica. Inoltre, l’elettrificazione di diverse strade del centro della città con lampioni Light & Charge prodotte da BMW i è prevista per il 2015

Al fine di garantire il successo della mobilità elettrica, BMW sta portando avanti, insieme ai partner della politica, del settore energetico e l’industria automobilistica, i progetti infrastrutturali di carica in tutta Europa e negli Stati Uniti. Questi includono una iniziativa congiunta con Volkswagen e ChargePoint per circa 100 stazioni di ricarica rapida DC negli Stati Uniti, il progetto SLAM (rete di ricarica rapida per le grandi assi stradali delle grandi città) per un totale di 600 stazioni di carica rapida in corrente alternata e corrente continua in Germania con il finanziamento UE nel contesto dell’iniziativa RTE-T per una infrastruttura in tutta Europa.

 

Chi è DriveNow

DriveNow, il car sharing joint venture tra il BMW Group e Sixt SE offre veicoli premium di alta classe dei marchi BMW e MINI a noleggio nelle principali città europee.

Attualmente DriveNow ha più di 450.000 membri nel mondo. I veicoli possono essere noleggiati e restituiti in qualsiasi punto all’interno di una zona operativa predefinita.

DriveNow esiste attualmente a Monaco di Baviera, Berlino, Düsseldorf, Colonia, Amburgo, Vienna e Londra, così come a San Francisco / USA. Circa dieci ulteriori location Top DriveNow in Europa e ulteriori top ten in America del Nord sono in preparazione.

 

A proposito di BMW i

Il marchio BMW i è sinonimo di veicoli e servizi di mobilità ecologica, design stimolante e una nuova comprensione dei veicolo Premium più fortemente identificati sulla base della Sostenibilità. Con BMW i il BMW Group assume un approccio olistico: BMW i ridefinisce la comprensione della mobilità individuale con concetti automobilistici su misura, una forte attenzione alla sostenibilità lungo l’intera catena e una serie di servizi di mobilità.

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: bmw active-e bmw i3 drive now ecarsharing

Lascia una risposta

 
Pinterest