I collaboratori di Troyer “fanno il pieno” gratis alle auto elettriche

I collaboratori di Troyer “fanno il pieno” gratis alle auto elettriche

28 nov, 2016

Fonte: Green Mobility

 

Bolzano, Italia. 26 Novembre 2016. “Siamo al vostro fianco sulla strada verso un futuro sostenibile”, promette , il produttore di dotazioni elettromeccaniche per centrali idroelettriche. Dà l’esempio anche ai propri collaboratori, mettendo a disposizione gratuitamente l’energia per ricaricare le loro auto elettriche.

I veicoli elettrici hanno più vantaggi rispetto a quelli tradizionali a motore: non emettono gas di scarico, fanno meno rumore, hanno meno costi di gestione e sono divertenti da guidare. Lo svantaggio, però, è sempre l’autonomia. Per aggirare questo ostacolo, la ditta Troyer di ha permesso ai suoi dipendenti pendolari di ricaricare gratuitamente le loro auto elettriche in azienda. Durante l’orario di lavoro l’auto viene attaccata alla stazione di ricarica e viene ritirata al momento di rientrare a casa. Questo evita un’ulteriore sosta a una stazione di ricarica esterna.

Nel parcheggio aziendale sono stati riservati tre posteggi, dipinti di verde, appositamente per le auto elettriche.

“I nostri collaboratori che guidano un’auto elettrica sono un esempio. La ditta Troyer vuole favorire al meglio l’investimento in un’auto elettrica e aiutare ad ammortizzare la spesa d’acquisto mettendo a disposizione l’energia per la ricarica”, affermano gli amministratori e .

Due collaboratori che percorrono il tragitto casa-lavoro ogni giorno con l’auto elettrica sono e .

“Dopo due anni di esperienza con un’auto elettrica siamo sicuri di non voler più tornare indietro alle auto tradizionali”, affermano entrambi. Secondo Nils e Manfred, per i viaggi quotidiani per andare a lavoro non c’è niente di meglio della mobilità elettrica, “soprattutto quando si può ricaricare l’auto sul posto di lavoro”.

Che alla ditta Troyer stia a cuore l’ambiente lo confermano anche i loro numerosi certificati di qualità internazionali. Già nel 2002 la ditta ha eseguito un audit interno e ha ricevuto la certificazione ISO 14001:2014. La stazione di ricarica per auto elettriche è solo un altro passo verso un futuro sostenibile. Sicuramente non sarà l’ultimo: già si pensa alla conversione del parco mezzi con veicoli elettrici o ibridi.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: alto adige colonnine ricarica Fabiano Bressan Manfred Keim Manfred Moling Nils Grundei ricarica ev sudtirol troyer vipiteno

Lascia una risposta

 
Pinterest