La BYD e6 non ci sarà fino a metà 2012

La BYD e6 non ci sarà fino a metà 2012

5 ago, 2011

Il crossover elettrico non ci sarà fino a metà 2012

Fonte: GreenCarReports

5 agosto 2011. Da qualche tempo conosciamo le vicende dell’azienda cinese BYD. Infatti, la sua e6 elettrica è stata presentata prima che la Leaf diventasse il nome di un’auto elettrica.

Ma nonostante la presentazione di un’auto molto prima dei suoi concorrenti, la BYD non porterà la e6 negli Stati Uniti fino alla metà del prossimo anno.

Se la passata reputazione dell’azienda è traballante, questa nuova data è potrebbe essere quella di un probabile cambiamento.

Le informazioni provengono per gentile concessione del giornalista freelance Alysha Webb, che ha intervistato , senior vice presidente di BYD Co. la scorsa settimana.

Nel suo articolo di Plugincars.com, Webb riporta che BYD dice “di essere sulla buona strada per le auto elettriche nel secondo trimestre del 2012″, ma questo non è proprio quello che BYD ha detto all’inizio di quest’anno.

Già nel mese di marzo, BYD prometteva che avrebbe lanciato la macchina entro la fine del 2011, con un’affermata rete di dieci dealer già predisposti in tutti gli Stati Uniti per vendere e mantenere la berlina completamente elettrica, ma ora viene detto che solo le flotte saranno in grado di acquistare la e6 – insieme alla gamma di autobus elettrici BYD – dalla fine del 2011.

I consumatori dovranno attendere fino l’ultima parte del 2012

BYD è convinta che la sua e6 sarà ben accolta negli Stati Uniti, nonostante alcune informazioni di stampa piuttosto negativa dai pochi giornalisti che hanno avuto la possibilità di guidare un esemplare.

“In città, con tipo di guida stop e start, la batteria è buona per una percorrenza da 180 a 200 miglia (tra 290 e 320 km circa),” ha detto Li a Webb. “Nessuno può realmente competere con noi.”

Anche in questo caso, non possiamo essere d’accordo. Con la berlina Tesla Model S 2012 vicina alla produzione e con le opzioni di batteria previste per un’autonomia di 300 miglia (480 km circa) – forse BYD ha bisogno di ripensarci.
Arriverà davvero l’auto negli Stati Uniti per i proprietari di flotte entro la fine dell’anno? I consumatori potranno acquistare l’e6 l’anno prossimo?

BYD rivendica che la sua e6 ha ora superato tutti i test di sicurezza necessari per il mercato statunitense, ma non rilascerà dettagli delle prove fino alla fine di quest’anno, e non comunica i risultati di questi test.

Non c’è nemmeno una menzione riguardo le prove del National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA). Dato che sia la Nissan Leaf che la Chevrolet Volt nel 2011 hanno avuto il massimo dei voti in tutti questi importanti-crash test, la pressione su BYD è quella di eseguire in maniera impeccabile questi test.
E proprio ora, non siamo ancora convinti.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: byd e6 Stella Li

Lascia una risposta

 
Pinterest