Il Car Sharing di Torino diventa 2.0!

Il Car Sharing di Torino diventa 2.0!

10 lug, 2014

Presentate le 19 buone ragioni per scegliere l’auto “condivisa”

Fonte:

 

Importanti novità per CAR SHARING TORINO che, con l’introduzione di nuove offerte e servizi, si evolve fino a diventare l’esempio più innovativo di car sharing tradizionale presente in Italia. Il servizio, realtà di mobilità alternativa consolidata ed integrata al trasporto pubblico, si propone ancora più conveniente con nuove modalità di adesione che lo rendono accessibile a tutti:

  • con soli 19 euro (una tantum) è infatti possibile iscriversi a CAR SHARING TORINO ed avere accesso a tariffe standard molto convenienti (per ogni utilizzo una quota oraria che si somma ad una chilometrica, con carburante e tutte le assicurazioni sempre comprese)
  • per utilizzatori più frequenti, tariffe ancora più agevolate (che prevedono uno sconto del 50%), è anche possibile aderire con l’abbonamento annuale da 59 euro.
  • per le aziende è disponibile l’abbonamento annuale con tessera impersonale (euro 100), utilizzabile singolarmente anche da dipendenti diversi.

Le vere innovazioni riguardano soprattutto l’offerta di servizio, che oggi triplica le possibili scelte per il cliente; è infatti possibile scegliere ogni volta tra “Classico” (per un percorso da e verso lo stesso luogo), “Andata” (se lo spostamento finisce a destinazione) ed ora anche “Elettrico”, con un modello che è una vera sorpresa: la , in esclusiva europea assoluta per l’auto condivisa di Torino! Il tutto mantenendo i ben noti vantaggi di CAR SHARING TORINO: la certezza di poter disporre del veicolo scelto (grazie alla possibilità di prenotare con molto anticipo), l’ampia disponibilità di gamma per qualunque tipologia di utilizzo (dalla city car al SUV ed ai VAN per il trasporto merci) ed alla sicurezza del rispetto dei tempi (grazie ai parcheggi riservati).

“Sono innovazioni estremamente importanti – dichiara l’Assessore - che, aumentando l’offerta ai cittadini,  amplificano le possibilità di integrazione con il trasporto pubblico in un ottica di mobilità organizzata, sostenibile e che punta a far divenire la città di Torino un modello di SMART city a livello Europeo”

Aggiunge il Consigliere delegato di “ E’ stato un grande sforzo organizzativo ma siamo convinti che grazie a queste innovazioni CAR SHARING TORINO riuscirà ad essere una vera alternativa di mobilità per la cittadinanza in termini di convenienza  economica che di sostenibilità ambientale.”

 

I numeri di Car Sharing Torino

  • 75 parcheggi a Torino, ed altri 16 nella prima cintura
  • 126 auto a disposizione, di undici modelli diversi
  • Servizio 24 ore su 24

 

Come funziona?

Con il CAR SHARING infatti acquisti solo l’uso di un’auto (anziché l’auto stessa), per il tempo che vuoi – da una sola ora a uno o più giorni consecutivi – e per andare dove vuoi, in città e fuori. CAR SHARING è semplice: per iscriversi basta visitare il sito www.carsharingtorino.it ed inserire i propri dati, ricevendo poi le semplici istruzioni per ottenere la tessera con cui potrai prenotare (24 ore su 24) l’auto del parcheggio a te più vicino, precisando sempre ora di partenza ed ora di arrivo. Al termine dell’utilizzo l’auto dovrà essere sempre consegnata al parcheggio indicato in prenotazione. Potrai sempre scegliere il servizio più comodo alle tue esigenze: “Classico” per un percorso da e verso lo stesso luogo o “Andata” se il tuo spostamento finisce a destinazione ed “Elettrico” per un viaggio ancora più ecologico. Inoltre le auto del CAR SHARING TORINO hanno libero accesso alla ZTL, non pagano la sosta nelle zone blu e GTT e possono percorrere corsie e vie riservate.

 

Car sharing Torino: Il perfetto connubio tra risparmio e rispetto dell’ambiente

Il servizio di car sharing (auto in condivisione), promosso dal Ministero dell’Ambiente, consente di avere a disposizione un’auto senza sostenere alcun costo per benzina, bollo, assicurazione: nemmeno per carburante e parcheggio. Il car sharing infatti è il sistema più semplice, comodo e conveniente per muoversi liberi da ogni problema di gestione dell’automobile: consente di condividere un’auto ed usarla come se fosse la propria, per il tempo che si desidera – da una sola ora ad uno o più giorni consecutivi – e per andare ovunque, in città e fuori città.

L’auto condivisa di Torino, gestita da CarCityClub, è oggi l’esempio più innovativo di car sharing tradizionale presente in Italia; offre ai suoi utilizzatori due modalità di adesione (con e senza abbonamento) e tre tipologie di utilizzo: “Classico” per un percorso da e verso lo stesso luogo, “Andata” se lo spostamento finisce a destinazione ed “Elettrico” per un viaggio ancora più ecologico. Il servizio è oggi presente con 91 parcheggi dedicati, 75 dei quali a Torino (in ormai tutte le circoscrizioni che compongono la città) ed altri 16 nei comuni di Chieri, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Ivrea, Nichelino, Rivoli e Vinovo. La gamma dei veicoli disponibili è tale da soddisfare tutte le possibili esigenze, perché comprende ben undici diversi modelli (auto dalla “500” al “Freemont” e veicoli per il trasporto merce come Doblò cargo e Ducato).

Fin dall’inizio della sua attività Car sharing Torino ha registrato un trend di crescita costante. Il continuo e progressivo aumento di consenso è da individuarsi nei punti di forza propri del servizio, evidenziati dagli stessi utilizzatori in una recente indagine: pagare l’auto solo per il suo utilizzo, sosta gratuita nelle zone blu e GTT, libero accesso alla ZTL, possibilità di percorrere corsie e vie riservate, tariffe speciali per più giorni, fine settimana o più lunghi periodi di vacanza.

Nell’ultimo periodo sono state introdotte nuove ed importanti opportunità, sia per i privati cittadini che per le amministrazioni pubbliche: in particolare per i cittadini sono state definite nuove modalità di adesione che rendono ora il servizio veramente accessibile a tutti.

Una significativa possibilità di risparmio: con soli 19 euro è possibile ottenere la tessera che consente di accedere al servizio con tariffe standard (che si compongono di una tariffa oraria che si somma ad una chilometrica, carburante e tutte le assicurazioni sempre comprese): per avere tariffe ancora più agevolate è anche possibile aderire al servizio con l’abbonamento annuale da 59 euro. Per aziende ed enti è disponibile l’abbonamento annuale a 100 euro per la prima tessera (60 le successive): le tessere sono impersonali ed utilizzabili singolarmente da più dipendenti e/o persone facenti parte l’azienda iscritta.

Il car sharing si propone quindi con un nuovo approccio alla mobilità, più sostenibile e moderno, basato sulla pianificazione degli spostamenti, sulla condivisione e non sul possesso, il tutto a favore di un cambiamento culturale e di abitudini di consumo maggiormente consapevole.

L’auto condivisa garantisce inoltre apprezzabili benefici a favore l’ambiente: si stima che ogni auto del servizio sostituisca in media dieci vetture private, con una conseguente riduzione nei costi di spostamento, dei chilometri percorsi e delle emissioni inquinanti.

 

Caratteristiche abbonati e parametri di utilizzo

Clienti

  • Le nuove iniziative stanno facendo registrare un importante aumento del numero di utilizzatori (+40%, confronto periodo omologo 2014 vs. 2013) che oggi sono 4.800
  • Categoria: il 76% sono privati e famiglie, il 7% sono lavoratori autonomi o professionisti, il 17% sono enti pubblici, aziende ed associazioni
  • Sesso (riferito ai privati): il 57% sono uomini, il 43% sono donne
  • Età (riferita ai privati): il 15% è tra i 20 ed i 25 anni, il 28% è tra i 25 ed i 35 anni, il 40% è tra i 35 ed i 55 anni, il 17% ha superato i 55 anni
  • Riguardo ai clienti privati va sottolineato che, dopo essersi iscritto al car sharing, il 70% NON E’ PIU’ PROPRIETARIO DI UN’AUTO o al massimo ne possiede una (21%)

 

Trend utilizzatori (2002 – 2014)

 

 

 

 

 

 

 

Flotta

  • 114 vetture car sharing di 9 diversi modelli (Fiat 500, Panda, 500 elettrica, Panda 4×4, 500L, Freemont, Alfa Romeo MiTo e Giulietta e Lancia Ypsilon)
  • 12 veicoli commerciali van sharing di 2 modelli diversi (Fiat Doblò cargo e Ducato)
  • Tutti i veicoli rispondono alle più severe normative in tema di emissioni; inoltre il 35% della flotta è a basso impatto ambientale con modelli “Natural Power” (alimentati a metano/benzina) o ad alimentazione elettrica

Parcheggi

  • Una rete di 91 parcheggi, dei quali 75 nella città di Torino (a progressiva copertura di tutte le circoscrizioni che compongono il capoluogo) ed altri 16 nei comuni di Chieri, Collegno, Grugliasco, Ivrea, Moncalieri, Nichelino, Rivoli e Vinovo

Utilizzo del servizio

  • In media vengono effettuate 5.320 corse al mese
  • Media ore di utilizzo: 21.700 al mese (durata media corsa pari a 2,6 ore)
  • Media km percorsi: 108.600 km al mese (percorrenza media pari a 21 km per corsa)

Vantaggi per l’utilizzatore

  • Libertà di muoversi in ZTL, nelle vie e nelle corsie riservate ai mezzi pubblici
  • Parcheggio gratuito nelle zone blu e nei parcheggi GTT
  • Carburante o ricarica già inclusi nelle tariffe di utilizzo: il punto di convenienza economica rispetto alla proprietà (variabile in funzione della tipologia e categoria dell’auto) è intorno ai 7/8.000 km anno (a seconda del modello confrontato)

Servizi offerti

  • “Classico”, per un viaggio nel quale il luogo di andata coincide con quello di ritorno
  • “Andata” che consente che consente di riconsegnare l’auto in un parcheggio diverso da quello di partenza (auto contrassegnate da specifico logo “A”)
  • “Elettrico”, per un viaggio ancora più ecologico

Formule di adesione

Due diverse modalità di accesso al servizio, già comprese di copertura assicurativa totale (anche in caso di sinistro con torto)

  • Iscrizione senza abbonamento (per utilizzatori privati) a € 19,00 una tantum che consente di accedere alle tariffe di utilizzo standard
  • Abbonamento annuale a € 59,00 (per privati) o € 100,00 (per aziende) che consente di accedere a tariffe di utilizzo agevolate

Le tariffe di utilizzo si riferiscono sempre ad una quota relativa al tempo che si somma ad una quota relativa alla distanza (tariffa di ore + tariffa dei chilometri).

Market share di Car sharing Torino

  • A livello di servizio erogato (strutture e corse) Car sharing Torino detiene una quota di mercato pari al 23% tanto da essere, nell’arco dei dieci anni di attività, l’esperienza meglio consolidata del circuito nazionale I.C.S. (Iniziativa Car Sharing), oggi operativo a Torino, Roma, Milano, Bologna, Genova, Palermo, Firenze, Venezia, Parma, Padova, Brescia e Savona.

Elementi di integrazione con il TPL e livello di soddisfazione

  • L’accesso alle vetture avviene attraverso l’utilizzo di tessera BIP (sulla quale è possibile abilitare l’utilizzo anche di altri servizi di mobilità pubblica)
  • La strategica dislocazione dei parcheggi car sharing (presso stazioni Metro, fermate GTT, postazioni bike sharing e, al di là del capoluogo, con il SFM) ha dimostrato che l’effettiva integrazione dei servizi incentiva l’utilizzo del TPL: una recente indagine sui clienti di Car sharing Torino ha infatti dimostrato che gli utenti dell’auto condivisa hanno aumentato del 14% il loro utilizzo dei mezzi pubblici
  • La stessa indagine ha inoltre sancito quanto Car sharing Torino venga percepito come un servizio di mobilità alternativa funzionale e pienamente soddisfacente alle necessità del suo utilizzatore (punteggio medio raggiunto: 8.1 su 10)

I punti di forza di Car sharing Torino

  • Certezza dei tempi

Grazie alla possibilità di poter prenotare in anticipo ed alla disponibilità di parcheggi dedicati (sia al prelievo che alla riconsegna)

  • Versatilità nell’utilizzo

Grazie alla disponibilità di city car, SUV, 4 ruote motrici, e VAN

  • Integrazione con il TPL

Le postazioni Car sharing Torino sono sempre vicine alle stazioni Metro, GTT, SFM e bike sharing

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: car sharing torino CarCityClub Claudio Lubatti fiat 500e Marco Cordeddu

Lascia una risposta

 
Pinterest