I punti di ricarica per EV saranno al centro dei quartieri futuri

I punti di ricarica per EV saranno al centro dei quartieri futuri

6 dic, 2016

• Il pubblico vuole lampioni con punti ricarica di auto elettriche e serrature a impronte digitali attivati ​​ nei quartieri future

Fonte:

 

Londra, Gran Bretagna. Ci sono già oltre 60 mila punti di ricarica per auto elettriche a casa nel Regno Unito, e la nuova ricerca trova che queste prese saranno una delle caratteristiche più desiderabili delle zone adiacenti nei prossimi 20 anni.

Lo studio, condotto dalla campagna auto elettrica Go Ultra Low, suggerisce tecnologie come punti di ricarica per auto elettrica, lampioni ‘positivi’ che abbiano fascio di luci colorate durante l’inverno per combattere il SAD (disturbo affettivo stagionale) e serrature ad impronte digitali attivate ​​potrebbero essere alcune delle il più ambite caratteristiche per gli acquirenti di casa nel giro di due decenni.

I punti di ricarica elettrici sulle case non sono solo una tendenza per il futuro. Le statistiche governative dimostrano che vi sono già oltre 60.000 caricabatterie a casa nel Regno Unito e già gli automobilisti possono usufruire di un contributo pubblico £ 500 per l’installazione. I dati da parte dei fornitori di carica mostrano che circa il 90% della ricarica delle auto elettriche viene fatto in casa.

L’indagine mostra la caratteristica più desiderabile dei quartieri futuri è di nuova generazione, quail i messaggi intelligenti dei lampioni (scelti dal 52% degli intervistati). Tuttavia, molto vicino sono i punti di ricarica per veicoli elettrici in ogni casa – scelti dal 49% degli intervistati. Queste sono state seguite da serraturedelle porte delle abitazioni che possono essere aperte con la tecnologia delle impronte digitali (37%), tecnologia di riciclaggio dell’acqua piovana in comune (37%) e alberi che emetetono Wi-Fi (22%).

I risultati mostrano anche che la maggior parte della gente pensa che le auto elettriche diventeranno una parte essenziale di complessi residenziali in tutto il paese. Quasi tre quarti (72%) ha detto che si aspettano che i veicoli elettrici siano il tipo più comune di veicoli che si vedranno sui passi carrai dei residenti. Secondo poco più di un quarto (26%) di persone, le automobile ad idrogeno saranno anche più familiari in futuro.

Gli intervistati prevedono che la tecnologia li renderà più disposti a condividere un auto con i loro vicini nei prossimi 20 anni. Quasi la metà (48%) delle persone si aspettano di condividere le auto elettriche con altre persone che vivono sulle loro strade, con più di un decimo di persone d’accordo che questo potrebbe portare a forti rapporti tra vicini di casa.

Le 10 caratteristiche più desiderate per i quartieri del futuro secondo la ricerca sono i seguenti:

1) ‘positivita’ nei messaggi intelligenti dei lampioni usando tinte colorate per combattere il disturbo affettivo stagionale (52%)

2) punti di ricarica per auto elettriche in ogni casa (49%)

3) serrature sulle porte anteriori che possono essere aperte con le impronte digitali (37%)

4) capacità di riciclo dell’acqua (37%)

5) tecnologia di raccolta dell’acqua piovana (34%)

6) posti esterni alimentati da ricarica solare per auto elettriche (28%)

7) programmi di car sharing elettrico (24%)

8) alberi che emettono Wi-Fi (22%)

9) bidoni prova Fox (20%)

10) giardinieri Robotic (11%)

, architetto ed ex presidente del , ha dichiarato:

“La tecnologia verde che migliora la nostra vita alimenterà i quartieri del futuro. Mentre i lampioni forniranno ‘positivita’ ed i giardinieri robotici possono essere di prossimo sviluppo, i punti di ricarica per auto elettriche, gli schemi di uso di auto elettriche e la tecnologia di raccolta dell’acqua piovana stanno iniziando ad essere implementate da nuovi insediamenti residenziali all’avanguardia.

“Il Regno Unito ha già la sua prima eco-città in fase di sviluppo in Oxfordshire, e ce ne sono altre all’orizzonte, con caratteristiche che includono sistemi di car sharing elettrico in comune e punti di ricarica di auto elettriche in ogni casa”.

, responsabile della campagna Go Ultra Low, ha dichiarato:

“Le auto elettriche sono sulla buona strada per diventare una parte essenziale della vita di ogni giorno e la nostra ricerca dà questa indicazione con una forte domanda di punti di ricarica e sistemi di car sharing EV.

“Le auto elettriche sono ad alte prestazioni, divertenti, eccitanti e finanziariamente convincenti. Ci sono attualmente oltre 75.000 sulle strade del Regno Unito, con una crescita del 37% in un anno, in base alle vendite da gennaio a settembre. Il loro ruolo sia ora che in futuro è indiscutibile, come indicato dagli 80m di sterline investiti dal governo per migliorare ulteriormente le infrastrutture di veicoli elettrici della nazione.”

In English

Electric car charge points will be central to future neighbourhoods

Public want ‘positivity’ lamp posts, electric car charging points and fingerprint-activated door locks in future neighbourhoods

Source: Go Ultra Low

London, UK. 2nd December 2016. There are already over 60,000 home charge points for electric cars in the UK, and new research finds these sockets will be one of the most desirable features of neighbourhoods in 20 years’ time.

The study, conducted by electric car campaign Go Ultra Low, suggests technologies such as electric car charging points, ‘positivity’ lamp posts which beam colourful lighting during winter to combat SAD (seasonal affective disorder) and fingerprint-activated door locks could be some of the most sought-after features for house buyers in two decades’ time.

Electric charge points on homes aren’t just a trend for the future. Government statistics show there are already over 60,000 home chargers in the UK as motorists take advantage of a £500 government grant towards installing one. Data from charging providers shows that around 90% of electric car charging is done at home.

The survey shows the most desirable feature of future neighbourhoods is next generation smart lamp posts (chosen by 52% of respondents). However, a close second is having electric vehicle charge points on every house – chosen by 49% of people surveyed. These were followed by front door locks which can be opened using fingerprint technology (37%), communal rainwater recycling technology (37%) and Wi-Fi emitting trees (22%).

The results also show that most people think electric cars will become an essential part of housing developments across the country. Nearly three quarters (72%) said they expect electric vehicles to be the most common type of vehicle on residents’ driveways. According to just over a quarter (26%) of people, hydrogen cars will also be a more familiar fixture in the future.

Those surveyed predict that technology will make them more willing to share a car with their neighbours over the next 20 years. Almost half (48%) of people expect to be sharing electric cars with other people who live on their streets, with over a tenth of people agreeing that this could lead to stronger relationships between neighbours.

The 10 most desired features for future neighbourhoods from the research are as follows:

1)            ‘Positivity’ smart lamp posts using colourful hues to combat Seasonal Affective Disorder (52%)

2)            Electric car charge points on every house (49%)

3)            Locks on front doors which can be opened by fingerprint (37%)

4)            Water recycling capabilities (37%)

5)            Rainwater harvesting technology (34%)

6)            Outdoor solar powered charging stations (28%)

7)            Electric car sharing schemes (24%)

8)            Trees emitting Wi-Fi (22%)

9)            Fox proof bins (20%)

10)          Robotic gardeners (11%)

Maxwell Hutchison, architect and former president of the Royal Institute of British Architects, said:

“Green technology that enhances our lives will fuel neighbourhoods of the future. Whilst ‘positivity’ lamp posts and robotic gardeners may be a way off, developments such as electric car charge points, electric car schemes and rainwater harvesting technology are starting to be implemented by new cutting-edge housing developments.

“The UK already has its first eco town being developed in Oxfordshire, and there are others on the horizon, with features that include shared electric car sharing schemes and electric car charge points for every house.”

Poppy Welch, Head of the Go Ultra Low campaign, said:

“Electric cars are on track to become an essential part of everyday life, and our research backs this up with strong demand for charge points and EV sharing schemes.

“Electric cars are high performing, fun, exciting and financially compelling. There are currently over 75,000 on UK roads, a growth of 37% in a year, based on sales from January to September. Their role both now and in the future is unquestionable, as indicated by the £80m invested by government in further improving the nation’s electric vehicle infrastructure.”

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Go Ultra Low Maxwell Hutchison Poppy Welch ricarica ev Royal Institute of British Architects urbanistica

Lascia una risposta

 
Pinterest